11 dicembre 2016

Calcio, Lega Pro, Mastropietro mette ko l’Olbia: la Lupa Roma vince e convince salendo a 5 punti in classifica

Un successo cercato, voluto, meritato e conquistato con le unghie e con i denti dalla Lupa Roma di mister David Di Michele che batte 1-0 l’Olbia e conferma l’ottima prestazione di Siena mandando in campo gli stessi 11 del turno infrasettimanale. Torna a disposizione Sfano’ che parte dalla panchina dopo aver risolto i problemi fisici che l’avevano lasciato fuori dalla trasferta toscana e viene riproposto il 4-3-1-2 con Aloi alle spalle del tandem d’attacco Fofana-Mancosu.

Dopo appena 2 minuti di gioco la Lupa Roma parte subito sull’acceleratore rendendosi pericolosa prima con Aloi e poi con Baldassin che non riescono però a finalizzare. Al 5’ la risposta immediata dell’Olbia: gran palla di Cossu per Kouko che, in area di rigore, sbaglia lo stop, si allunga il pallone e fallisce così un’ottima opportunità da posizione ravvicinata. All’11’ l’Olbia rischia di fare harakiri con il rinvio completamente sbagliato di Montaperto che, di fatto, lascia a rete Fofana che s’invola verso la porta avversaria ma viene provvidenzialmente chiuso all’ultimo momento da Miceli che mette in calcio d’angolo. La Lupa Roma continua ad attaccare alla ricerca del vantaggio al 14’ con un bell’assist di Corvesi per Baldassin, destro di prima intenzione e presa in due tempi per Montaperto.

Il primo tempo scorre via senza altre particolari occasioni né da una parte né dall’altra e dopo 46 minuti di gioco l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Alla ripresa la gestione dei cartellini gialli da parte del sig. Annaloro di Collegno non rappresenta quanto visto all’interno del rettangolo di gioco considerando il totale di 9 gialli ed un rosso per una gara apparsa assolutamente corretta e priva di scontri così duri da giustificare simili provvedimenti. Al 14’ l’Olbia si rende pericolosa con Dametto che, servito da Cossu, sfiora il vantaggio.

Al 19’ la rete che poi decide il match: Baldassin si libera alla grande sulla destra, crossa in mezzo per Mastropietro che, con destrezza, riesce a battere Montaperto firmando il gol dell’1-0 per la Lupa Roma. Al 31’ l’Olbia va vicina al pareggio con Kouko che, servito in area di rigore, si trova a tu per tu con Brunelli, bravo nell’uscire murando di fatto la conclusione dell’attaccante ospite. Al 38’ la Lupa Roma si porta in avanti con un sontuoso Baldassin (ottima ancora una volta la sua prova quest’oggi) che, entrato in area di rigore, cade a terra. Per l’arbitro non c’è fallo ma simulazione con il secondo cartellino giallo comminato al centrocampista classe 1994 che viene così espulso.

Due minuti più tardi Fofana si libera sul fallo laterale e viene letteralmente falciato da Miceli ma il sig. Annaloro, senza utilizzare lo stesso metro di giudizio precedentemente utilizzato, decide di non estrarre il cartellino giallo per il difensore sardo scatenando così le giustificate proteste dei padroni di casa. Non c’è più tempo però per altre occasioni da rete con la Lupa Roma che batte 1-0 l’Olbia e conquista così il suo primo successo in campionato salendo a 5 punti in classifica e preparandosi al meglio per il derby laziale di domenica prossima contro il Racing Roma in programma domenica 25 settembre alle ore 14,30 presso lo stadio Casal del Marmo.

LUPA ROMA – OLBIA       1-0

LUPA ROMA: Brunelli, Rosato, Celli, La Camera, Mancosu (14’st Mastropietro), Proia (10’st Cafiero), Fofana (c), Aloi (33’st Garufi), Baldassin, Palomeque, Corvesi. All.: Di Michele. A disp.: Svedkauskas, Sfano’, Rozzi, Sarrocco, Scicchitano, Ventola, Iorio, Montesi.

OLBIA: Montaperto, Dametto, Miceli, Cossu (c), Geroni (28’st Capello), Piredda (12’st Auriemma), Russu, Pisano, Kouko, Senesi (20’st Ragatzu), Muroni. All.: Mignani. A disp.: Van der Want, Carboni, Pinna, Murgia, Scanu, Quaranta.

ARBITRO: sig. Riccardo Annaloro di Collegno

ASSISTENTI: sigg. Lorenzo Abagnara di Nocera Inferiore e Pierluigi Della Vecchia di Avellino.

MARCATORE: 19’st Mastropietro.

NOTE – ESPULSO: 38’st Baldassin (L) per doppia ammonizione. AMMONITI: Proia, Palomeque, Fofana, Rosato, Brunelli (L), Pisano, Kouko, Dametto (O). CALCI D’ANGOLO: 3-1 per l’Olbia. RECUPERO: 1’pt, 5’st.

Valerio D’Epifanio