Calcio, Giovanissimi Regionali Castelverde, Dolci: “Raggiunta la salvezza, ora nove punti”

E’ un finale di stagione sereno per i Giovanissimi regionali del Castelverde. I ragazzi di mister Massimo Dolci (che assieme ad altri due gruppi del club biancoverde sono in trasferta ad Agropoli per partecipare a un torneo internazionale che si chiuderà domani) hanno messo in tasca la matematica salvezza, anche se da tempo la squadra aveva ipotecato la permanenza in categoria. Nelle ultime gare della stagione, dunque, l’obiettivo diventa quello togliersi qualche altra soddisfazione e nel turno pre-pasquale i ragazzi di Dolci stavano per prendere uno “scalpo” prestigioso. Il Ponte di Nona capolista ha dovuto sudare non poco per portare via i tre punti dal “Mario Manuali” anche se alla fine la prima della classe si è imposta per 2-1. «I nostri ragazzi hanno fatto un’ottima prestazione – commenta mister Dolci – Siamo andati sotto molto presto a causa di un infortunio difensivo e poi gli ospiti hanno raddoppiato prima dell’intervallo, dimostrando di essere la squadra forte che ci aspettavamo. Poi nella ripresa abbiamo accorciato le distanze grazie ad un calcio di rigore di Succu e abbiamo anche costruito delle buone opportunità per pareggiare, ma non ci siamo riusciti. Il gruppo, comunque, è uscito dal campo a testa alta e questo dovremo continuare a fare fino alla fine della stagione». L’obiettivo principale, vale a dire quello della salvezza, è stato già ottenuto matematicamente e allora per le tre gare che chiuderanno il campionato del Castelverde l’obiettivo è abbastanza “semplice”. «Cercheremo di vincerle tutte così da guadagnare una miglior posizione di classifica» commenta Dolci. Il primo appuntamento post-pasquale sarà sul campo dell’Atletico Zagarolo ultimo in classifica con appena un punto conquistato: la classica gara-trappola. «Il pericolo maggiore è la sottovalutazione dell’avversario: se pensiamo di aver già vinto prima di scendere in campo rischiamo delle brutte figure. Sarà importante sbloccare presto il risultato per avere una conduzione mentale del match più tranquilla».

I video del giorno