8 dicembre 2016

XV° Municipio, servizio trasporto scolastico, Rollo: “Lasciati a terra 175 bambini”

“La paura esternata lo scorso 13 settembre in un mio comunicato quando, a meno di ventiquattro ore dall’inizio della scuola, ancora non era giunta alcuna notizia di conferma agli alunni, si è tramutata in realtà.
Il problema è stato sollevato da subito alla nuova amministrazione con la nostra proposta di risoluzione n. 52180 dell’11/07/2016 ed in Commissione Scuola se n’è discusso in ogni seduta, come si può leggere nei verbali, data l’urgenza della questione. Ci sono state riportate tanto le note dell’Assessore alla Scuola del municipio del 16-19-22/09/2016, in cui si chiedeva al Dipartimento di modificare la dicitura “non accolta” con la dicitura “accolta” all’interno del sistema MESIS per i 175 casi, quanto le risposte a voce che invitavano ad attendere l’inizio dell’erogazione del servizio ad ottobre poiché l’inserimento delle domande avrebbe richiesto tempo.
Quasi tre mesi di attese, di richieste e di commissioni per arrivare ad un “no” secco del Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici. Se da una parte non si capisce perché il dipartimento non abbia preso in considerazione nemmeno i 42 ricorsi che mostravano valide motivazioni per essere riammessi (come il caso di una mamma impossibilitata a guidare, e portare quindi i propri figli a scuola, per seri e certificati problemi alla vista), dall’altra è impossibile accettare il ritardo con cui l’attuale amministrazione si è mossa nei confronti del dipartimento stesso.
Ho sottolineato, in più di un’occasione, la necessità di un incontro tra municipio e dipartimento a fine luglio, e ancora nei mesi di agosto e settembre, che andasse al di là delle semplici lettere, a costo di “mettere le tende” davanti agli uffici dipartimentali, per far capire la situazione critica, che si viene a creare senza servizio di trasporto. Da segnalare, in particolar modo, lo stato di emergenza della scuola di Cesano, per la quale le domande rifiutate sono state oltre 150, in assenza di un parcheggio nei suoi pressi, di un’uscita di sicurezza e l’esistenza di unica via d’accesso privata cantierizzata. Già prima infatti i genitori parlavano di congestione del traffico e mancanza di sicurezza per i bambini pedoni, ora con le oltre 150 domande rifiutate si assisterà a pulmini di trasporto scolastico praticamente semivuoti, con un effettivo danno economico per l’amministrazione e un aumento esponenziale delle macchine. Un disservizio inammissibile.”
Così in una nota Agnese Rollo, componente della Commissione Scuola, e Consigliere PD del Municipio XV.