8 dicembre 2016

Rugby, Serie B, Ldm Colleferro, Cekrezi chiede tempo: “Pian piano uscirà il nostro valore”

Non è stato un grande inizio di stagione per la serie B della Ldm Colleferro Rugby 1965. La squadra di coach Giampietro Granatelli ha infilato a Catania la terza sconfitta in altrettante gare (36-8), anche se le difficoltà iniziali di un gruppo molto giovane erano ampiamente preventivate in casa rossonera e l’ambiente rimane sereno. Tra i più meritevoli in terra etnea c’è stato Ernesto Cekrezi, italianissimo (anche se con chiare origini albanesi) mediano di mischia classe 1996 che commenta la gara. «A mio modo di vedere abbiamo fatto un passo in avanti a livello di prestazione rispetto alle prime due partite. Nel primo tempo i siciliani hanno preso un vantaggio decisivo e noi nella ripresa abbiamo provato a reagire senza riuscire ad accorciare le distanze, ma va ricordato che l’anno scorso, con un gruppo più esperto, prendemmo sessanta punti e poi a Catania le trasferte non sono mai semplici né dal punto di vista ambientale né soprattutto da quello logistico e organizzativo». Cekrezi (nella foto di Loris Carlan) ha trascorso una “vita sportiva” con il club colleferrino e ai colori rossoneri lo lega anche una questione di affetto. «Qui ha giocato anche mio fratello Armand (scomparso prematuramente per una grave malattia, ndr) che io porto sempre nel cuore e a cui penso in ogni mia attività quotidiana. Tra l’altro gioco nel suo stesso ruolo». Tornando all’attualità, Cekrezi parla della situazione di classifica della Ldm Colleferro Rugby 1965. «Partire con tre sconfitte, chiaramente, non può far piacere. Ma siamo un gruppo molto giovane e sapevamo che ci sarebbe stato da soffrire. Sono convinto che con un po’ di pazienza questa squadra riuscirà a esprimere il suo reale valore». Domenica la Ldm Colleferro Rugby 1965 è attesa da un’altra trasferta (la terza nelle prime quattro giornate di campionato) sul campo dell’Avezzano. «Gli abruzzesi sono protagonisti da anni in questa categoria – rimarca Cekrezi – e sicuramente sarà un’altra partita complicata, ma cercheremo di dare il massimo».