Pallavolo, Seconda Divisione, Polisportiva Borghesiana volley, Aquili: “Gennaio mese fondamentale”

Le feste sono quasi terminate, ma per la Seconda divisione femminile della Polisportiva Borghesiana volley non c’è tempo di fare “stravizi”. C’è un turno di campionato importante che aspetta le capitoline l’8 gennaio prossimo e con un tecnico attento alla cura dei particolari come Marco Aquili c’è da giurare che le ragazze della Polisportiva Borghesiana non abbiano “sgarrato”. «Giocheremo domenica alle ore 16 presso il campo amico del Brasili contro la Roma Otto, una delle tre squadre che ci fanno compagnia in vetta al girone. Sarà sicuramente un match complicato perché di fronte ci sarà una buona squadra che ha il sostegno di un pubblico “rumoroso” anche fuori casa. Le ragazze dovranno essere molto lucide dal punto di vista mentale e pensare solo a quello che accade in campo». Aquili pare sicuramente soddisfatto della gestione della prima parte di campionato della Seconda divisione. «Il bilancio è certamente positivo anche in termini di risultati visto che abbiamo centrato cinque vittorie e che l’unica sconfitta l’abbiamo rimediata col Sales alla seconda di campionato, quando il gruppo non aveva ancora la giusta amalgama in campo. Successivamente le ragazze hanno saputo trovare una quadratura importante e ora viaggiano su ottimi livelli, anche per questo sono fiducioso per la seconda parte di campionato». E per capire quale sarà il futuro della prima squadra femminile della Polisportiva Borghesiana non bisognerà attendere molto secondo Aquili. «Nel mese di gennaio avremo alcune partite molto importanti con le squadre che sono ai vertici con noi, a cominciare dal match contro la Roma Otto. Alla fine di questo primo mese del 2017, quindi, potremo capire qualcosa di più sul nostro reale spessore. Ma ho fiducia perché le ragazze hanno saputo diventare squadra in poco tempo: ovviamente c’è ancora qualche cosa da aggiustare dal punto di vista dello stile di gioco, ma la cosa più urgente era trovare la giusta amalgama e da quel punto di vista le ragazze hanno fatto passi da gigante e anche qualcosa in più».

I video del giorno