5 dicembre 2016

LausitzRing: PATA YAMAHA official Stock Team

Bandiera a scacchi sull’anello tedesco di Lausitz pe il 6° round delSuperstock 1000 FIM Cup, gara che si è svolta regolarmente con temperatura fredda ed asfalto bagnato a causa della pioggia scesa copiosa nelle ore precedenti, la pista si è asciugata lentamente durante il corso della gara.

Grande ritorno di Riccardo Russo nella categoria STOCK 1000, in forma al 100% conquista il terzo gradino del podio: importante risultato per la Yamaha che quest’anno ha investito molto in questo progetto, Riccardo si attesta uno dei piloti più importanti della classe stock, il vivaio dei futuri campioni SBK.

Michael Mazzina ingaggiato dal Trofeo italiano Yamaha R1 CUP per sostituire il titolare infortunato Florian Marino, al debutto nel mondiale superstock ottiene un grande risultato chiudendo al 13° posto. Supera egregiamente la sua prima prova nel mondiale, resa ancora più difficile dalle condizioni meteo e della pista.

Partenza cauta di Riccardo Russo per prendere confidenza con la moto, si posiziona 4° nei primi giri staccando il gruppo degli inseguitori e conducendo una gara di attesa in previsione degli attacchi finali per raggiungere il podio. Si avvantaggia della caduta di uno dei piloti che lo precedevano a 6 giri dalla fine e senza prendere troppi rischi conserva la terza posizione fino al traguardo: conclude a + 24.114 dal fuggitivo Mercado.

Gara complicata – dichiara Riccardo Russo – non conoscendo la pista e con le condizioni meteo non ho voluto sprecare l’occasione di ritornare sul podio nel mondiale. Le prossime tappe si svolgeranno su piste che conosco, per cui darò il massimo per migliorare ancora il risultato. Ringrazio tutta la squadra, la Yamaha e gli sponsor per il loro supporto.

Michael Mazzina Z parte dall’ottava fila e conquista la 13 posizione, soffrendo gli attacchi dei veterani che incalzavano dalle retrovie, a quattro giri dalla fine percorre il traguardo in 15 posizione. Recupera le posizioni perse con due sorpassi all’ultimo giro transitando 13° sotto la bandiera a scacchi. Conclude la gara facendo registrare il secondo miglior tempo con un distacco di +0.122, primo crono tra i piloti Yamaha in pista.

E’ stata una bella gara, Non avevo mai girato con la moto ufficiale, soprattutto in condizioni di bagnato. Sono partito bene e già alla prima curva ho guadagnato posizioni prendendo subito un buon ritmo e alla fine il feeling con la moto è aumentato permettendomi di girare molto forte. Ringrazio Sandro per questa opportunità che mi ha dato tutti i ragazzi del PATA YAMAHA TEAM che mi hanno supportato al meglio anche se non mi conoscevano. Un ringraziamento particolare va a Carlo Carraro: grazie a lui quest’anno sono riuscito ad ottenere i risultati nel Trofeo Yamaha R1 CUP che mi hanno permesso di vivere quest’esperienza straordinaria.

Luca Salvadori piazza la sua moto seconda tra le Yamaha in pista dietro a Russo: parte nelle retrovie attendendo che il gruppo si sgrani trovando il ritmo giusto. In quarta posizione sul finale di gara deve lasciare il passo agli inseguitori, conclude 6° in classifica generale.

Week-end difficile, insieme ai meccanici abbiamo lavorato molto per trovare il giusto setting della moto. I problemi fisici non sono del tutto scomparsi e sul bagnato si fanno sentire di meno, questo dimostra che le potenzialità per stare davanti ci sono. La pista che si asciugava nel finale di gara rende più faticoso guidare la moto e riaccende il dolore alla spalla, per cui ho dovuto difendermi e ho perso due posizioni. Sono comunque soddisfatto del risultato, ringrazio i tecnici del Motozoo Racing Team by Motoxracing per il loro lavoro.

Ottima prova generale per il #Pata #Yamaha Official Stock Team del manager Sandro Carusi, sostenendo un nuovo pilota nell’esordio nel campionato FIM SuperStock1000 con un piazzamento a ridosso delle prime 10 posizioni, confermando ancora una volta la professionalità e l’efficienza dei tecnici nel lavoro svolto con i piloti durante il week-end di gara

Si conclude nel migliore dei modi un we per noi molto difficile nella messa a punto delle moto per non aver mai provato su questo circuito. Sono soddisfatto del podio di Riccardo al rientro nel mondiale dopo l’infortunio. Sono contento di aver supportato Mazzina in questa esperienza al mondiale. Con il suo 13′ posto ha dimostrato di aver meritato questo ambito premio del Trofeo R1 Cup. Soddisfacente anche la sesta posizione di Salvadori che ha dimostrato di essere molto competitivo senza i problemi fisici che lo avevano condizionato nelle gare passate – SANDRO CARUSI TEAM MANAGER

Si ringraziano i team presenti in pista Motozoo Racing Team by Motoxracing e Berclaz Racing per i risultati ottenuti che onorano il supporto tecnico dell’organizzazione Motoxracing. Un ringraziamento va in particolare a tutti gli sponsor del Team Motoxracing che con il loro appoggio aiutano la realizzazione del progetto del Team Manger Sandro Carusi. Fieri del risultato ottenuto si ringraziano tutti i sostenitori che seguono da casa la squadra, dando loro appuntamento al prossimo round di campionato sul circuito di Magny Court il 2 Ottobre 2016

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5947 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.