22 febbraio 2017

MOONSHINE vol. 3 – terzo appuntamento con il reading clandestino del Nostos Teatro

Sabato 18 febbraio alle ore 21, terzo appuntamento con il reading clandestino del Nostos TeatroMOONSHINE vol. 3 – Distillazione clandestina di parole e note.

Il Moonshine è un famoso whiskey illegale che deve il suo nome alla pratica della distillazione clandestina, fatta, appunto, di notte, alla luce della luna. Allo stesso modo, tra un approdo ufficiale e l’altro, il Nostos Teatro propone l’idea di distillare parole e sonorizzazioni per estrarne performance singolari di “ora e qui” nella penombra delle sere d’inverno.

Il 18 febbraio andrà in scena il terzo dei quattro appuntamenti in intimità che compongono il Moonshine: il Nostos si trasforma nella cambusa di una nave filibustiera, alcova di poesia e letteratura, di musica elettronica e strumentale, di fotografia e video, di rum e vino buono.

Il reading di sabato sarà un viaggio in versi. La poesia sarà il tramite di un’introspezione intima tesa a raccontare l’uomo nelle sue declinazioni: l’inquietudine, la passione, l’etica, la lotta, il desiderio d’amore e la sua perdita, l’abbandono, la rinascita, la libertà.

Le letture saranno interpretate dagli allievi attori del Nostos Teatro: Maria Teresa Vargas, Enzo Motti, Angela Caputo, Nicla Salve, Barbara De Gaetano, Luca De Rosa, Angela Di Foggia, Giusy Ruggiero, Antonella Cotugno, Raffaele Serpe, Giusy Pangia, Giuseppe Angelo Gerla, Marika Frongillo, Giusy Mangiacapra, Anna Muzzica, Antonio Marciano, Raffaele Tessitore, Maria Caterino.

La regia è di Giovanni Granatina i testi sono stati scelti da Gina Oliva, le elaborazioni sonore sono a cura di Dimitri Tetta, il resto è una sorpresa… cultura clandestina e illegale al Nostos Teatro.

 

MOONSHINE vol.3

Distillazione clandestina di parole e note

Letture interpretate dagli allievi attori del Nostos Teatro

Regia Giovanni Granatina

Selezione testi Gina Oliva

Elaborazioni sonore a cura di Dimitri Tetta

 

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 6785 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.