6 dicembre 2016

Rugby, Serie B, Ldm Colleferro Rugby 1965, Massicci: “Sarà una stagione dura, dobbiamo crescere”

La Ldm Colleferro Rugby ha vissuto una bella giornata di solidarietà. Domenica, infatti, al campo Natali il club ha organizzato una lunga giornata (dalle 9 alle 20) in favore delle popolazioni colpite dal terremoto (con una riffa i cui premi sono stati pubblicati sul sito e sulla pagina Facebook ufficiali della società) in cui c’è stato spazio per dibattiti, musica e ovviamente il rugby. In mattinata, infatti, si è tenuto il terzo memorial “9 per sempre”, mentre nel pomeriggio si è disputata la sfida valida per la seconda giornata del campionato di serie B tra i rossoneri e la Rugby Roma Olympic Club.
Il tutto nel ricordo dell’ex giocatore Armand Cekrezi, scomparso prematuramente qualche anno fa per una grave malattia. «Siamo felici della notevole partecipazione registrata durante la giornata, ringraziamo tutti gli intervenuti e coloro che hanno voluto darci un sostegno morale o organizzativo durante l’evento» è stato il messaggio del presidente Gianluigi De Vito a nome del club. Intanto la serie B ha rimediato la seconda sconfitta consecutiva in campionato, cedendo per 14-28 alla Rugby Roma. E’ il terza linea centro classe 1988 Stefano Massicci, capitano della Ldm Colleferro Rugby 1965, ad analizzare il match. «Abbiamo giocato un pessimo primo tempo, in cui sinceramente non so spiegare bene cosa ci sia successo anche se la difficoltà fondamentale di questo gruppo è la mancanza di esperienza. Nella ripresa abbiamo provato a riaprire il match, ma le distanze erano troppo ampie». Il capitano, che da una vita sportiva gioca a Colleferro, sa che quest’anno ci sarà da soffrire.
«Il gruppo ha subito un ricambio generazionale importante e tanti ragazzi sono alla prima esperienza in categoria, almeno fino a gennaio dovremo stringere i denti. Speriamo che il coach Giampiero Granatelli, che è un personaggio di assoluto spessore, riesca a trasmettere alla squadra la sua idea di rugby nel più veloce tempo possibile». Domenica la Ldm Colleferro Rugby 1965 andrà a Catania. «Una squadra difficile – dice Massicci – Come tutte le siciliane, poi, in casa dà sempre qualcosa in più e inoltre ci sono le difficoltà logistiche del caso da mettere in conto. Noi dovremo cercare di dare il massimo sperando che il Catania lasci qualcosa per strada».