27 febbraio 2017

Calcio, Eccellenza, Serpentara, Cestrone: “E’ dura per il secondo posto, ma mancano ancora tanti punti”

Il Serpentara non riesce a spiccare il volo. Dopo il doppio successo tra Colleferro e Formia, la squadra di mister Enrico Baiocco ha avuto altre due gare ravvicinate, entrambe in trasferte in terra di Ciociaria: l’infrasettimanale di recupero col Città di Monte San Giovanni Campano e la gara di domenica a Roccasecca. Identico l’esito finale, un doppio 1-1 che non ha consentito alla squadra di Bellegra e Olevano di avvicinare ulteriormente il secondo posto e alimentare le speranze di una clamorosa rimonta per i play off. «E’ indubbio che avremmo voluto vincere in entrambe le occasioni – commenta il trequartista o esterno offensivo classe 1996 Francesco Cestrone -, ma alla fine ci prendiamo questi due punti e cerchiamo di guardare avanti. La distanza dal secondo posto non è cambiata, siamo ancora a 8 punti: il discorso non è semplice, ma ci sono ancora tante gare da giocare e noi ci crediamo». Cestrone torna brevemente sulla gara di Roccasecca. «Abbiamo provato a proporre il nostro calcio anche se si è giocato su un terreno di gioco davvero molto brutto. A inizio partita ci è stato negato un rigore evidentissimo e poco dopo l’arbitro ne ha assegnato uno ai padroni di casa quantomeno dubbio, ma siamo riusciti comunque a pareggiare prima dell’intervallo con una rete di Tozzi (che aveva segnato pure a Monte San Giovanni Campano, ndr). Nella ripresa abbiamo creato altre occasioni, ma non siamo riusciti a siglare la rete del sorpasso». Nel prossimo turno il Serpentara ospiterà al Savoia di Bellegra un cliente ormai “conosciutissimo”. «Giocheremo contro l’Itri e sarà la quarta volta in stagione, dopo l’incrocio nella semifinale di Coppa. Non nascondo che, oltre alla voglia di vincere per alimentare i nostri sogni di classifica, vorremmo portare a casa i tre punti pure per una sorta di “vendetta sportiva” dopo quell’eliminazione che ancora brucia e per la quale siamo ancora arrabbiati. L’Itri è un avversario ostico che ultimamente sta collezionando buoni risultati – conclude Cestrone -, ma noi cercheremo di imporre il nostro gioco e far nostra la gara».