8 dicembre 2016

Bracciano, venerdì 14 ottobre incontro per la divulgazione scientifica con “L’avventura dell’universo”

Venerdì 14 Ottobre, a Bracciano, presso l’Aula Magna del Liceo “Ignazio Vian” alle 17:30, con il patrocinio di ENEA e del Comune di Bracciano e grazie all’ospitalità e alla sensibilità del Dirigente scolastico e del Consiglio di Istituto del Liceo “Ignazio Vian”, riprendono gli incontri di Suaviter con la cultura. Ad ingresso libero. Si riparte dall’appuntamento con la divulgazione scientifica che inaugura una nuova serie: “L’avventura dell’Universo”, che prevede tre seminari nel corso dei quali si parlerà della nascita, evoluzione e destino dell’Universo in cui viviamo. Si inizia con: “I primi tre minuti”, questo il titolo del primo appuntamento. L’ing. Stefano La Malfa e il dr. Riccardo Rosini ci condurranno attraverso i più attuali argomenti che rappresentano le frontiere della fisica oggetto di ricerca e dibattito in seno alla comunità scientifica internazionale.

“Un po’ di scienza allontana da Dio ma molta scienza riconduce a lui”. Louis Pasteur, il padre della microbiologia, è stato il primo a formulare questa paradossale conclusione. Applicata alla cosmologia, lo studio delle origini e del destino dell’universo, ha la forza di una profezia verificata: la domanda su Dio è ridiventata una controversia nella cosmologia contemporanea, dopo esserne stata espulsa per quasi due secoli. Al culmine di un avanzamento esponenziale delle conoscenze sul cosmo nella seconda metà del Novecento, la scienza è tentata da due suggestioni. La prima è inquietata dal paradossale contrasto tra l’immensa progressione delle conoscenze dell’ultima metà del secolo e la portata delle domande inevase e irrisolte sull’universo: cosa è stato veramente il Big Bang? Perché riusciamo a spiegarci solo il 5 per cento della materia che vediamo? Come è iniziata veramente la vita cellulare? Questa parte della scienza non se la sente ancora, dinanzi a tanta incertezza, di dichiarare inammissibile scientificamente l’ipotesi di disegno intelligente, l’ipotesi di Dio. “Molta scienza” ci riporta a domande fondamentali e senza risposta. Dio non è escluso. Ma c’è una seconda suggestione, opposta, che ritiene invece che l’accumulo di conoscenza cosmologica degli ultimi settant’anni consenta finalmente all’umanità di dichiarare chiuse le domande su Dio. Ormai sappiamo quanto basta, ha scritto Stephen Hawking: gli interrogativi fondamentali della vita hanno risposte e noi siamo vicini alla verità sul Grande disegno: non c’è un disegnatore.

About Ruggero Terlizzi 2878 Articoli
Ruggero Terlizzi è il classico nerd, tecnologia, fumetti, videogames, serie tv e tutto quello che è classificabile nella categoria. È un ottimo disegnatore e ha sempre a portata di mano un taccuino dove fare qualche schizzo. Appassionato anche di auto ha tenuto la rubrica motori su Il Tabloid Motori e da settembre gestisce la rubrica Tech su Il Tabloid.it