8 dicembre 2016

Piccolo Festival dell’Essenziale VI° Edizione: quattro le parole guida, errore, incanto, esilio e amicizia

Si tiene a Roma, sabato 15 e domenica 16 ottobre con inizio alle ore 18.30 presso l’Oratorio Baldini in piazza Campitelli, 9 (in pieno Centro), la quarta edizione del Piccolo Festival dell’Essenziale, a ingresso gratuito.
Nato da un’idea del poeta e scrittore Davide Rondoni, direttore artistico del Festival, l’evento si presenta come “un viaggio in quattro parole per scoprire l’essenziale del vivere” e si declinerà, nell’edizione 2016, nelle parole e concetti di Errore, Incanto, Esilio, Amicizia. “Di fronte alla crisi, umana prima ancora che economica e sociale – sottolinea Rondoni – di fronte al diffondersi del superfluo che illude con una felicità a basso prezzo, riempiendo il vuoto col nulla, si torna all’essenziale”. Su questi temi artisti ed intellettuali si confronteranno secondo approcci diversi: dalla poesia alla danza, dalla musica al teatro, dall’arte alla fotografia. Il programma della due-giorni prevede per entrambi alle ore 20:00 un piccolo buffet essenziale offerto dal festival. Programma completo al link www.piccolofestivalessenziale.org

Sabato 15 ottobre la declinazione delle parole Errore e Incanto. Il Festival ha inizio alle ore 18:00 con i saluti del direttore artistico Davide Rondoni e di Massimo Ciambotti, Presidente della Fondazione Claudi. A seguire, alle 18:30 si parla di Errore nel dibattito ‘Guerra errore di prospettiva: non Dio, ma io’, a richiamare il tema della Misericordia nell’anno giubilare e nell’attualità: intervengono Enrico Bertoni, Direttore del Museo interreligioso di Bertinoro; Franco di Mare giornalista Rai; Rodolfo Casadei, giornalista e scrittore, moderati dalla giornalista Elisa Calessi. L’Errore è quindi declinato nella musica, con il chitarrista Costantino Caruccio. Alle ore 21:30 al centro della serata la parola Incanto, ovvero il tema della meraviglia e della necessità di continuare a stupirsi, con ‘Dare forma all’incanto’, esibizione del Maestro liutaio Michel Eggimann; quindi con ‘Il corpo, un linguaggio che canta’, e la danza grazie all’esibizione di Francesca Trenta, danzatrice di balli popolari e coreografa. Infine, l’Incanto con il sorriso, nell’intervento dell’attore e cabarettista Angelo Di Gennaro (Un Posto al sole; La Santa; L’Oro di Scampia; Gomorra – La serie).

Domenica 16 ottobre, la declinazione di Esilio e Amicizia. La prima parola-guida, di strettissima attualità toccando il tema delle migrazioni, si svolge alle ore 18:00, con il monologo ‘Ci aspettano per ballare’, dell’attrice Lorena Ranieri. Quindi, L’incompiuto come esilio della forma con Beatrice Buscaroli, storica dell’arte e autrice del volume “Una vita non basta. Vita e genio di Michelangelo” (edizioni San Paolo). Alle ore 21:00 l’Amicizia, concetto sempre più snaturato nel mondo dominato dai social networks e dalle guerre contro il Diverso, nell’esperienza, con la testimonianza del saggista Maurice Bignami, ex terrorista di Prima Linea convertito e Claudio Di Loreto. Quindi, l’Amicizia nella letteratura, con la lettura di poesie; un brindisi finale chiuderà la giornata e il Festival.

Il Piccolo Festival dell’Essenziale è promosso dalla Fondazione Claudi e da Amici di Marzo, in collaborazione con alcune giovani realtà romane non profit come il Centro Culturale Roma e gode del patrocinio dell’AIC – Associazione Italiana dei Centri Culturali.