10 dicembre 2016

Roma, nove i pusher arrestati negli ultimi giorni dalla polizia

8 uomini ed una donna arrestati negli ultimi due giorni per spaccio dalla Polizia di Stato in diverse zone di Roma e provincia.

Un’importante operazione antidroga è stata portata a termine nel pomeriggio di ieri dagli agenti del Commissariato San Basilio, che hanno individuato una base dello spaccio di cocaina della zona. I poliziotti del Commissariato da alcuni giorni seguivano le mosse di un giovane, notato più volte introdursi nei box di via Pirandello, luogo dove gli investigatori hanno subito sospettato potesse essere detenuto lo stupefacente. I servizi di appostamento effettuati hanno permesso di individuare l’esatto luogo dove il giovane era solito recarsi. Ieri è scattato il blitz. Non appena i poliziotti hanno avuto la certezza della sua presenza in casa, hanno effettuato una perquisizione domiciliare, estesa anche al box già individuato, dove sono stati rinvenuti 550 grammi di cocaina suddivisa in oltre 60 involucri, pronta pertanto per essere ceduta. Rinvenuto inoltre un quantitativo di hashish, bilancino di precisione e bustine per il confezionamento. A finire in arresto è stato D.P., romano di 27 anni, già noto alle forze dell’ordine per reati specifici.

Al parco di Colle Oppio, invece, sono finiti in manette due africani che spacciavano hashish e marijuana. Notati gli strani movimenti dei due uomini di colore, gli investigatori del commissariato Esquilino si sono appostati per studiarne le mosse ed hanno potuto appurare che D. F. e S.Y. , 30 e 25 anni, usavano lo stratagemma di nascondere le bustine contenenti droga da spacciare vicino ad un albero, all’interno di un’area recintata. Sorpresi in flagrante, gli agenti li hanno quindi arrestati per spaccio.

Nella zona di San Lorenzo, i poliziotti del commissariato di zona, nel corso dei servizi effettuati, hanno notato P.C., persona peraltro già nota, consegnare ad un giovane un involucro di plastica in cambio di due banconote da 20 euro: immediatamente raggiunti, i due sono stati bloccati e così il venditore di hashish è stato arrestato, mentre il compratore segnalato quale assuntore di stupefacenti.

Gli investigatori del commissariato Casilino, dopo giorni di pedinamenti ed appostamenti, hanno individuato una donna che, per non dare nell’occhio, era solita portare a spasso il suo cane e, nel corso della “passeggiata”, incontrare i compratori a cui cedeva le dosi. Perquisita anche la sua abitazione, sono stati trovati 63 grammi di eroina, materiale per il confezionamento delle dosi e tre bilancini di precisione. Sono pertanto scattate le manette ai polsi di P.G., donna pusher di 51 anni.

La squadra di polizia giudiziaria del commissariato Romanina, insospettita dall’atteggiamento di un uomo che procedeva a passo svelto guardandosi continuamente intorno, lo ha fermato per un controllo. B.G., romano di 39 anni, si è mostrato subito insofferente nei confronti dei poliziotti ed ha cercato di nascondere 5 involucri contenenti cocaina nella tasca posteriore dei pantaloni. Durante la perquisizione del suo appartamento gli agenti hanno trovato altra cocaina, materiale per il confezionamento delle dosi, un bilancino di precisione ed una somma di danaro di cui l’uomo non ha saputo dare contezza e probabile provento dell’attività illecita. B.G., che già aveva precedenti di Polizia per spaccio, è stato nuovamente arrestato per lo stesso reato.

Sono partiti da una vaga intuizione gli agenti del commissariato Primavalle, che hanno arrestato B.C., 53 anni romano; l’uomo, che viaggiava a bordo della sua autovettura, quando si è accorto di essere pedinato ha gettato dal finestrino le 20 dosi che stava per cedere. L’uomo è stato bloccato e la droga è stata recuperata. Nell’abitazione, tra i vari materiali comunemente usati per il confezionamento, è stata sequestrata una macchina per il sottovuoto.

Ha simulato il furto della sua auto B.I., 25 anni, di Guidonia, per nascondere un incidente stradale in qualche modo legato alla sua attività di pusher. Quando gli agenti del commissariato di Tivoli e Guidonia hanno perquisito la sua abitazione hanno sequestrato un panetto di hashish e 10 grammi di cocaina.

I poliziotti del commissariato Prenestino, infine, nel corso di un posto di controllo di routine nella zona de La Rustica, hanno fermato C.M.M. che, alla semplice richiesta dei documenti ha iniziato vistosamente a tremare. Gli agenti, approfondendo gli accertamenti, hanno scoperto che nascondeva nei pantaloni alcuni “sassi” di cocaina; in casa invece, nascosta nella cassettina del contatore, rinvenuti altri 50 grammi di hashish.