8 dicembre 2016

Convoglio Onu bombardato in Siria, Salinari: “Sul camion c’erano anche i nostri kit alimentari per circa 60mila persone”

C’erano anche gli aiuti umanitari di Terre des Hommes sul convoglio bombardato nei pressi di Aleppo in Siria. Lo ha detto il Presidente di Terre des Hommes Italia, intervistato da Daniel Moretti nel corso della trasmissione “Il mondo è piccolo” su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano. “Si trattava di kit alimentari per circa 60mila famiglie –ha spiegato Salinari-. Dodici operatori della Croce Rossa siriana sono stati uccisi. Un’operazione umanitaria minimale, costruita faticosamente con colloqui tra russi, americani, siriani e turchi, è stata letteralmente bombardata. La tregua non ha prodotto alcun beneficio per la popolazione, anzi ha esposto la popolazione ad ulteriori rischi. Si parla spesso di interessi delle potenze occidentali in Medio Oriente, ma quali sono questi interessi? Queste potenze occidentali rappresentano gli interessi di chi? L’uomo della strada, la persona normale non ha certo l’interesse che ci siano focolai di guerra, che il mondo diventi un enorme supermercato a cui soltanto pochi possono accedere. Quando si dice gli interessi dell’occidente, si parla di interessi di pochissime persone, mentre le persone normali hanno tutto l’interesse ad andare nella direzione opposta”.

Terre des Hommes segue con attenzione le recenti decisioni del Governo che sembrano preannunciare un approccio nuovo alla gestione del fenomeno dell’immigrazione e chiede maggior efficacia nel garantire la protezione ai minori stranieri non accompagnati che arrivano a migliaia in Italia senza trovare un’adeguata accoglienza. “La nostra richiesta è che l’Italia e l’Ue siano coerenti con la normativa internazionale –ha affermato Salinari-. Purtroppo i governi europei stanno disattendendo la convenzione Onu sui diritti dei minori e anche il trattato di Dublino. Noi stiamo chiedendo al Presidente Renzi che l’Italia sia coerente con le normative internazionali che ha sottoscritto”.

Fonte: Radio Cusano Campus