3 dicembre 2016

Roma, non accetta la fine della relazione: in manette l’ex violento

Non riusciva ad accettare la fine della loro relazione. Per questo motivo un 50enne italiano, la scorsa notte si è recato sotto casa dell’ex compagna e dopo averle distrutto completamente tutti i vetri dell’auto, ha cominciato a prendere a calci e pugni il portone di ingresso di casa. Poco dopo, grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante, l’uomo è stato arrestato.

L’intervento dei militari che, ha scongiurato conseguenze ben più gravi, è stato possibile grazie alla telefonata fatta da alcuni condomini e dalla stessa vittima, che viveva a casa con l’anziana madre, al Nue 112.

I militari sono riusciti a far calmare l’uomo e a condurlo in caserma mentre, sull’auto e sulla porta di casa sono stati trovati evidenti segni della rabbia scaricata dall’uomo. Il gesto, come lo stesso arrestato ha confermato poi in caserma ai militari, è stato dettato dal rifiuto della donna, una romana 47enne, di riprendere la relazione sentimentale con lui.

L’uomo è stato trattenuto in caserma in attesa di comparire davanti al Giudice del Tribunale di Roma, dove risponderà dei reati di stalking e danneggiamento aggravato.

About Emanuele Bompadre 8218 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.