7 dicembre 2016

Rea incrementa il vantaggio in una Gara2 bagnata

Jonathan Rea, pilota del Kawasaki Racing Team, si è riscattato in Gara2 nella domenica del Lausitzring con una prestazione dominante, con 9.3 secondi di margine sul secondo classificato Alex De Angelis e sul pilota del Barni Racing Team, Xavi Fores.
La pioggia è iniziata a scendere durante l’inno nazionale tedesco, quando ormai la griglia di partenza era schierata e i piloti erano pronti per affrontare Gara2. La partenza è stata successivamente ritardata per ben due volte, a causa del maltempo, e quando la corsa è finalmente iniziata Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) ha subito preso il comando, davanti a Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) e al compagno di squadra Jonathan Rea. Sykes è andato largo, permettendo a  Rea di passarlo, mentre Nicky Hayden (Honda World Superbike Team) autore di una brutta partenza, si è subito trovato in diciassettesima posizione.
Sykes è stato la prima vittima del meteo ed è scivolato prima della fine del primo giro, lasciando che Rea aumentasse il vantaggio sul gruppo e anche nella classifica mondiale. Sykes è poi tornato in pista e ha salvato quattro punti tagliando il traguardo in dodicesima posizione. Lorenzo Savadori (IodaRacing), Davide Giugliano (Aruba.it Racing – Ducati), Leon Camier (MV Agusta Reparto Corse) e De Angelis hanno avuto un gran passo sul bagnato e hanno ben presto braccato Davies. Giugliano al quinto giro è stato poi vittima di un highside a causa del quale ha visto sfumare il podio e il giro successivo è toccato a Savadori, dopo aver siglato il giro più veloce.
Dopo la caduta di Sykes, il Campione del mondo in carica Jonathan Rea ha aumentato il distacco e si è assicurato la vittoria, guadagnando 25 punti importanti per la difesa al titolo. Alex De Angelis ha messo a segno una prestazione incredibile, conquistando il secondo gradino del podio davanti a Xavi Forés (Barni Racing Team). Con i suoi connazionali fuori, Leon Camier ha portato la sua MV Agusta in quarta posizione, e alle sue spalle Sylvain Guintoli ha superato Chaz Davies ottenendo la top 5.

Il pilota del Milwaukee BMW Josh Brookes ha mostrato le sue abilità sull’asfalto bagnato e ha terminato la gara in settima posizione, davanti a Michael van der Mark che, dopo una scivolata negli istanti finali, è riuscito a riprendere la corsa. La top ten è conclusa da Roman Ramos (Team GOELEVEN) e da Nicky Hayden, portacolori dell’Honda WorldSBK. Il pilota del VFT Racing Luca Scassa ha finito in undicesima posizione, mentre il portacolori del Grillini Racing Team Gianluca Vizziello è tredicesimo.
Non hanno portato a termine la gara, invece, Anthony West (Pedercini Racing), Alex Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team), entrambi i piloti dell’Althea BMW Jordi Torres e Markus Reiterberger, Saeed Al Sulaiti (Pedercini Racing Team) e Dominic Schmitter (Grillini Racing Team).
Jonathan Rea difenderà ora la leadership nell’undicesimo round del FIM MOTUL World Superbike Championship a Magny-Cours, tra due settimane.
Fonte: worldsbk.com
Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5976 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.