6 dicembre 2016

Di Battista: “I primi 30 minuti del duello Trump-Clinton sono stati stomachevoli”

M5s - Five Star Movement's member, Alessandro di Battista, during "Bersaglio mobile" TV program, hosted by journalist Enrico Mentana and broadcasted on La7 channel. Rome, 20 May 2014. ANSA/CLAUDIO PERI

I primi 30 minuti del duello Trump-Clinton sono stati stomachevoli. Accuse così trash che al confronto “il Grande Fratello VIP” sembra un documentario sul bon ton. Nessuna idea, nessuna proposta innovativa, nessun minimo accenno ai problemi reali che affliggono milioni di cittadini nord americani. Uno di questi due soggetti sarà il prossimo Presidente degli Stati Uniti d’America ovvero sarà il capo della democrazia rappresentativa più potente del mondo. Siamo sicuri che l’incrocio tra democrazia rappresentativa, capitalismo finanziario e mezzi di comunicazione al loro servizio permetta ai soggetti più meritevoli di occuparsi degli interessi della collettività?

Qualcuno sostiene che il M5S si sia avvicinato a Putin. Lo ripeto ancora una volta: il M5S non è né filo-russo né filo-americano. E’ filo-italiano e per questo combatte dal primo giorno contro le assurde sanzioni alla Russia che danneggiano soprattutto le nostre imprese. Tuttavia posso dire una cosa su Putin. Se Putin si fosse permesso anche solo una delle cadute di stile di Trump o della Clinton o avesse dimostrato la loro pochezza di contenuti e idee oggi tutti i giornali della libera società di mercato occidentale avrebbero titolato: “In Russia non bisogna andare a votare, quella non è una democrazia”. Ci sono anche altri candidati alla Casa Bianca. Non hanno chance questa volta. Chissà se il livello così dozzinale dei due sfidanti favoriti in futuro non aprirà gli occhi a tanti americani.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5958 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.