9 dicembre 2016

Operaio morto a Piacenza, il legale di Antonio Romano: “False le testimonianze dei sindacati, c’è un video che prova l’innocenza del mio assistito”

Il caso dell’operaio egiziano morto investito da un tir a Piacenza. Parla l’Avv. Alfredo Zampogna, avvocato di Antonio Romano, presidente della Gls, intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it).

“Antonio Romano non è né indagato né persona indagata sui fatti –ha spiegato Zampogna-. E’ semplicemente stato additato in alcuni video, veicolati dal sindacato Usb, come persona che si trovava all’esterno, nell’area in cui quel tir è partito. Secondo alcune false testimonianza sarebbe stato lui ad istigare l’autista a stenderlo. Questa falsa circostanza è stata provata da un video di sorveglianza interna che ha ripreso Antonio Romano nella stessa ora in cui il tir partiva e veniva ripreso dalla telecamera esterna posta in strada. In quel momento Romano era all’interno del magazzino. A seguito di questi video che sono stati pubblicati il mio assistito è stato raggiunto da minacce sui social. Abbiamo denunciato una pagina facebook alla Procura”.

Fonte: Radio Cusano Campus

Fonte Fotografica: lapresse.it