5 dicembre 2016

Roma, rissa alla stazione Termini: tre gli arresti

Nella serata di ieri, il consueto andirivieni di pendolari e viaggiatori nella stazione di Roma Termini è stato interrotto da una accesa discussione che, appena fuori la galleria commerciale dello scalo ferroviario, ha visto coinvolte almeno cinque persone, tra cui S.A. nato in Libia e in Italia senza fissa dimora.

Proprio quest’ultimo, nonostante disabile ed in parte immobilizzato su una sedia a rotelle, al momento dell’intervento delle pattuglie della Polizia Ferroviaria, è stato sorpreso mentre, con un taglierino in mano, stava minacciando altri   due soggetti.

Il personale operante è riuscito a disarmarlo e a separare i rissosi ma, improvvisamente, S.A. ha estratto dalla propria sedia a rotelle entrambi i braccioli in metallo e gomma, scagliandoli in direzione di uno dei contendenti e riaccendendo, così, la lite. Faticosamente, anche in relazione alla situazione particolarmente delicata, i poliziotti sono riusciti a calmare gli animi e ad identificare gli altri due corrissanti, T.M. e S.P., il primo nato in Svizzera e l’altro di Foggia, tutti con a carico precedenti di polizia.

Accompagnati presso l’Ufficio di Polizia della Stazione, sono stati arrestati per   rissa aggravata, resistenza e minacce a   pubblico ufficiale.