4 dicembre 2016

Juventus prima

La Juventus riprende dopo la sosta la striscia di vittorie e infila il quarto successo consecutivo in Serie A TIM superando l’Udinese in casa. I bianconeri hanno faticato per tutto il primo tempo, disputato sotto ritmo “in attesa degli eventi”, poi, colpiti nell’orgoglio dalla rete degli ospiti, gli uomini di Allegri hanno ribaltato il risultato nel giro di pochi minuti tra la fine della prima frazione e l’inizio della seconda, lasciando poi ancora nel finale spazio alla manovra della formazione di Delneri.
In mezzo al possesso palla dei friulani la prima palla gol capita a Mandzukic, titolare al posto di Higuain, che a porta vuota, per evitare l’intervento in chiusura di un difensore, alza la palla sopra la traversa. Alla mezz’ora Jankto dal limite sparacchia alto, ma si rifà dopo pochi secondi approfittando di una doppia distrazione bianconera per portare i suoi in vantaggio. Hernanes non raccoglie al limite e il numero 14 degli ospiti si avventa sul pallone calciando in porta, dove trova anche un Buffon non perfetto per portare in vantaggio i suoi. La Juventus reagisce subito e prima dell’intervallo rimette la partita sul pareggio con una splendida punizione di Dybala. Al rientro in campo è ancora l’attaccante argentino a dettare legge. Prima impensierisce Karnezis, poi al 51′ trasforma con freddezza il rigore concesso per fallo su Alex Sandro. Lo stesso Alex Sandro poco dopo potrebbe chiudere il match con un colpo di testa praticamente sulla linea di porta. La Juventus pare in pieno controllo del match, ma commette l’errore di non chiuderlo, e nel finale i bianconeri rischiano su Thereau e Zapata, sui quali si disimpegna bene Buffon difendendo i tre punti che permettono alla squadra di Allegri di portarsi a +5 sulla seconda in classifica.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5930 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.