2 dicembre 2016

La mostra ‘Proportio’, allestita al Palazzo Fortuny di Venezia dal 9 maggio al 22 novembre 2015, è stata decretata ‘Best exhibition of the year 2015’

Venezia, lunedì 3 ottobre 2016. La mostra ‘Proportio’, allestita al Palazzo Fortuny di Venezia dal 9 maggio al 22 novembre 2015, è stata decretata ‘Best exhibition of the year 2015’ nell’ambito dei ‘Leading Culture Destinations Awards’ – gli ‘Oscar dei musei’ – la cui cerimonia di premiazione si è svolta venerdì scorso a Londra. Organizzata dalla Fondazione Musei Civici di Venezia e dalla Fondazione Axel e May Vervoordt, l’esposizione – curata da Daniela Ferretti e Axel Vervoordt – ha esplorato secondo un approccio multi-disciplinare applicato all’arte, alla scienza, alla musica e all’architettura, l’onnipresenza delle ‘proporzioni universali’ o ‘divine proporzioni’, così come venivano definite in un trattato di Luca Pacioli illustrato da Leonardo e stampato a Venezia nel 1509. Conclusasi con grande successo di critica e pubblico PROPORTIO ha completato la straordinaria serie di mostre Artempo (2007), In-finitum (2009), TRA (2011) e Tàpies. Lo Sguardo dell’artista (2013), riavviando un dialogo contemporaneo attorno alla conoscenza perduta della ‘proporzione’ attraverso opere espressamente commissionate sul tema ad artisti quali ad esempio Marina Abramovic, Massimo Bartolini, Michael Borremans, Francesco Candeloro, Marta Dell’Angelo, Maurizio Donzelli, Riccardo De Marchi e Izhar Patkin, i cui lavori sono stati esposti accanto a quelli di Carl André, Berlinde De Bruyckere, Luciano Fabro, Alberto Giacometti, Anish Kapoor, Ellsworth Kelly, Sol Lewitt, Agnes Martin, Fausto Melotti, Mario Merz, Ad Ryman e Bill Viola, oltre ad alcuni reperti egiziani, a una serie di dipinti architettonici degli antichi maestri olandesi, a uno splendido ritratto di Botticelli e una scultura monumentale di Antonio Canova. Nuovo radar mondiale nell’ambito della cultura e del turismo, il ‘Leading Cultural Destination Award’ è stato creato per identificare gli ‘attori chiave’ tra i musei e istituzioni non-profit del mondo, mettendo in luce luoghi ed eventi che hanno una influenza particolare, sviluppando una visione creativa e costruttiva dell’ arte, della cultura e del turismo. Di seguito l’elenco dei premi, divisi per categoria e i componenti della giuria. >>> Informazioni per la stampa Fondazione Musei Civici di Venezia Riccardo Bon T +39 0412405225 – 32 M +39 346 0844843 press@fmcvenezia.it _ I PREMI The Leading Culture Destination of the Year Award winners: • Exhibition of the Year: Proportio, at Palazzo Fortuny, Venice, curated by Daniela Ferretti and Axel Vervoordt • Museum Architecture of the Year: The Broad Museum, Los Angeles (architect Diller Scofidio + Renfro) • Museum Shop of the Year: Louisiana Museum, Copenhagen • Restaurant of the Year: LouLou, Musée des Arts Decoratifs, Paris • Digital Museum of the Year: Rijksmuseum, Amsterdam Best New Museum of the Year Award winners: (opened in the last 15 months): • Europe: Tate Modern Switch House extension, London • North America: The Broad Museum, Los Angeles • Central and South America: Museu do Amañha, Rio De Janeiro • Africa: Sinthian Cultural Centre (THREAD), Senegal (highly commended) • Asia Pacific: Design Museum Dharavi, India The Traveller’s Award winners: • Cultural City of the Year: Quebec City • Art Hotel of the Year: Durslade Farmhouse, Hauser & Wirth Somerset, England Soft Power Destination of the Year Award winners: • Best Soft Power Cultural Activation Award: The Cultural Spring, Sunderland • Best Soft Power Cultural Organisation Award: The Canadian Museum of Human Rights, Manitoba • Best Soft Power Cultural District Award: La Ponte Ecomuséu, Villanueva de Santo Adriano, Spain The Leading Culture Destination 2016 overall winner: • The Broad Museum, Los Angeles LA GIURIA • Ngaire Blankenberg, Principal Consultant, Director Europe, Lord Cultural Resources • Aric Chen, Curator of Design & Architecture at M+ Museum, West Kowloon • Robert Tomei, Financier and Art Patron • Aida Dellal, Owner of Fawley Court, Cultural Engineer and Art Patron • Sarah Miller of Sarah Miller & Partners, former editor in chief of Condé Nast Traveller • Johannes Torpe, Founder and CEO of Johannes Torpe Studios and former Creative Director of Bang & Olufsen • Victoire de Pourtalés, Gallerist and entrepreneur • Marc Sasserath, Executive Chairman of UDG United Digital Group and former Head of Strategy, Publicis • Ross Urwin, CEO of Infrastructure Hong Kong, former creative director of Lane Crawford • Laurent Vernhes, CEO of Tablet Hotels • Tommy Rönngren, Private museum owner and founder of Fotografiska photography museum, Stockholm Per maggiori informazioni: #lcdawards #lcdtravel #lcdcities #oscarsformuseums www.lcdawards.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5914 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.