II° Municipio, mensa scolastica, no alla centralizzazione del servizio

“Ci sono molti esempi virtuosi nel nostro Municipio di istituti comprensivi che gestiscono in autonomia il servizio mensa. Ecco perché siamo contrari alla delibera presentata dalla giunta capitolina che intende obbligare tutte le scuole a centralizzarlo”.

Lo dichiarano in una nota la Presidente del Municipio e l’Assessore alle politiche educative del Municipio II. L’occasione si è presentata questa mattina quando la delibera comunale è approdata al Consiglio del  Municipio II che ha espresso parere contrario al Documento con delle osservazioni.

“Ritengo che la delibera sia contraria ai principi dell’autonomia scolastica e del decentramento amministrativo. Ma soprattutto sarebbe vissuta come un’inutile imposizione dagli istituti scolastici che scelgono l’autogestione. Allo stato attuale infatti è possibile per queste scuole attingere a delle risorse (i cosiddetti residui mensa) che vengono utilizzate in progetti molto spesso condivisi anche con le famiglia. Sono casi in cui la comunità scolastica è protagonista di buone pratiche e non c’è alcun valido motivo per cui negare questa possibilità”. “Nella delibera – spiega l’assessore – ci sono anche degli spunti interessanti che riguardano ad esempio la raccomandazione di scegliere alimenti bio e percorsi altamente certificati. Elementi che possono certamente essere presi in considerazione. Il Consiglio del Municipio II ha inserito anche la richiesta agli istituti scolastici di prevedere il taglio degli alimenti in sicurezza per proseguire nella nostra comune “Operazione salvavita”.

Informazioni su Emanuele Bompadre 9348 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.