5 dicembre 2016

Italia-Spagna, Bonucci: “Serviranno corsa e cinismo per sovvertire il pronostico”

A due giorni dalla sfida con la Spagna, la Nazionale continua a lavorare al Centro Tecnico Federale di Coverciano e tornerà in campo nel pomeriggio per preparare il match con le Furie Rosse. Questa mattina il gruppo si è allenato al completo e anche Alessio Romagnoli, sottoposto ieri ad alcuni esami strumentali, ha svolto l’intera seduta ed è a disposizione di Gian Piero Ventura.

Privo dello squalificato Chiellini, il Ct azzurro giovedì potrà contare sull’esperienza di Leonardo Bonucci, tra i protagonisti poco più di tre mesi fa del successo sulla Spagna negli ottavi di finale dell’Europeo francese: “Incontreremo una squadra diversa – avverte il difensore della Juventus ribadendo in conferenza stampa il concetto già espresso ieri da Ventura – avranno nuove motivazioni, una migliore condizione psicofisica e voglia di riscattare la sconfitta dell’Europeo. Sono i favoriti del girone, in ogni reparto possono mettere in campo i migliori giocatori al Mondo e per sovvertire i pronostici dovremo fare una gara di corsa, come quella di Parigi, ed essere cinici sotto porta”.

Allo ‘Juventus Stadium’ ci sarà molto probabilmente il tutto esaurito e la spinta del pubblico potrà essere un’arma in più per la Nazionale: “E’ uno stadio che mi dà sempre un’emozione particolare, lo sento mio e mi trasmette un’energia diversa. Non è una partita decisiva, ma è sicuramente una gara importante per testare i nostri valori. Dovremo mettere in campo qualcosa in più rispetto al match con Israele per non complicare il nostro cammino verso Russia 2018”.
Si commuove Bonucci quando parla del difficile periodo attraversato a livello personale: “Quello che ho passato negli ultimi due mesi mi ha dato grande forza, ringrazio mio figlio e mia moglie, sono stati momenti duri ma abbiamo lottato insieme. Ci sono momenti nella vita che ti fanno crescere e ti fanno vedere la reale importanza delle cose. Ci sono cose più importanti di un passaggio sbagliato. Quando stai bene con la testa e con il cuore puoi affrontare ogni cosa”.

Al difensore bianconero vengono poi chieste le differenze tra Conte e Ventura: “Conte è più meticoloso e motivatore, ma nel modo di fare calcio sono simili, entrambi preparano quasi tutte le partite sui difetti delle squadre avversarie”. E a proposito di avversari giovedì Bonucci si troverà di fronte Morata, fino a pochi mesi fa suo compagno di squadra alla Juventus: “Incontrare Alvaro sarà bello, nel giro di un paio di anni diventerà uno dei migliori attaccanti del Mondo. Sarà difficile da marcare, ma ci metterò tutto me stesso così come tutta la squadra darà tutto per fronteggiare una Spagna che arriverà a Torino con la giusta dose di presunzione, ma anche con la giusta dose di umiltà”. Giovedì il compito di sostituire Chiellini potrebbe toccare a Romagnoli, che sembra aver smaltito la contusione alla coscia rimediata alla vigilia di Milan-Sassuolo: “Alessio insieme a Rugani sarà il fiore all’occhiello della Nazionale del futuro, qualora dovesse scendere in campo saprà cogliere da solo i movimenti e le migliori giocate da fare”.  In coda alla conferenza c’è anche la consueta domanda su Mario Balotelli: “Ha qualità infinite, finora gli è mancata la consapevolezza che valori come umiltà e sacrificio possono portarlo in alto e riportarlo in Nazionale. Dire che non meritava la convocazione e che vuole tornare solo al top è una dimostrazione di grande umiltà. Così sarà un valore aggiunto per tutti”.

L’elenco dei convocati

Portieri: Gianluigi Buffon (Juventus), Gianluigi Donnarumma (Milan), Mattia Perin (Genoa);
Difensori: Davide Astori (Fiorentina), Andrea Barzagli (Juventus), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Angelo Obinze Ogbonna (West Ham), Alessio Romagnoli (Milan);
Centrocampisti: Federico Bernardeschi (Fiorentina), Giacomo Bonaventura (Milan), Antonio Candreva (Inter), Domenico Criscito (Zenit S. Pietroburgo), Matteo Darmian (Manchester United), Daniele De Rossi (Roma), Mattia De Sciglio (Milan), Alessandro Florenzi (Roma), Riccardo Montolivo (Milan), Marco Parolo (Lazio), Marco Verratti (Paris Saint Germain);
Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Eder Citadin Martins (Inter), Manolo Gabbiadini (Napoli), Ciro Immobile (Lazio), Graziano Pellè (Shandong Luneng), Nicola Sansone (Villareal).

Staff – Commissario Tecnico: Gian Piero Ventura; Team Manager: Gabriele Oriali;  Tecnici Federali: Salvatore Sullo, Paolo Vanoli e Gianluca Spinelli; Segretario: Mauro Vladovich; Preparatori atletici: Alessandro Innocenti e Giovanni Brignardello; Medici federali: Enrico Castellacci e Carmine Costabile; Massofisioterapisti: Fabrizio Scalzi, Emanuele Randelli, Alfonso Casano e Pasquale Raia.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5950 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.