8 dicembre 2016

Raggi: “Valorizzazione del merito, riconoscimento dei diritti, riduzione degli sprechi”

Valorizzazione del merito, riconoscimento dei diritti, riduzione degli sprechi: sono alcuni dei principi con cui intendiamo rigenerare l’amministrazione comunale, per renderla sempre più efficiente e al servizio dei cittadini.

Per questo sin dal primo giorno del nostro insediamento abbiamo avviato una fitta attività di analisi dei processi amministrativi finalizzando il lavoro alla migliore riallocazione delle risorse in seno all’ente e cercando di dare respiro alle strutture periferiche maggiormente in sofferenza.

Vogliamo la migliore allocazione possibile del personale già in organico. Stiamo riorganizzando la macchina capitolina nel segno del merito, della trasparenza e della produttività. Il nostro obiettivo è produrre allo stesso tempo innovazione e risparmi. E una volta realizzato tutto ciò per i cittadini ci saranno servizi più efficienti e di qualità.

Oggi ho il piacere di dare una bella notizia a tante ragazze e a tanti ragazzi che da anni attendono di entrare a far parte dell’amministrazione capitolina.
La nostra giunta ha sbloccato le assunzioni per i vincitori del cosiddetto “concorsone”. Nei prossimi giorni riceveranno le lettere con cui il Campidoglio ufficializza il loro nuovo incarico. Faccio loro un in bocca al lupo. Benvenuti in squadra.

Entro la fine dell’anno, procederemo all’assunzioni di 485 figure professionali, che rafforzeranno la macchina amministrativa con un’iniezione di competenze ed entusiasmo.

Siamo riusciti dunque a superare quelle criticità che, a causa dell’inerzia delle precedenti amministrazioni, hanno impedito per troppo tempo a queste persone di veder riconosciuto un loro diritto.

E non abbiamo intenzione di fermarci qui. Dopo averlo sbloccato, integreremo il piano assunzionale con un intervento che porterà ad altre 100 assunzioni, già nel 2016: questo nuovo piano sarà possibile grazie ad uno stanziamento di oltre 2,5 milioni di euro che otterremo dal taglio dei comandi da altre amministrazioni, dei contratti a tempo determinato ex art. 110 e delle alte specializzazioni dell’ufficio stampa.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.