4 dicembre 2016

Trullo, colto a scaricare rifiuti speciali in area protetta: denunciato

I fatti sono accaduti il giorno 27 settembre, in via Lamporecchio, zona Trullo: grazie ad una segnalazione giunta da cittadini, gli agenti hanno effettuato un sopralluogo in un terreno privato; giunti sul posto, hanno effettivamente accertato una notevole quantità di rifiuti speciali, scaricati da ignoti.
L’area, in base alle previsioni del Piano Regolatore Generale vigente, rientra nel perimetro della Riserva Naturale Regionale “ Valle dei Casali”, e risulta sottoposta a vincolo archeologico e paesaggistico.
Gli agenti, appartenenti al gruppo Marconi diretto da Stefano Napoli, vista l’assenza di persone al momento, si sono allontanati restando in attesa di eventuali passaggi di mezzi pesanti: poco dopo un autocarro, giunto sul posto, ha iniziato a scaricare altro materiale.
Gli agenti sono intervenuti e identificato l’uomo, di nazionalità rumena, quindi hanno posto sotto sequestro il veicolo e il terreno. L’uomo è stato denunciato per l’abbandono dei rifiuti, ed è stato  sanzionato per non aver compilato il prescritto formulario di accompagno dei rifiuti. Anche il proprietario del terreno, italiano, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.
Sul terreno erano già stati sversati circa 9 metri cubi di rifiuti speciali: calcinacci, plastica, ferro lastre di bitume, ecc. l’autocarro era pronto a scaricare altri 2 metri cubi di rifiuti.
L’operazione corrente è parte di una attività che la Polizia Locale sta da tempo portando avanti con tutti i gruppi territoriali, attività tesa a combattere le organizzazioni che traggono profitto dal traffico illegale dei rifiuti e a preservare il territorio.
About Samantha Lombardi 4007 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it