Arti MArziali, Asd Judo Energon Esco Frascati, super Favorini: trionfo in European Cup a Follonica

Un’esibizione perfetta. Flavia Favorini ne ha “combinata” un’altra: la forte judoka classe 2000 dell’Asd Judo Energon Esco Frascati ha trionfato nella prima tappa dell’European Cup 2017 svoltosi a Follonica, in Toscana. La promettentissima atleta tuscolana ha gareggiato nella categoria 63 chili della classe Cadetti per la prima volta nella sua carriera (in precedenza aveva sempre combattuto nella categoria dei 57 kg), ma evidentemente non ha sentito il “salto”. «Sono molto contenta, in special modo per aver risposto bene al cambio di categoria. Penso di aver fatto una bella gara, anche se indubbiamente ci sono stati dei momenti di difficoltà. La finale è stato indubbiamente l’incontro più duro, ora guardo ai prossimi appuntamenti». Percorso netto per la Favorini che ha eliminato nell’ordine la slovena Ana Horvat, la russa Diana Gimaletdinova, l’austriaca Laurentia Adam (ai quarti di finale), l’altra russa Daria Kariakina in semifinale e nell’atto conclusivo la spagnola Irene Camus Hernaez, battuta per ippon. Il tutto sotto gli occhi compiaciuti del maestro Nicola Moraci, presidente dell’Asd Judo Energon Esco Frascati nonché tecnico delle Nazionali giovanili azzurre. «Flavia aveva già dimostrato al recente torneo internazionale dell’Alpe Adria di poter fare molto bene nella categoria dei 63 chili e credo che ormai bisognerà lavorare per preparare quel tipo di gara» rimarca Moraci. Non c’è molto tempo per festeggiare questa splendida affermazione: la Favorini, infatti, sarà di nuovo sul tatami nel prossimo fine settimana per la seconda tappa dell’European Cup che si terrà a Fuengirola, in Spagna. «Vado avanti a testa bassa e sono già concentrata sul prossimo appuntamento» dice ancora la Favorini che dimostra di avere la testa giusta per arrivare a grandi livelli. La voglia di lavorare e la capacità di sacrificarsi, oltre alle sue qualità tecniche, possono davvero portarla lontano: l’Asd Judo Energon Esco Frascati e tutto il movimento del judo italiano incrociano le dita per lei.