4 dicembre 2016

Dopo il Mugello, Michelin è campione costruttori gomme della Superbike, Calia secondo assoluto in campionato

Michelin conquista per la terza stagione consecutiva il titolo italiano costruttori pneumatici della Superbike, trasformando in un dominio di marca quella che negli anni si è andata delineando come una costante supremazia.
Con questo risultato, ottenuto proprio al decimo ed ultimo round, si è concluso al Mugello l’impegno ufficiale della Michelin nel CIV 2016.
La giornata finale del tricolore Superbike ha proposto, per la squadra del Bibendum, anche una nettissima vittoria di Michele Pirro (Ducati – Barni Racing) e il secondo posto nella classifica generale di kevincalia (Aprilia – Nuova M2 Racing), distanziato di sole 15 lunghezze dal neo-campione Matteo Baiocco.
Nel bilancio del week end al Mugello figurano inoltre il brillantissimo secondo posto di Ivan Goi (Ducati – Barni Racing) nel round del sabato e un autentico gioiello, il nuovo record della pista in gara per la Superbike stabilito domenica da Pirro con il tempo di 1’51″697.
In una classifica generale profondamente ridisegnata dalle note penalizzazioni inflitte per irregolarità tecniche, oltre alla eccellente seconda posizione di Calia, che ha incassato i due punteggi massimi di Vallelunga, figurano, tra i gommati ufficiali Michelin, Pirro al quinto posto, con quattro successi ottenuti “sul campo”, Goi all’ottavo e poi Simone Saltarelli (Aprilia – L.R. Corse) al dodicesimo posto e Alessandro Nocco (Aprilia – Nuova M2 Racing) al ventunesimo. Con la sola apparizione del Mugello hanno marcato punti per il tricolore anche Sylvain Barrier (Aprilia – Nuova M2 Racing), 29°, e Eddi La Marra (Ducati – Barni Racing), 33°.

Roberto Venesia (Responsabile Competizione moto Michelin Italia): “Nel bilancio del week end risplendono il secondo posto conquistato da Goi, sotto la pioggia, nel round del sabato; il successo incontrastato di Pirro in quello di domenica, su pista asciutta, con un vantaggio di quasi 16 secondi sul più immediato inseguitore (il che vuol dire aver guadagnato costantemente oltre un secondo al giro); la strepitosa rimonta di Calia nella stessa gara, che lo ha portato dalla ventesima posizione in griglia alla quarta finale, avendo fatto segnare il proprio giro più veloce proprio nella tornata conclusiva, e naturalmente il nuovo record in gara per la top class su una pista impegnativa e prestigiosa come il Mugello che ora porta la firma di Michele Pirro, della Ducati – Barni racing e di Michelin”.

“Il bilancio finale della stagione è fortemente caratterizzato invece dal successo nella speciale classifica per i costruttori pneumatici, inseguito con determinazione fino all’ultimo metro e raggiunto nonostante le penalizzazioni che hanno ridisegnato le graduatorie alla vigilia della penultima tappa. E’ importante sottolineare che a questa vittoria, che è di marca, hanno contributo diversi piloti e team, a conferma del fatto che si tratta di un successo collettivo, frutto di un autentico lavoro di squadra”.

“Per Michelin il CIV 2016 ha rappresentato un miglioramento complessivo dei prodotti utilizzati, in particolare sotto il profilo della costanza. Con due soluzioni per la gomma anteriore e due per la posteriore abbiamo gareggiato su tutti i circuiti e in tutte le condizioni di asciutto, risultando sempre competitivi: è una dimostrazione di versatilità che ci gratifica”.

“Rivolgiamo un ringraziamento ai team e a tutti i piloti che nel corso della stagione hanno collaborato con noi per l’impegno e la professionalità che hanno profuso”.

“Quanto, infine, all’ultimo week end, ricordiamo le buone prestazioni di Simone Saltarelli, soprattutto la domenica, davanti a Barrier, e l’incoraggiante ritorno alle competizioni di La Marra, premiato con il punto conquistato domenica. Sabato lo stesso La Marra ma anche Pirro e Barrier avevano pagato le conseguenze della pista bagnata, uscendo rapidamente fuori scena, mentre Goi, brillantissimo sotto la pioggia, avrebbe potuto puntare al podio anche domenica se non fosse stato fermato da un problema tecnico mentre lottava nel gruppo degli inseguitori”.

CIV 2016 – Classe Superbike
9° round – Mugello – 8 ottobre 2016
Risultati: 1. L. Lanzi (BMW); 2. I. Goi (Ducati – Barni Racing), a 1″771; 3. M. Ferrari (BMW), a 2″608; 4. D. Schiavoni (BMW), a 3″530; 5. A. Torcolacci (Yamaha), a 21″581; … 7. K. Calia (Aprilia – Nuova M2 Racing) a 31″332; … 15. S. Saltarelli (Aprilia – L.R. Corse), a 1’28″413. Rit.: S. Barrier (Aprilia – Nuova M2 Racing). N.P: M. Pirro e Eddi La Marra (Ducati – Barni Racing).

10° round – Mugello – 9 ottobre 2016
Risultati: 1. M. Pirro (Ducati – Barni Racing); 2. D. Schiavoni (BMW), a 15″707; 3. M. Baiocco (Ducati), a 17″508; 4. K. Calia (Aprilia – Nuova M2 Racing), a 21″117; 5. L. Lanzi (BMW), a 21″563; … 11. S. Saltarelli (Aprilia – Nuova M2 Racing) a 31″332; 12. S. Barrier (Aprilia – Nuova M2 Racing) a 30″629… 15. E. La Marra (Ducati – Barni Racing) a 38″825; Rit.: I. Goi (Ducati – Barni Racing).

Classifica speciale costruttori pneumatici cl. Superbike: 1. Michelin, p. 201; 2. Pirelli, p. 195; 3. Bridgestone, p. 55; 4. Dunlop, p. 37.

Classe Superbike – Classifica finale
1. M. Baiocco, p. 136; 2. K. Calia (Aprilia – Nuova M2 Racing), p. 121; 3. M. Ferrari, p. 115; 4. L. Lanzi, p. 113; 5. M. Pirro (Ducati – Barni Racing), p. 100; … 8. I. Goi (Ducati – Barni Racing), p. 89; …12. S. Saltarelli (Aprilia – L. R. Corse), p. 41; … 21. A. Nocco (Aprilia – Nuova M2 Racing), p. 18; … 28. R. Tamburini (Aprilia – Nuova M2 Racing), p. 5; … 29. S. Barrier (Aprilia – Nuova M2 Racing), p. 4; … 33. E. La Marra (Ducati – Barni Racing), p. 1.

About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.