5 dicembre 2016

MotoGp: partenza incoraggiante per l’Aprilia

Una prima giornata di prove positive ha aperto il weekend giapponese di Aprilia. Le RS-GP di Bradl e Bautista hanno concluso rispettivamente all’undicesimo e dodicesimo posto nella classifica combinata delle prime due sessioni.

Alla ricerca del miglior assetto sulla pista di Motegi, Stefan e Alvaro hanno testato sia diverse configurazioni ciclistiche ed elettroniche sia le performance delle opzioni di pneumatici Michelin disponibili per questa gara. Il lavoro al box dell’Aprilia Racing Team continuerà domani con particolare attenzione al cronometro nelle FP3: la sessione del mattino potrà infatti sancire l’accesso diretto alla Q2, risultato raggiunto da Aprilia negli ultimi due appuntamenti iridati di Misano ed Aragon.

Stefan Bradl, protagonista anche di una banale scivolata nelle FP2, ha valutato in modo positivo le due sessioni di oggi. Trovato da subito un buon feeling, il pilota tedesco intende concentrare il lavoro sulla costanza di prestazione. Nono questa mattina, Alvaro Bautista nel pomeriggio ha effettuato alcune modifiche importanti al setting, non riscontrando grossi miglioramenti ma continuando ad esplorare le reazioni della RS-GP.

ALVARO BAUTISTA
“Questa mattina è andata bene, abbiamo azzeccato il setting di partenza. Nel pomeriggio, proprio per questo motivo, abbiamo deciso di provare una modifica abbastanza importante per cercare uno step ulteriore come fatto nelle ultime gare. Non abbiamo ottenuto il risultato sperato ma in ogni caso siamo in una buona situazione, domani partiremo dai riferimenti delle FP1 lavorando sui dettagli per limare qualche altro decimo”.‬‬

STEFAN BRADL
“Una buona partenza per noi, in entrambe le sessioni siamo stati abbastanza veloci. Abbiamo avuto qualche incertezza nelle FP1 che siamo riusciti a risolvere, la seconda sessione è stata molto positiva. La base di partenza si è dimostrata buona e l’abbiamo migliorata nel corso delle prove. Possiamo ancora crescere, sia sul setup che sull’elettronica dobbiamo lavorare per mantenere costante la prestazione in ottica gara, una fase nella quale serve essere supportati dalla moto. Spero di continuare su questa strada anche domani”.‬‬

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5950 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.