6 dicembre 2016

Dalla Georgia la preghiera del Papa per la pace in Siria e Iraq

E’ stato un incontro commovente. Questa è una piccola comunità di immigrati cattolici, nata in seguito a persecuzioni e violenze subite nel corso dei secoli. Gli ultimi profughi sono caldei giunti da Iraq e Siria. Qui hanno trovato una Chiesa povera ma che li ha accolti con generosità. Hanno sofferto molto, hanno testimoniato con coraggio la loro fedeltà a Cristo e al Papa. Durante l’incontro di preghiera sono stati intonati gli antichi inni dei martiri caldei risalenti ai primi secoli del cristianesimo.

Il Papa ha pregato per le vittime dell’ingiustizia e della sopraffazione, ha invocato la liberazione dall’odio, dall’egoismo e dalla cultura della morte:

“Signore Gesù, unisci alla tua croce le sofferenze di tante vittime innocenti: i bambini, gli anziani, i cristiani perseguitati; avvolgi con la luce della Pasqua chi è ferito nel profondo: le persone abusate, private della libertà e della dignità; fa’ sperimentare la stabilità del tuo regno a chi vive nell’incertezza: gli esuli, i profughi, chi ha smarrito il gusto della vita”.

Forte l’invocazione al Signore perché i popoli in guerra ritrovino la pace:

“Imparino la via della riconciliazione, del dialogo e del perdono; fa’ gustare la gioia della tua risurrezione ai popoli sfiniti dalle bombe: solleva dalla devastazione l’Iraq e la Siria; riunisci sotto la tua dolce regalità i tuoi figli dispersi: sostieni i cristiani della diaspora e dona loro l’unità della fede e dell’amore”.

Al termine della preghiera, Papa Francesco libera una colomba bianca, simbolo di pace, tra gli applausi e le grida di gioia di quanti hanno potuto incontrarlo.

(Da Radio Vaticana)

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5959 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.