3 dicembre 2016

Roma, sfila il telefono ad una ragazza e picchia il fidanzato: in manette un tunisino

Questa notte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un cittadino tunisino di 21 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, con l’accusa di rapina impropria in concorso.

Il ragazzo, insieme ad altre persone al momento rimaste sconosciute, ha pedinato una coppia di fidanzati italiani che stava passeggiando in via Giolitti per poi entrare in azione sfilando dalla tasca della ragazza un telefono cellulare.

L’azione, suo malgrado, è stata notata dal fidanzato della vittima che ha immediatamente affrontato il ladro. Quest’ultimo, per divincolarsi, ha scagliato un pugno al volto dell’uomo ed ha approfittato del suo momentaneo stordimento per fuggire insieme ai suoi complici.

Fortunatamente una “gazzella” dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, in transito poco lontano e notato il parapiglia, si è immediatamente posta all’inseguimento dei fuggitivi riuscendo a bloccare l’esecutore materiale della rapina.

Il telefono è stato recuperato e restituito alla vittima mentre il suo fidanzato non è ricorso alle cure mediche valutando non gravi le conseguenze riportate dal pugno ricevuto.

Il cittadino tunisino, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato portato in caserma, dove attenderà di essere portato in Tribunale per il rito direttissimo.

About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.