6 dicembre 2016

Calcio, I° Categoria, Colle di Fuori, capitan Sgrulloni: “Giocare a centrocampo? Sono a disposizione”

L’ultimo test prima di fare sul serio. Il Colle di Fuori giocherà domenica (alle ore 11) sul campo del Torre Angela l’ultima sfida amichevole del suo pre-campionato, poi il 2 ottobre sarà tempo di debutto nel girone F di Prima categoria, tra l’altro con la sfida al Castelverde dell’ex tecnico Domenico Tripodi. Andrea Sgrulloni, che ha ereditato da Paolo Giovannetti la fascia di capitano, è pronto per cominciare. «La squadra sta bene e si è formato un bel gruppo. I tanti ragazzi che sono arrivati dalla Gioc Cocciano Frascati (la stessa squadra del neo tecnico Tiziano Giovannelli, ndr), oltre ad essere buoni giocatori, si sono dimostrati persone alla mano e molto tranquille e l’integrazione coi pochi confermati del “vecchio” Colle di Fuori e con qualche altro nuovo arrivo è stata immediata».
Nel 4-4-2 su cui sta lavorando mister Giovannelli, Sgrulloni potrebbe cambiare posizione spostandosi dal ruolo di seconda punta (o trequartista) che ha ricoperto per gran parte della sua carriera a quello di centrocampista centrale. «Non è una novità assoluta per me – dice l’atleta classe 1980 -, ma comunque sono a disposizione dello staff tecnico e della squadra». Sugli obiettivi del nuovo Colle di Fuori è presto per sbilanciarsi. «La società non ci ha dato particolari pressioni, semplicemente ci è stato chiesto di far meglio dell’anno scorso e questo non dovrebbe essere difficile. Siamo stati inseriti in un girone complicato con squadre come Tor Pignattara, Alberone e Genazzano che mi dicono siano molto competitive, ma proveremo comunque a giocarci le nostre carte e fare un buon campionato».
Dopo l’amichevole col Torre Angela, per il Colle di Fuori ci sarà subito la sfida all’ex mister Tripodi. «Con lui ho lavorato tre anni e sicuramente c’è un bel rapporto a livello personale. Mi farà piacere incontrarlo: in estate era uscita un’ipotesi per il mio trasferimento al Castelverde, ma sinceramente qui a Colle di Fuori il presidente e tutta la società mi hanno fatto sempre sentire bene e non mi sembrava giusto cambiare. Cercheremo di regalare al club le soddisfazioni che merita» conclude Sgrulloni.