9 dicembre 2016

Roma, Raggi: “Nove milioni per i servizi sociali nei municipi di Roma; andranno ai più deboli”

Nove milioni per i servizi sociali nei municipi di Roma: andranno ai più deboli. È una prima vittoria che abbiamo ottenuto per i cittadini grazie ad un primo lavoro di controllo del bilancio.

Da quando ci siamo insediati, una delle priorità della nostra attività di governo è stata procedere con una verifica puntuale dei conti di Roma Capitale, tutt’altro che in ordine. Abbiamo così iniziato a cercare tutte quelle economie di bilancio che potessero andare a sostenere i servizi che la città deve erogare e che negli anni scorsi non è stata capace di supportare a causa degli sprechi fuori controllo.

Oggi, con l’assessora Laura Baldassarre, abbiamo presentato una prima variazione importante al bilancio. Da una verifica puntuale delle poste di bilancio abbiamo individuato 11 milioni, di cui 9 milioni sonos stati immediatamente messi a disposizione per le esigenze dei municipi relative ai servizi sociali.

Abbiamo scongiurato il pericolo di sospendere i servizi dedicati a disabili, anziani e minorenni garantendo l’assistenza agli alunni disabili. Soldi che servono per dare quella continuità al servizio che era venuta a mancare a causa di una errata programmazione in sede di previsionale di bilancio.

Per noi nessuno deve rimanere indietro. Per questo ci siamo attivati immediatamente per dare il via il prima possibile anche al Sia – Sostegno Inclusione Attiva – misura nazionale di sostegno al reddito dedicata alle famiglie che si trovano in condizioni economiche disagiate. Dal 6 ottobre sarà possibile presentare la domanda per questa misura di contrasto alla povertà presso tutti i Municipi del Comune di Roma.

Anche qui ci siamo trovati a gestire una situazione estremamente complicata perché la carta acquisti sperimentale che il Governo aveva previsto nel 2012 a Roma non era ancora partita. Ma abbiamo sbloccato la situazione, questo grazie anche al lavoro dell’assessorato alla Persona, alla Scuola e Comunità solidale che ha lavorato con gli uffici e il territorio.

Abbiamo voluto dare un messaggio molto chiaro, dando risposte concrete ai cittadini su tematiche finora considerate marginali. Siamo invece qui al fianco delle famiglie e dei più fragili a ribadire il nostro impegno e sostegno.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5987 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.