A Pasquetta, Aperipulp “Easter Edition 2017” approda al Capri Beach

Se fosse un gioco, sarebbe un coloratissimo caleidoscopio. Se fosse un film, invece, sarebbe una pellicola cult come “Back to the Future” che, non a caso, dà il titolo all’evento. Stiamo parlando di Aperipulp “Easter Edition 2017”, il party dei party – format di intrattenimento danzante nato nel 2009 -, che dopo il sold out in Messico a Playa del Carmen durante il BPM Festival, torna a Napoli Lunedì in Albis, ovvero a “Pasquetta”, stavolta, al Capri Beach di Licola (Viale Sibilla 20).

Un happening esclusivo, ma anche una vera e propria macchina del tempo, proprio come quella protagonista del movie con Michael J. Fox, pronta a trasportare i presenti in un’altra dimensione. Un sapiente mix di suoni futuristici, ritmi tribali, strumenti ed armonie che dal passato riecheggeranno fino ai nostri giorni.

Star dell’appuntamento in programma per lunedì 17 aprile, dalle 11 del mattino allo scoccare della mezzanotte, sarà il dj e producer tedesco Gerd Janson, top della scena House e Techno mondiale, i cui set si fondano su una ricerca musicale contemporanea tra le più complete e raffinate e su classici house senza tempo. A lui si deve anche la nascita della label Running Back, che vede in catalogo artisti del calibro di Theo Parrish, Move D, Radio Slave, Maurice Fulton, Todd Terje, Leon Vynehall, Redshape, Tensnake, Prosumer, Cosmin TRG, Suzanne Kraft, Roman Flugel, Jacob Korn, Precious System, Paul Woolford, KiNK, Lauer e Helium Robots.

Tra gli altri ospiti di Aperipulp “Easter Edition 2017”: Pako S b2b Genny G (Deependence rec + Melt London Music), Atochi (Overdrive Musik), Kozzuto b2b Gabriele Del Prete, Mario Bianco b2b Andrea Gambardella, Gennaro De Sarno b2b Tony Di Sarno,
Deep Brothers e Stefano Zampone
. Live act: Luca G.

loading...
Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 7656 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.