Cisterna di Latina, sicurezza, il Sindaco incontra i cittadini delle periferie vessati dai furti in abitazione

Ieri mattina il sindaco di Cisterna, Eleonora Della Penna, ha incontrato una delegazione di cittadini residenti nei quartieri periferici per discutere del grave fenomeno dei furti in abitazione. Una riunione che arriva all’indomani dell’operazione di controllo straordinario del territorio operata dal Commissariato di Polizia di Stato di Cisterna di Latina e finalizzata proprio al contrasto dei reati predatori nelle periferie.

“Oggi abbiamo incontrato alcuni cittadini – ha commentato Della Penna – che si sono fatti portavoce di tanti altri residenti nelle periferie che combattono ciclicamente contro il fenomeno dei furti in abitazione. Una minaccia concreta alla sicurezza di tutti che, inoltre, genera un disagio sociale intollerabile. La nostra amministrazione comunale sta affrontando da tempo la questione, attraverso un costante confronto con le forze dell’ordine, ed i risultati stanno arrivando. Già stanotte, infatti – e ci tengo per questo a fare un grande plauso alla Questura di Latina e al Commissariato di Cisterna – è stata organizzata una serrata perlustrazione del vasto territorio periferico della nostra città che fa sentire forte la presenza delle forze dell’ordine nelle nostre zone. Una presenza che, è bene precisare, non è solo fisica ma anche di intelligence, di investigazione, di raccolta e analisi dei dati. Pertanto, per la prossima settimana abbiamo organizzato un incontro con i rappresentanti dei cittadini ricevuti oggi ed il Dirigente del Commissariato di Polizia di Cisterna, la dottoressa Lucia Di Pierro, che come sempre si è dimostrata disponibilissima. Una riunione – spiega il Sindaco – finalizzata soprattutto al reciproco scambio di informazioni.Io credo infatti, che quello della collaborazione e del dialogo diretto tra Forze dell’ordine e cittadini, con il tramite delle istituzioni locali, sia lo strumento migliore per rendere la vita dei ladri difficile. Potremmo chiamarla ‘Sicurezza partecipata’ che non ha niente a che fare con le ronde, fenomeno inutile oltre che illegittimo e pericoloso per i cittadini. Sto parlando invece – specifica in conclusione Della Penna – di comunicare in maniera realmente efficace, di creare un canale diretto tra forze dell’ordine e cittadini che passi attraverso il confronto e la denuncia puntuale – anche sotto forma di esposto o segnalazione – di ogni tentato furto o attività sospetta”.

loading...