5 dicembre 2016

Estate Romana, tanti gli appuntamenti tra il week end e la prossima settimana

La nuova settimana di Estate Romana offre la straordinaria opportunità di partecipare ad eventi di nuove creatività, di arte urbana contemporanea, arte pubblica e arte visiva, di azione performativa e teatrale, in scenari archeologici suggestivi (Parco Archeologico del Teatro di Marcello, Stadio Palatino e il peristilio inferiore della Domus Augustana, Auditorium di Mecenate), in spazi urbani storici abitati da linguaggi emergenti del contemporaneo (Biblioteca Vallicelliana, Goethe Institut Rom, Conservatorio di Musica Santa Cecilia, Accademia Nazionale di Danza), in strade, quartieri e rioni (Trastevere, Campo Marzio, Pietralata) che diventano protagonisti di narrazioni itineranti, e ancora in parchi e giardini (Colle Oppio, Andrea Campagna), al centro come nei quartieri più decentrati, spazi valorizzati e recuperati attraverso il lavoro degli artisti.

Molte le installazioni, le videoproiezioni e le visioni digitali, le narrazioni teatrali e musicali, le sperimentazioni  tra i linguaggi artistici del contemporaneo e i luoghi, della storia e della vita quotidiana, che attraversano la città, coinvolgendo il pubblico di ogni età e cultura. L’Arte Pubblica dei Nuovi Media incontra il cuore di Roma Capitale attraverso museOn – Rome Open Museum Exhibition. Sabato 17 una monumentale opera d’arte pubblica mediata dalle tecnologie emergenti accenderà la magnificente location del Parco archeologico del Teatro Di Marcello, che diventerà una speciale arena delle arti, un museo aperto, interattivo e aumentato, liberamente accessibile. 

Arte contemporanea e archeologia dialogano anche nei monumentali spazi del colle Palatino. La terrazza e le arcate severiane, lo Stadio Palatino e il peristilio inferiore della Domus Augustana sono i luoghi che, con la loro memoria, si trasformano in un laboratorio linguistico per il pensiero contemporaneo in virtù della mostra Par tibi, Roma, nihil, anteprima del RomaEuropaFestival 2016, in corso fino a domenica 18. 

IF Invasioni (dal) futuro*003 ha scelto di collocare la visione del futuro negli spazi dell’Auditorium di Mecenate, luogo della memoria archeologica. Come una sorta di trasmettitore spaziale millenario, l’Auditorium dal 20 al 25 settembre sarà animato dalle immagini di un accurato video mapping e dai paesaggi sonori di ‘altri’ mondi possibili e presenterà un nuovo ‘raccolto’ di storie, immagini e suoni. 

La Biblioteca Vallicelliana, opera seicentesca dell’architetto Francesco Borromini, è attraversata invece daIla comunità del festival multidisciplinare Short Theatre, alla ricerca della giusta distanza tra sguardo e creazione. Che nello storico spazio urbano di piazza della Chiesa Nuova, domenica 18, ha scelto di chiudere l’evento con Bello Mondo, rito sonoro di Mariangela Gualtieri. 

Un rito sonoro, certo di tutt’altro genere, è anche quello che ospiterà un altro spazio urbano storico di Roma, il Goethe Institut Roma, che venerdì 17 aprirà i suoi spazi ad uno degli appuntamenti del  Battle of the Year, la più prestigiosa competizione di breakdance al mondo. E se la decima edizione di Teatri di Vetro, Festival delle arti sceniche contemporanee, si snoderà in vari luoghi della metropoli, da Centrale Preneste Teatro al Teatro Vascello, dagli spazi delle Carrozzerie n.o.t. a quelli della Fondazione Volume!, il progetto d’arte contemporanea There is no place like home in programma dal 16 settembre si pone l’obiettivo di offrire un nuovo sguardo su Roma, precisamente dalle sue viscere, le acque bionde e irrequiete del Tevere all’altezza di Ponte Marconi. 

Agorà – Teatro e Musica alle Radici torna a colorare le strade di Roma per il quinto anno consecutivo, muovendosi tra viaggio, scoperta, incontro di culture, ritmi e personaggi. Spettacoli e performances itineranti  attraverseranno le strade, i quartieri, i rioni di Roma (Parione, Pigna, Monti, Campitelli, Trastevere, Campo Marzio, Pietralata). E per una manifestazione che inizia, un’altra che torna: il 22 settembre riparte il festival internazionale Artescienza, che in questa seconda fase si svolgerà al Parco Tecnologico Tiburtino, al Conservatorio di Musica Santa Cecilia e all’Accademia Nazionale di Danza.

L’Estate Romana  2016 presenta in cartellone le manifestazioni selezionate con Avvisi Pubblici curati dall’Amministrazione Capitolina. In corso, tra le altre, le manifestazioni E Lucevan le stelle in varie location della città, Gasometro 2016 in zona Ostiense, Anomalie a Pietralata, Da Le Voci del Bosco a Fai la differenza c’è…al Parco Centrale del Lago dell’Eur, Piazza Moretti a Decima, Sessantotto Village a Talenti, Ex Dogana Quartiere a San Lorenzo, Summer Tales al Parco del Colle Oppio, Mostellaria – La commedia del fantasma all’Anfiteatro di Villa Lais.

L’Estate Romana  è promossa da Roma Capitale, l’edizione 2016 è realizzata grazie ad ATAC Spa che fornisce un sostegno alla campagna di comunicazione e grazie alla SIAE (Società Italiana degli Autori e degli Editori) che riconosce particolari agevolazioni sul diritto d’autore. Le attività di comunicazione sono realizzate grazie al supporto di Zètema Progetto Cultura.

Online il sito www.estateromana.comune.roma.it e attivi i canali di comunicazione sui social network, facebook.com/EstateRomanaRomaCapitale e twitter.com/estateromana, instagram.com/estateromana, mentre #EstateRomana2016 è l’hashtag ufficiale della rassegna. Inoltre, è possibile contattare il numero 060608 attivo tutti i giorni dalle 9 alle 21 per informazioni e acquisto dei biglietti.

Disponibile anche l’App gratuita Estate Romana per Iphone e Android con aggiornamenti in tempo reale, calendario giornaliero, ricerca avanzata, percorsi su mappa per raggiungere le manifestazioni ed indicazione degli eventi vicini al luogo in cui ci si trova.

Ecco una selezione degli appuntamenti in programma per la settimana che va dal 16 al 22 settembre.

ARTE
Alla Casa della Memoria e della Storia è in corso la mostra foto-documentaria I fiori del male. Donne in manicomio nel regime fascista, nata dalla volontà di restituire voce e umanità alle tante recluse che furono estromesse e marginalizzate dalla società dell’epoca. Figlie, madri, mogli, spose, amanti: donne vissute durante il Ventennio. Ai volti delle ricoverate sono affiancati diari, lettere, relazioni mediche che raccontano la femminilità a partire dalla descrizione di corpi inceppati e restituiscono l’insieme di pregiudizi che hanno alimentato storicamente la devianza femminile. La mostra ha ottenuto il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero per i Beni e le attività culturali, della Regione Abruzzo. Le fotografie e i documenti al centro del percorso espositivo provengono in larga parte dall’archivio storico del manicomio Sant’Antonio Abate di Teramo. La mostra, promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale Dipartimento Attività Culturali e Turismo, è a cura di Annacarla Valeriano e Costantino Di Sante, promossa dall’Irsifar e realizzata dalla Fondazione Università degli Studi di Teramo in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale della Asl di Teramo e l’Archivio di Stato di Teramo. www.comune.roma.it/cultura

Il sogno tra tradizione occidentale e tibetana per aprire un dialogo tra ambiti a volte distanti tra loro, quali la pratica spirituale, la realizzazione artistica, l’interpretazione psicoanalitica e l’indagine scientifica. Sabato 17 l’Auditorium del MACRO-Museo d’Arte Contemporanea Roma ospiterà una giornata di iniziative  ad ingresso gratuito – conferenze, presentazioni, interventi, dimostrazioni di danza – promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali  nell’ambito dell’evento Le porte del sogno, realizzato in collaborazione con la Comunità Dzogchen Merigar West e con la Comunità romana Zhenphenling.

L’intera giornata di domenica 18 si svolgeranno invece i due workshop tematici ‘Dream Yoga’ – Living and Dreaming Lucidly, a cura di Michael Katz, e Lucid Dreaming on the Spiritual Path, a cura di Charlie Morlay, presso lo Zhenphenling (via G. Miani) e la Galleria Bonomo (via del Gesù).

Sabato dalle 10.30 alle 18.15 – MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma Auditorium

(Ingresso gratuito aperto a tutti fino ad esaurimento posti)

dalle 10,45 alle 12,45 – Prima tavola rotonda – Il sogno e l’occidente

Moderatore: Raimondo Bultrini (giornalista)

Intervengono:Carmela Morabito (Sogni e narrazione), storico della psicologia – Università di Roma Tor Vergata; Gianfranco Baruchello, artista; Domenico Chianese (Civiltà del sogno, Civiltà della veglia), psicoanalista – Società Psicoanalitica Italiana; Anna Imponente (I sogni degli artisti aborigeni australiani), Soprintendente per le Belle Arti e il Paesaggio delle Marche; Nicola Cisternino  (Il sogno e le vie del canto fra gli aborigeni australiani), compositore.

dalle 13,00 alle 13,30

Presentazione del Museo di Arcidosso

Si tratta del Museo di Arte e Cultura Orientale che ha sede in Arcidosso (GR) e che sarà inaugurato nel mese di dicembre 2016. Raccoglie la collezione privata di reperti di cultura tibetana del Prof. Chogyal Namkai Norbu. La presentazione consisterà nella proiezione di video ed immagini, ad evidenza e testimonianza del legame tra cultura tibetana e sogno.

dalle 15 alle 17 – Seconda tavola rotonda – Il sogno nella pratica spirituale

Moderatore: Raimondo Bultrini (giornalista)

Intervengono: Donatella Rossi (L’universo nella tradizione Bon), Università La Sapienza – Roma,  Philippe Cornu (Sognare e morire: quale legame nel Vajrajana?), storico del buddismo – Università UCL, Louvain-la-Neuve, Belgio; Inalco, Paris VII;  Elio Guarisco (La Suprema Medicina dei Sogni nell’Insegnamento Dzogchen), tibetologo; Michael Katz (Sleep, Dream Yoga, Dzogchen and Death), psicologo; Charlie Morlay (LucidDreaming on the Spiritual Path), scrittore.

dalle 17,15 alle 17,30Introduzione al sogno lucido e presentazione dei workshop

a cura di: Elio Guarisco

dalle 17,30 alle 18,15 – Presentazione e dimostrazione della Danza sul Mandala

a cura di: Christiane Rhein e gruppo di danzatori

Domenica 18 full day – Zhenphenling

Workshop tematici – “Dream Yoga” – Living and Dreaming Lucidly 

a cura di Michael Katz

Domenica 18 full day – Galleria Bonomo

Workshop tematici – Lucid Dreaming on the Spiritual Path          

a cura di Charlie Morlay

THERE IS NO PLACE LIKE HOME è un progetto d’arte contemporanea nato a Roma nel 2014 dall’iniziativa di un gruppo di artisti (Giuseppe Pietroniro, Stanislao Di Giugno, Marco Raparelli, Alessandro Cicoria, Daniele Puppi) e due storiche dell’arte (Giuliana Benassi e Giulia Lopalco) con l’obiettivo di creare un dialogo tra l’arte e la città attraverso la costruzione di manifestazioni in spazi solitamente non dedicati alla cultura, che vengono valorizzati attraverso il lavoro degli artisti. Per la sua IV edizione la manifestazione, che prevede installazioni, videoproiezioni e azioni performative, inaugura venerdì 16 dalle 16 alle 23 in un luogo inedito e poco conosciuto ai cittadini romani: un approdo sul Tevere nei pressi di Ponte Marconi. L’area, che sarà aperta al pubblico in via straordinaria, ospiterà una serie di azioni performative e opere d’arte realizzate ad hoc, che verranno presentate e allestite all’interno di un vecchio peschereccio ormeggiato per l’occasione in corrispondenza dell’approdo. La mostra offre uno sguardo nuovo su Roma, dalle sue viscere: le acque bionde e irrequiete del Tevere.

L’arte contemporanea torna a far rivivere il fiume che attraversa Roma, in una delle zone più significative e poco frequentate, che ne custodisce intatti gli aspetti naturalistici e di navigazione. Dal paesaggio urbano di Lungotevere San Paolo si varca la soglia del civico 48 verso un sentiero sterrato, che conduce all’approdo. Tra i piloni di Ponte Guglielmo Marconi e i canneti della natura fluviale, le opere degli artisti fluttueranno, allestite all’interno del barcone e tra la vegetazione. Per quindici giorni lo spettatore può esplorare la riva e avventurarsi a bordo della barca (non è prevista la navigazione del Tevere).

Le azioni performative degli artisti avranno luogo venerdì 16, sabato 17 e domenica 18 e nel giorno di finissage. Gli orari verranno comunicati di volta in volta. Si consigliano abbigliamento e calzature comode.

Gli artisti invitati sono: Josè Angelino, Massimo Bartolini con Pietro Riparbelli, Stefan Burger, Ludovica Carbotta, Alessandro Cicoria, Michela de Mattei, Maria Adele Del Vecchio, Federica Di Carlo, Stanislao Di Giugno, Fantazio, Michael Fliri, Federico Fusi, Judith Kakon, Tobias Kaspar, Masbedo, Jacopo Miliani, Jonathan Monk, Liliana Moro, Matteo Nasini, Luigi Ontani, Jorge Peris, Giuseppe Pietroniro, Gianni Politi, Daniele Puppi, Calixto Ramirez, Marco Raparelli, Vincenzo Simone, Nico Vascellari, Italo Zuffi.

www.thereisnoplace.com

Arte contemporanea e archeologia dialogano nei monumentali spazi del colle Palatino. Anteprima del RomaEuropaFestival 2016 la mostra Par tibi, Roma, nihil fino a domenica 18 presenta opere e performance di 36 artisti che accettano il confronto con l’antico. La terrazza e le arcate severiane, lo Stadio Palatino e il peristilio inferiore della Domus Augustana sono i luoghi che, con la loro memoria, si trasformano in un laboratorio linguistico per il pensiero contemporaneo. Appuntamento tutti i giorni ore 8.30/19.15 (ultimo ingresso ore 18.15). www.romaeuropa.net/ 

BAMBINI

Nel cuore di Villa Borghese, la Casina di Raffaello fino a invita i bambini a partecipare ai Laboratori di manualità creativa (da martedì a domenica alle ore 11.30 e 16.30. Chiuso lunedì, prenotazione sul posto il giorno stesso, età consigliata dai 3 anni compiuti in poi), attività di manualità dove accanto alla sperimentazione dei materiali e delle tecniche, i bambini possono dare ascolto alla propria creatività e immaginazione, ed alle Letture ad alta voce (da martedì a domenica alle ore 12.30 – 15.30 – 17.30. Chiuso lunedì, ingresso gratuito fino ad esaurimento delle disponibilità). www.casinadiraffaello.it

Astrosummer al Planetario, ospitato negli spazi della ludoteca tecnologica scientifica Technotown di Villa Torlonia, invita i più giovani e i più curiosi all’osservazione del cielo. A Spasso tra le Costellazioni è un modo divertente per imparare a orientarsi e a scoprire le stelle, le costellazioni e le loro storie sul grande libro stellato del cielo. Ma anche per dare vita alla propria costellazione preferita. Questi gli appuntamenti: domenica 18 alle 10, 11 e 12 martedì 20 e mercoledì 21 alle 17. Nel corso dell’appuntamento Girotondo Stellare invece i bambini disegneranno una per una le costellazioni dello Zodiaco. Ma quante sono? E perché ognuno di noi ne segue una in particolare? Sarà quella giusta? Scopriamolo insieme, facendo girotondo con le stelle giovedì 22 alle 17.

www.planetarioroma.it

CINEMA

Nell’ambito del progetto ‘Il cinema attraverso i Grandi Festival’ torna la rassegna I Film di Venezia e Locarno a Roma, appuntamento ideato e organizzato dall’Anec Lazio, con il contributo di Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale, della Direzione Generale per il Cinema del MiBACT – Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, di CityFest / Fondazione Cinema per Roma, in collaborazione con l’Ambasciata Svizzera in Italia e l’Istituto Svizzero di Roma (ISR). Per l’edizione 2016, è in programma un’accurata selezione di 40 film tra i più apprezzati alla 73^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e al 69° Festival del film Locarno, tutti rigorosamente in versione originale, con sottotitoli in italiano. La rassegna ha tra i suoi obiettivi di rendere fruibile e accessibile a tutti un prodotto cinematografico di altissimo valore artistico, aprendo una finestra in anteprima nella Capitale sulle ultime tendenze del cinema italiano ed internazionale.

Più di 40 film, 7 giornate di programmazione, 13 cinema, oltre 60 proiezioni: a comporre il cartellone anche quest’anno un’ampia selezione di titoli che per una settimana attraverseranno tutta la città, in un’ottica ‘itinerante’, proiettati sugli schermi dei più importanti cinema della Capitale, coinvolgendo tutti i quartieri, da Prati (Adriano, Eden, Giulio Cesare) a Trastevere (Nuovo Sacher, Intrastevere), da Pinciano e piazza Bologna (Barberini, Savoy, Fiamma, Mignon e Jolly) al centro storico (Farnese, Quattro Fontane), passando per Testaccio (Greenwich) e San Lorenzo (Tibur). Inoltre, come ogni anno, la programmazione della rassegna sarà arricchita da incontri con registi e cast.

Venerdì 16 Cinema Farnese – Giornate degli Autori – Venice Days: alle 16 Pariente di Iván D. Gaona / 115’, alle 18.30 Sami Blood di Amanda Kernell / 110′, alle 20.30 La ragazza del mondo di Marco Danieli / 104′ – Evento Speciale – Incontro con l’autore, alle 22.30 Vangelo di Pippo Delbono / 85’.

Sabato 17 Cinema Farnese – Giornate degli Autori – Venice Days: alle 16 Heartstone di Guðmundur Arnar Guðmundsson / 129′, alle 18.30 Indivisibili di Edoardo De Angelis / 100′, alle 20.30 Quit staring at my plate di Hana Jušić / 105′, alle 22.30 Hounds of love di Ben Young / 108’.

Domenica 18 Cinema Farnese – Giornate degli Autori – Venice Days: alle 16.30 The War Show di Andreas Dalsgaard & Obaidah Zytoon / 100′, alle 18.30 Pamilya Ordinaryo di Eduardo Roy Jr. / 107′, alle 20.30 The road to Mandalay di Midi Z / 108′, alle 22.30 Heartstone di Guðmundur Arnar Guðmundsson / 129′.

Lunedì 19 Cinema Greenwich: alle 18 Spira Mirabilis di Massimo D’Anolfi, Martina Parenti / 121’, alle 20.15 Repares les vivants di Katell Quillévéré / 103’, alle 22.30 Frantz di François Ozon / 113’.

Cinema Intrastevere: alle 18.30 Moka di Frédéric Mermoud / 89′, alle 20.30 Le ultime cose di Irene Dionisio / 85’, alle 22.30 Une vie di Stéphane Brizé / 119’.
Cinema Farnese – Giornate degli Autori – Venice Days: alle 16.30 Vangelo di Pippo Delbono / 85’, alle 18 L’uomo che non cambiò la storia di Enrico Caria / 76′, alle 20.30 Indivisibili di Edoardo De Angelis/ 100′, alle 22.30 La ragazza del mondo di Marco Danieli / 104′. 

Martedì 20 Cinema Adriano: alle 18 The secret life of pets di Chris Renaud, Yarrow Cheney / 90′, alle 20 The light between oceans di Derek Cianfrance / 133’, alle 22.30 Magnificent Seven di Antoine Fuqua / 130’.

Cinema Giulio Cesare: alle 18 Une vie di Stéphane Brizé / 119’, alle 20.15 Nocturnals animals di Tom Ford / 116’, alle 22.30 Spira Mirabilis di Massimo D’Anolfi, Martina Parenti / 121’.

Cinema Eden: alle 18.15 King of the Belgians di Peter Brosens, Jessica Woodworth / 94′, alle 20.15 Through the wall (un appuntamento per la sposa) di Rama Burshtein / 110′, alle 22.30 Repares les vivants di Katell Quillévéré / 103’.

Cinema Farnese – Giornate degli Autori – Venice Days: alle 16 You never had it. An evening with Bukowski di Matteo Borgardt / 45’, a seguire Il profumo delle favole di Mario Caputo / 65’, alle 19 Assalto al cielo di F. Munzi / 78′ – Evento Speciale – Incontro con l’autore, alle 21 Orecchie di Alessandro Aronadio/ 90′ – Evento Speciale – Incontro con gli attori.

Mercoledì 21 Cinema Mignon: alle 18.15 Liberami di Federico Di Giacomo / 89′, alle 20.30 Godless di Ralitza Petrova / 99’, alle 22.30 El Auge del Humano di Eduardo Williams / 100’.

Cinema Savoy: alle 18.30 Le ultime cose di Irene Dionisio / 85’, alle 20.30 The journey di Nick Hamm / 94’, alle 22.30 Les beaux jours d’aranjuez (3D) di Wim Wenders / 97’. Cinema Jolly: alle 18.15 The secret life of pets di Chris Renaud, Yarrow Cheney / 90′, alle 20.15 Nocturnal animals di Tom Ford / 116’, alle 22.30 King of the Belgians di Peter Brosens, Jessica Woodworth / 94′. Cinema Tibur: alle 17.30, alle 20 e alle 22.30 Paradise di Andrei Konchalovsky / 130’.

www.agisanec.lazio.it

La rassegna di cinema Impressioni di Settembre al Teatro Tor Bella Monaca, spazio della Rete Teatri in Comune di Roma Capitale diretto da Alessandro Benvenuti, vuole essere un viaggio nel linguaggio cinematografico attraverso il modo in cui il cinema segue i cambiamenti degli scenari urbani e sociali delle città, ridisegnando la geografia della contemporaneità, tracciando nuovi percorsi tra periferie e ‘centri storici’, raccontando l’utopia di nuove forme di sviluppo e convivenza. Dai rivoluzionari documentari sul mondo underground, che raccontano il mondo della street art, del rap e dell’hip hop newyorkese, alla poesia di Pier Paolo Pasolini, alla visione incendiaria e rivoluzionaria di John Carpenter e Walter Hill, all’animazione di grandi autori giapponesi.

Questo il programma delle ultime proiezioni: venerdì 16 The midnight after di Fruit Chan; sabato 17 King of New York di Abel Ferrara 9; domenica 18 La città incantata di Hayao Miyazaki. www.teatrotorbellamonaca.it

MULTIDISCIPLINARI

IF Invasioni (dal) futuro*003, storie, immagini e suoni dalla fantascienza, ha un’autonomia di 90 minuti. Raccoglie alcuni dei più interessanti reperti, intercettazioni dell’intero universo, comodamente disponibili in cuffia e selezionabili a vostro piacimento. Durante il volo, intorno a voi, vedrete in tempo reale le immagini raccolte dalla sonda IF*003. I nostri scienziati le stanno ancora interpretando. Non spaventatevi…le immagini potrebbero mettere a dura prova la vostra concezione della realtà!

Programma delle registrazioni:

Un oscuro scrutare

Ma gli androidi sognano pecore elettriche? Blade Runner di P.K. Dick

Minority report di P.K. Dick

Canti della mutazione

I prossimi inquiline di A.C. Clarke – Il mondo dei mondi di R. Sheckley – Dei mortali di O.S. Card – Sentinella di F. Brown – La formica elettrica di P.D. Dick

Radio Recall

Il prezzo del pericolo di R. Sheckley – La terza spedizione di R. Bradbury – Le bambinaie di C. Simak – Cadrà dolce la pioggia di R. Bradbury.

Guida galattica per gli autostoppisti di D. Adams.

IF Invasioni (dal) futuro*003 è visitabile agli orari prestabiliti. La disponibilità dei posti è limitata a 24 persone. Si consiglia la massima puntualità.

Orari di apertura: martedì 20 alle 17, 19 e 21. Auditorium di Mecenate, Largo Leopardi 22.

https://it-it.facebook.com/lacasadargilla.compagnia/

L’Arte Pubblica dei Nuovi Media incontra il cuore di Roma Capitale. Medialize.it, in occasione dell’Estate Romana 2016, propone la seconda edizione di museOn – Rome Open Museum Exhibition, un evento artistico e culturale unico nel suo genere, dal grande impatto affettivo ed emozionale, di sensazionale partecipazione interattiva capace di coinvolgere il pubblico di ogni età e cultura. Tre monumentali opere d’arte pubblica mediata dalle tecnologie emergenti accenderanno il Centro storico della Capitale come museo aperto, interattivo e aumentato, liberamente accessibile. Una festa dell’arte che valorizza la memoria e l’esperienza di alcune tra le più rappresentative locations della Città di Roma, che invita a partecipare attivamente grazie al flusso e alla sperimentazione re-attiva della speciale arte contemporanea di medialize.it. Un evento nato dall’idea e dal design del direttore artistico e artista Pasquale Direse per generare Arte Pubblica dei Nuovi Media in forme assolutamente inedite, transdisciplinari, multisensoriali. Tutti gli eventi sono gratuiti e si svolgeranno dalle ore 21.30 alle 24.00.

Sabato 17 la magnificente location del Parco archeologico del Teatro Di Marcello diventerà una speciale arena delle arti con lo spettacolo di New Media Public Art ZEN-DO (La stanza dello Zen) di Pasquale Direse con la collaborazione di Aggeliki Tsekeni, del Maestro Bartoloni Giovanni, di Damiano Spina e Angelo Romano, del Maestro Mauro Magliocchetti. www.romeopenmuseum.org

Agorà – Teatro e Musica alle Radici torna a colorare le strade di Roma per il quinto anno consecutivo. La proposta teatrale della compagnia e associazione culturale IlNaufragarMèDolce quest’anno si muove tra viaggio, scoperta, incontro di culture, ritmi e personaggi. Questo e molto altro è ‘Agorà’, teatro come strumento di conoscenza, impegno sociale e arte, finestra sul mondo lontano attraverso il mondo di casa nostra. Una rassegna di spettacoli, eventi e proposte artistiche all’insegna dell’esplorazione e della ricerca che si inserisce nel territorio e lo fa parte integrante dello spettacolo stesso.

Le strade, i quartieri, i rioni di Roma (Parione, Pigna, Monti, Campitelli, Pietralata, Trastevere, Campo Marzio) diventano protagonisti nelle Schegge di Agorà: brevi performances itineranti, dove frammenti teatrali, narrazioni, si alternano a improvvisazioni clown. Territorio, luoghi e turismo altro sono al centro anche di Roma popolare: percorsi di altro turismo. L’idea è quella di attraversare i quartieri per ascoltare le loro storie: storie narrate e testimonianze di vita passeggiando per una Roma, quella popolare, che non vanta o esibisce monumenti ma cortili dove ancora il senso di comunità è vivo e si racconta agli spettatori passanti tra passato e presente, tra memoria letteraria e spaccati di vita. Il programma:

venerdì 16 presso Anfiteatro Pietralata: dalle 16 alle 18 Anna Rizzi e Movimento Comico in Clowniristan ,evento comico itinerante, eccentrico con personaggi vivacemente grotteschi che, ispirandosi ai clown di Fellini, trasformeranno gli spazi in quadri viventi inconsueti e surreali; dalle 18 alle 19 Roma Popolare: itinerari di AltroTurismo (itinerante); dalle 19,30 alle 21 Musica: Lucilla Galeazzi in La nave a vapore.

Sabato 17 dalle 10 alle 13 presso Rione Trastevere: Schegge di Agorà (itinerante). Presso Anfiteatro Pietralata: dalle 16 alle 18 Clowniristan (itinerante); dalle 19.30 alle 21 I fili di Penelope, spettacolo teatrale di e con Tiziana Scrocca.

Domenica 18 dalle 10 alle 13 presso Rione Campo Marzio: Schegge di Agorà (Itinerante).

www.ilnaufragarmedolce.it

Teatro, danza, musica, ma anche arti visive, installazioni, video, performance e clubbing: questo è il festival multidisciplinare Short Theatre, in programma negli spazi de La Pelanda. Centro di produzione culturale al MACRO, a cui si aggiungono le collaborazioni con Palazzo Venezia, Teatro India, Villa Medici e Biblioteca Vallicelliana. Short Theatre è un luogo e un tempo in cui si ricompone una comunità di artisti, pubblico e operatori. Una comunità alla ricerca della giusta distanza tra sguardo e creazione. Short Theatre è una lente con cui osservare il paesaggio dello spettacolo dal vivo italiano e internazionale, ma anche un’occasione di dialogo intorno all’attuale condizione della performance, alle sue forme e ai suoi sensi, alle sue prospettive. Short Theatre è insieme il villaggio, il suo abitante, e lo straniero in visita. Il programma:

Fino al 17 La Pelanda. Centro di produzione culturale
SPAZIO ESTERNO | dalle 18 alle 23.30
Luigi Coppola/ Christophe Meierhans (It/Be)
Fondo speculativo di provvidenza
progetto artistico che genera e realizza una pratica politica collettiva attraverso l’uso del capitale monetario
ATELIER | 40′ | 19
MUTA IMAGO (It) |Antologia di S. | installazione
ZONA ESTERNA | dalle 18 alle 24
Ossiuri (It) | God is a dj | dispositivo musicale e partecipativo
ZONA ESTERNA
WOW (IT) | Bad Peace
Prendendo le mosse dal ‘bed-in’ di Yoko Ono e John Lennon, si pone un letto nell’area comune del festival. A partire da questo cortocircuito, un oggetto intimo in una scena pubblica, si costruisce una situazione aperta, da cui si mettono in scena una radio, una serie di concerti, interviste di coppia, proiezioni video. L’audio in particolare sarà costantemente accessibile e potenzialmente registrabile. In alcuni momenti sarà in diretta. Formerà un insieme di trasmissioni che diventeranno la Radio del Festival.
ATELIER | dalle 18 alle 24
DISCOTECA PESCHERIA (IT)
Luogo dedicato alla ricerca, all’ascolto e alla consultazione della collezione di vinili di Pescheria, a cura del dj e producer Hugo Sanchez.

venerdì 16 – La Pelanda. Centro di produzione culturale
18.30 | Anagoor (It) L’italiano è ladro di Pier Paolo Pasolini
Una transizione imperfetta

teatro | 1h25’ | STUDIO 2
20.15 Tiago Rodrigues (Pt) By Heart | teatro | 1h15’ | SALA 2 – spettacolo in inglese con sopratitoli in italiano – prima nazionale
20.30 | OHT (It) Squares do not (normally) appear in nature | installazione performativa | 45′ – max 30 spettatori – GALLERIA
21.45 Accademia degli Artefatti (It) Io, Fiordipisello di Tim Crouch | teatro | 1h10’ | STUDIO 1
23MK (It) Hey | danza | 40’ | SALA 1
23.30 | La Batteria (It) Tossico Amore | concerto | ZONA ESTERNA
00.30 | Dopofestival LSWHR | party | ZONA ESTERNA

Sabato 17 – La Pelanda. Centro di produzione culturale
18.30 | Accademia degli Artefatti (It) I, Banquo di Tim Crouch | teatro | 1h10’ | STUDIO 1
20.00 Tiago Rodrigues (Pt) By Heart | teatro | 1h15’ | SALA 2 – spettacolo in inglese con sovratitoli in italiano – prima nazionale
20.30 | Habillè D’eau (It) Euforia | danza | 30’ | SALA 1 – prima sezione
21.30 Michele Rizzo (It) HIGHER | danza | 45’ | STUDIO 2 – nell’ambito di IYMA – International Young Makers in Action
22.15 | Luigi Coppola/ Christophe Meierhans (It/Be) Fondo speculativo di provvidenza – Assemblea | 2h | SALA 2 – ingresso 1 €
00.30 | Dopofestival AMIGDALA | party | ZONA ESTERNA

Domenica 18  – Biblioteca Vallicelliana
19Teatro Valdoca / Mariangela   Gualtieri (It) Bello mondo | teatro | 50’| SALONE BORROMINIANO
www.shorttheatre.org

Al Parco Andrea Campagna, quartiere Pietralata, apre l’edizione 2016 di Anomalie, 10 giorni di spettacoli dal vivo e laboratori di nuovo circo ed acrobatica, tutti tassativamente gratuiti. Teatro sperimentale, concerti musicali, performance, discipline circensi proposti in un parco in periferia, sotto un tendone da circo. L’intenzione è di regalare al pubblico uno spaccato vario e non così usuale del panorama sonoro e del teatro sperimentale, ed inoltre reinterpretare la periferia metropolitana, legando ad una produzione culturale indipendente ed innovativa, momenti di incontro, festa e scambio intergenerazionale.

Anomalie 2016 nasce dal desiderio di produrre un’esperienza di cultura e socialità artistica assolutamente anomala e nuova per la città di Roma, insieme alla volontà di seminare cultura, creare socialità, dare la possibilità ad una periferia romana di ospitare una produzione culturale innovativa, e di goderne come di un regalo, come di una festa di plenilunio. Alcuni tra gli artisti che si esibiranno, arricchiranno il loro intervento performativo tenendo workshop pomeridiani gratuiti per il pubblico di tutte le età. Parallelamente quest’anno si è voluto sviluppare uno spazio specifico dedicato a quelli che sono sempre stati gli spettatori più assidui e fedeli, i bambini, invitandoli a sperimentare un laboratorio di teatro-circo, oltre che giocare e divertirsi con gli interventi di clown ed artisti circensi tra i più qualificati del panorama romano.

Venerdì 16 dalle 17 Workshop di Arti Circensi per bambini ed adulti a cura di Fabio Saccomani IL Labollatorio. Dalle 19 Installazione e performance. Dalle 21 Spettacolo dal vivo: Santasangre_Video Concerto site specific (prima nazionale).

Sabato 17 dalle 17 Workshop di Arti Circensi per bambini ed adulti a cura di Fabio Saccomani IL Labollatorio. Dalle 19 Installazione e performance. Dalle 21 Labollatorio di Fabio Saccomani e Il Circo delle Bolle di Sapone in Su della compagnia Ribolle.
Domenica 18 dalle 17 Workshop di Arti Circensi per bambini ed adulti a cura di Fabio Saccomani IL Labollatorio. Dalle 19 Installazione e performance. Dalle 21 Operetta per Bolle di Sapone della compagnia Ribolle.

https://www.facebook.com/kollatino.underground/?ref=page_internal

Torna a Roma l’edizione italiana del Battle of the Year, la più prestigiosa competizione di breakdance al mondo. Tre giorni di programmazione con il meglio della breakdance ‘Made in Italy’, spettacoli di danza con creazioni coreografiche originali, appuntamenti musicali ed escursioni nel mondo del videomaking indipendente di ispirazione street.

Venerdì 16 alle 21 – Goethe Institut Rom

Boty Italy Theatre Night

Una serata di spettacolo realizzata in collaborazione con Goethe-Institut Rom e dedicata alla street dance di alto livello, con creazioni coreografiche originali e di repertorio, proposte da giovani realtà provenienti dall’ambiente street e ospiti internazionali.

Ospiti & Programma

De Klan

Garofolinexus in Rom

Tribal Squad in FE.M.A.L.E.

Storm + Antonella Abbate (Accademia Nazionale di Danza)

Musica originale prodotta da Massimiliano Cerioni

Brano realizzato in collaborazione con CRM – Centro ricerche Musicali ed il festival ArteScienza.

Sabato 17 alle 15 – Teatro Golden

Battle of the Year – WarmUp Jam

Appuntamento ad ingresso libero in cui il pubblico potrà assistere alla Wild Card 1vs1, la competizione 1vs1 da cui sarà selezionato l’ultimo partecipante al 1vs1 del Battle of the Year in programma poche ore più tardi.

Fra gli ospiti: Rido, Dj Uragun, De Klan / Walrus, Last Alive / Daga – Break The Funk / Foglia ed i migliori Bboys in arrivo da tutta la penisola.

Alle 20 Battle of the Year – Italy 2016

Le migliori Crew ed I migliori Bboys della penisola si affrontano in una serata di grande spettacolo e competizione per conquistare un posto alla finale mondiale del Battle of the Year in Germania.

19 | Apertura al Pubblico

20 | Welcome (Rido + Dj Uragun) & Showcase (Storm, Xak, Keyz)

20:15 | 1vs1 Qualifier | Finale (Top 8)

(Kacyo, Mowgly, Alis, Zeck, Boogie, Elia, Naz +1 TBA

21:15 | Crew Qualifier | Showround Coreografico

(Illeagles, Seaside Attack, Break The Funk kidz, Senses Family, Underground Killa, Straduri, Supreme Legion, 0371 kidz & more TBA)

22:15 | G-Shock Longest Powermove Battle

22:30 | Crew Qualifier | Semifinali

23:00 | G-Shock Longest Powermove Battle

23:15 | Crew Qualifier | Finale

23:45 | Awards & Winner Ceremony

alle 23 – Teatro Quirinetta

Boty Italy – Aftershow

Appuntamento conclusivo della manifestazione con I dj-set Hip Hop e Funk di importanti esponenti della scena. Special Guest il dj-set proposto dagli autori della nota trasmissione radiofonica Welcome 2 the Jungle (Danno, Ceffo, Cannasuomo).

Dj-Set | WT2J – Welcome 2 the Jungle (Danno, Dj Ceffo, Cannasuomo)

Dj-Set | Dj Baro (Collederfomento, Romezoo Dj’s) + Dj Stile (Romezoo Dj’s)

www.battleoftheyearitaly.it

La manifestazione ‘Le Voci del Bosco’ alla sua terza edizione si rinnova e diventa Da Le Voci del Bosco a Fai la differenza c’è… un’idea progettuale con un programma di diciotto giornate dedicate alla famiglia e ai giovani, che ospita eventi artistici, sportivi e ludici con l’obiettivo di coniugare il ‘fare insieme’ con la promozione delle tematiche legate al rispetto dell’ambiente e alla valorizzazione degli spazi urbani. La manifestazione propone una serie di attività che hanno sposato la filosofia della sostenibilità ambientale per mezzo dell’arte e della cultura, del gioco e dello sport.

Questo il programma in corso nei pressi del Centro Commerciale Euroma 2: fino a domenica 18 dalle 10 alle 21 Contesteco: Esposizione delle opere d’arte e design sostenibile. Venerdì 16 dalle ore 10 alle ore 13 Incontro/workshop Le Buone Re-Azioni. L’incontro/workshop, condotto da Mauro Spagnolo, Direttore di Rinnovabili.it, si propone di porre a confronto giovani, esperti e giornalisti, sui concetti di sviluppo sostenibile e di raccontare le buone prassi dei Consorzi Nazionali di Filiera per il riciclo dei materiali e in particolare di acciaio, carta e cartone, legno e plastica che possano migliorare la qualità e la quantità della raccolta differenziata a Roma. A seguire premiazione delle opere vincitrici di Contesteco – Premio METRO news 2016 – il concorso d’arte e design sostenibile +eco del web.

Questo il programma in corso presso il Parco Centrale del lago dell’Eur di Roma:

Da venerdì 16 a domenica 18  (venerdì e sabato  dalle 9 alle 12 e dalle16 alle 19,   

domenica dalle 9 alle 12) è in programma il aboratorio Reinventiamo… la plastica, la carta e il cartone, l’acciaio e il legno, in collaborazione con il COMIECO, COREPLA, RILEGNO e RICREA. Costruire piccole recycled boat con legno e plastica, realizzare percorsi labirintici dove giocare liberamente con carta e cartone, usare le latte per l’olio, i barattoli di pomodoro, le scatole del tonn per creare installazioni.

Venerdì 16 dalle 17 alle 18  Massimiliano Maiucchi  presenta Casa Cos’è, 36 filastrocche per descrivere e raccontare le case nel gioco, le case degli animali, le case della fantasia, le case nel mondoe le case dei bambini; perché la casa, non è soltanto un luogo, la casa siamo noi e il nostro ambiente. Dalle 18 alle 19 Music in the lake – Whiskie Dixie con… No Funny Stuff. Hokum, jugband, bluegrass, ragtime, swing, hillbilly, country blues, rock&roll mixed with a modern twist suonata dal vaporetto elettrico del Lago dell’EUR per il pubblico del Parco.

Sabato 17 dalle 11 alle 12 Gabriele Manili presenta Letture animate nel bosco. Letture itineranti supportate da grandi libri pop up per coinvolgere grandi e bambini. Dalle 17 alle 18 Paolo Scannavino in Il circo in valigia. Artisti poliedrici e sorprendenti, di quelli che sanno riciclare tutti i repertori e intrattenere il pubblico di ogni età con acrobazie, figure, immagini, musica dal vivo, clownerie, giocolerie e giullarate. Dalle 18 alle 19 Music in the lake – Whiskie Dixie con… No Funny Stuff.

Da venerdì 16 a sabato 17 dalle ore 10.30 circa (per tutto il giorno) – Zattera galleggiante Cythera: apertura dello spazio Re Boat Roma Race che prevede l’arrivo delle recycled boat, loro posa in acqua, prove di galleggiamento e navigazione; brief agli equipaggi. Attività sportive in acqua e preparazione della Re Boat Roma Race.

Domenica 18 dalle 9 alle 11 – Zattera galleggiante Cythera: preparazione della Re Boat Roma Race e Giochi in acqua a sorpresa con i Green Team. Alle 11.30 circa Re Boat Roma Race, la regata di imbarcazioni riciclate più pazza e colorata di fine estate. Start, regata, arrivo, interviste, premiazioni e festa per i Green Team partecipanti e per tutto il pubblico. Dalle 14.30 alle 17.30 circa attività sportive in acqua e il gioco Dove lo butto?, smaltimento corretto delle recycled boat con il Trofeo Zero Waste – Gruppo Porcarelli.  Alle 18: Arrivederci alla prossima edizione. www.levocidelbosco.it

Dopo la prima parte estiva del Festival, ArteScienza prosegue la sua programmazione a partire da giovedì 22. La rassegna internazionale di arte, scienza, organizzata dal Centro Ricerche Musicali – CRM, si svolgerà in questa seconda parte al Parco Tecnologico Tiburtino, al Conservatorio di Musica Santa Cecilia, all’Accademia Nazionale di Danza con performance, concerti, masterclass e spettacoli di danza all’insegna della relazione fra le arti contemporanee, che i curatori della rassegna pensano come un dono. Si tratta di un dono immateriale, un pregio che dà origine alla relazione tra gli individui che contribuisce alla coesione sociale, che determina la condivisione di idee e di affetti. Il Festival riprenderà con un colloquio con il pubblico negli spazi multifunzionali del FGTecnopolo Building (Parco Tecnologico Tiburtino, Via Giacomo Peroni 452). Un’occasione preziosa per curiosare negli studi e negli atelier dei compositori e degli artisti del CRM che operano in questa sede innovativa e polifunzionale alle porte di Roma, per capire come si crea un’opera musicale adattiva. Giovedì 22 alle 19 l’incontro, ad ingresso gratuito, sarà con Michelangelo Lupone – appena insignito del Premio Scanno per la Musica 2016 – e il musicista e interprete Philippe Spiesser e darà la possibilità al pubblico di assistere al making of di una performance su SkinAct, innovativo strumento elettroacustico, creato da Lupone, nella forma molto simile a un tamburo di grandi dimensioni, composto di una membrana, un risonatore in acciaio e dispositivi a sensori, che l’interprete controlla durante la performance. www.artescienza.info

Ultimi giorni per Gasometro 2016, l’evento dell’estate capitolina che ha proposto sinora una lunga serie di eventi legati alla cultura e allo spettacolo, alla musica e al teatro, al cinema e all’arte. Lo spazio di Riva Ostiense, aperto dalle 19 fino alle 4 del mattino, offrirà divertimento e cultura al grido di “Core d’Acciaio” sino a sabato 17. Tutti gli appuntamenti, eccetto quelli teatrali, sono ad ingresso libero. Per il cinema venerdì 16 alle 21 c’è la proiezione di Non essere cattivo di Claudio Caligari.

https://www.facebook.com/GASOMETRORIVAOSTIENSE/?fref=ts

A Piazza Vannetti Donnini, Decima, è in corso la manifestazione Piazza Moretti, 4 serate di musica e cinema. Sabato 17 alle 20 è in programma il concerto di Emilio Stella unplugged. Alle 21 proiezione del film Spaghetti story  di Ciro De Caro, con la partecipazione del regista.

Ogni giorno a Parco Talenti la manifestazione Sessantotto Village propone in forma del tutto gratuita attività dedicate al territorio che spaziano tra arte, musica, spettacoli dal vivo e cinema. Fissi ogni settimana gli appuntamenti con la rassegna cinematografica dedicata al direttore della fotografia Marco Onorato (mercoledì), gli spettacoli dei grandi comici (giovedì), le web series (venerdì), i concerti degli artisti emergenti romani (sabato). Venerdì 16 alle 21.30 in onda le Web Series: proiezioni dal web. Sabato 17 alle 21.30 Concerto degli Insegnanti di musica Incontro. Mercoledì 21 alle 21 la proiezione in programma è Fantozzi 2000- La clonazione di Domenico Saverni. Giovedì 22 alle 21.30 continua la rassegna comica del Sessantotto Village: protagonista della serata è lo spettacolo di Magico Alivernini. www.sessantottovillage.it

Chi erano Cesare ed Augusto? Come si viveva nell’antica Roma? Cosa si provava ad ammirare i monumenti del Foro in tutta la loro maestosità? Piero Angela e Paco Lanciano hanno risposto a queste e tante altre domande ideando due spettacoli che continuano ad affascinare spettatori provenienti da ogni parte del mondo. Tutte le sere è possibile intraprendere due suggestivi Viaggi nell’antica Roma (disponibili sia singolarmente sia in forma combinata) immersi nella bellezza dei Fori Imperiali. Gli spettacoli nel Foro di Cesare sono proposti ogni 20 minuti tra le 20 e le 23.20, per il Foro di Augusto sono previste tre repliche ogni sera alle 20, alle 21 e alle 22www.viaggioneifori.it

L’Estate Romana è sbarcata anche all’Ex Dogana di San Lorenzo con la manifestazione Ex Dogana Quartiere e, per l’occasione, gli spazi dell’ex scalo merci si rinnovano attraverso una nuova declinazione della sua natura. Sono tre, per tutto il periodo estivo, i luoghi  centrali di questa nuova ‘Città Ideale’: Summer Kino, spazio dedicato alla cultura e all’intrattenimento culturale di qualità, Play, un Luna Park felliniano dove partecipare ad attività vintage e spettacoli teatrali, concerti, installazioni ed intrattenimenti sia per famiglie che attività serali, e Scalo Est, un locale open air dove ascoltare e vivere il meglio del panorama house e techno italiano ed internazionale in una location sui binari del Molo Vecchio. www.exdogana.com

MUSICA

Il Saint Louis College of Music, in collaborazione con Fondazione Musica per Roma presenta l’edizione di Jammin’ 2016, una rassegna che porta sul palco artisti di diversa provenienza musicale emergenti e non, protagonisti per cinque serate nella Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica. Con la direzione artistica di Stefano Mastruzzi, Jammin’ 2016 – rassegna arrivata alla sua quattordicesima edizione – porta avanti la giovane sperimentazione a livello internazionale e i migliori artisti emergenti, dando spazio alla più variegata commistione di generi.

Venerdì 16 per Geni XX, cantautrici del 21° secolo, serata dedicata alla nuova canzone d’autore al femminile, sul palco salgono The Røde Trio, Yna, Throwback e Marla.

Martedì 20 il secondo appuntamento darà spazio ai Geni XY, cantautori del 21° secolo. Si esibiscono i Mon-Key, i San De Villa e Alessandro Orlando.

Speciale l’appuntamento in programma mercoledì 21, dedicato a coloro che hanno fatto la storia del Saint Louis, per un omaggio ai suoi 40 anni di storia. Ospiti del concerto evento 21 settembre 2016 – La storia siamo noi sono Maria Grazia Fontana Sat&B, Roberto Gatto, Enrico Pieranunzi, Chiara Civello, Saint Louis Big Band diretta dal M° Antonio Solimene, Javier Girotto, Danilo Rea & Paolo Damiani, GeGè Telesforo, Antonella De Grossi, Rock & Roll Circus con Lello Panico, William Stravato, Giacomo Anselmi, Daniele Pomo, Daniele Chiantese, Alessandro Gwis, Dario Zeno, Michele Papadia, Christian Capasso, Pietro Lorenzotti, Adriana Persico, Ilenia Bianchi, Marco Manusso, Saint Louis Pop Orchestra diretta dal M° Vincenzo Presta, Maria Pia De Vito, Saint Louis Voices di Milena Nigro, Marco Siniscalco, Pierpaolo Principato, Giovanni Imparato, Coro del Risuonare diretto da Diego Caravano.

Giovedì 22 lo Smashin Gig sarà dedicato ai migliori ensemble, che animeranno la serata con le loro sperimentazioni funk, fusion e rock. Suoneranno i Dumbo Station, i VEMM (Very Excited Mad Musicians) e i Laterah. Tutti I concerti hanno inizio alle 21. www.auditorium.com

Swing sotto le stelle grazie alla manifestazione Jazz Village Roma che, venerdì 16, presso Le Terrazze – Palazzo dei Congressi propone il live della Bixie Big Band e, a seguire, il Dj Set Lalla Hop & Dj Arpad. Sempre venerdì 16, alle 22, al Gregory’s Jazz Club torna Emanuele Urso con la sua Swing Orchestra e come ospite la voce di Miss Valeria Rinaldi. Tra l’omaggio a Benny Goodman e Gene Krupa, Emanuele Urso è un fantastico batterista, un raffinato clarinettista e un direttore d’orchestra eccellente, in grado di ricreare perfettamente, in uno sforzo filologico non comune, le atmosfere della swing era e delle dance hall degli anni 40. Emanuele Urso – The King of Swing and his Big Band sarà poi nuovamente protagonista sabato 17 alle 21.30 nella nuova serata proposta presso Le Terrazze – Palazzo dei Congressi. Sabato 17, alle 22, invece al Gregory’s Jazz Club c’è Aldo Bassi 4et. 

TEATRO

In vari spazi della città è in corso la decima edizione di Teatri di Vetro, Festival delle arti sceniche contemporanee. Una programmazione forte di una pluralità di luoghi e di espressioni artistiche, dal teatro alla musica, dalle danza alle varie forme dell’arte.

Venerdì 16 alle 21 al Teatro Vascello la Compagnia Fattoria Vittadini presenta Unraveled Heroes. Sette personaggi reinventano un’altra terra. Punti di riferimento, cicli temporali, consequenzialità e interazioni sono ricomposti, il luogo dell’immaginazione diventa un segno di profonda esistenza, muri visibili/invisibili creano sul palco delle stanze in cui i personaggi si incontrano per brevi e urgenti attimi, creando connessioni concrete e oscure. Alle 22.30 presso Carrozzerie n.o.t. la piccola Compagnia Dammacco presenta il monologo L’inferno e la fanciulla. I linguaggi scelti sono quelli dell’allegoria e dell’umorismo, affiancati da una lingua poetica. In scena, l’attrice interpreta una surreale bambina e conduce gli spettatori in un suo personale viaggio all’inferno.

Sabato 17 alle 21 presso Centrale Preneste il Teatro Sotterraneo presenta Il giro del mondo in 80 giorni, storia di un gentleman ottocentesco che per scommessa compie un viaggio intorno al pianeta, un’avventurosa corsa contro il tempo che è anche riorganizzazione simbolica del sapere dell’epoca.

Domenica 18 presso Carrozzerie n.o.t. appuntamento con Elettrosuoni, selezione dei lavori arrivati tramite avviso pubblico e del continuo scouting sul campo: ascolti, visioni e confronti diretti con gli artisti. Alle 19.30 ci sono i Current con Sure I will be, un nuovo lavoro che parte dalla loro precedente esperienza per ampliarla e rivisitarla: da chitarra ed elettronica sono giunti all’uso di voci, strumenti tradizionali e suoni concreti. Alle 20 Francesco Brasini con Memories can’t wait_in-d(i)o, composizione per chitarra elettrica accordata in “do 256hz” (accordatura aurea), echo a nastro magnetico ed electronic bow. Alle 21 Deroom con Blank page, una performance originale di djing analogico-digitale che fa dialogare musica, poesia e immagini. Alle 21.30 sul palco ci va il quartetto Luminance Ratio con Honey ant dreaming, un nuovo progetto che ha l’intenzione di allontanarsi dai percorsi personali per mettersi al servizio di un gruppo di lavoro elettroacustico che presentasse sonorità̀ inedite per i singoli.

Mercoledì 21 e giovedì 22 alle 18.30 e alle 21 presso la Fondazione Volume! Opera presenta FILM – macchina della vista e dell’udito. Entreremo in quel luogo buio e ognuno di noi parteciperà a una visione. Scorreranno davanti ai nostri occhi 30 metri di tela dipinta a olio in 12 scene che Pierluca Cetera propone come ciclo sull’apocalisse. La parola apocalisse vuol dire rivelare, togliere un velo. Dopo l’ultimo dipinto riposeremo gli occhi. L’attenzione sensoriale si sposterà dall’occhio all’orecchio. Adesso il teatro è dentro di noi e la nostra mente è una camera oscura che lascia emergere altre immagini. Diventiamo bambini e torniamo indietro nel tempo. www.teatridivetro.it

Torna Summer Tales, la manifestazione estiva curata da PAV per l’Estate Romana che anche quest’anno si svolge nel cuore del quartiere Esquilino, all’interno del Parco del Colle Oppio, con spettacoli, concerti e laboratori per bambini. La scelta deI suggestivo parco, un luogo cardine per la vita del quartiere, è stata fatta anche al fine di valorizzarne e sostenerne la riapertura, avvenuta alla fine di gennaio 2016, dopo i lavori di restauro e riqualificazione che hanno interessato fontane, viali e giardini.

Venerdì 16 alle 16 appuntamento con In bilico, laboratorio di clownerie per bambini a cura di Morks (prenotazione obbligatoria). Alle 18 Passeggiate romane, passeggiata teatrale tra i quartieri dell’Esquilino a cura di Rosario Tedesco (prenotazione obbligatoria).

Sabato 17 settembre alle 11 appuntamento con Il circolo, laboratorio di giocoleria per bambini a cura di Morks (prenotazione obbligatoria). Alle 16 Morks propone Alice nel paese delle eco meraviglie, spettacolo di burattini e attori per bambini. Alle 18 Se dico Goethe, spettacolo teatrale di Matteo Caccia e Rosario Tedesco, con Rosario Tedesco. Viaggio in giro per l’Italia di oggi, sulle tracce de “Il viaggio in Italia” di Johann Wolfgang Goethe

Domenica 18 settembre alle 11 nuovo appuntamento con Il circolo, laboratorio di giocoleria per bambini a cura di Morks (prenotazione obbligatoria). Alle 16 Passeggiate romane, passeggiata teatrale tra i quartieri dell’Esquilino a cura di Rosario Tedesco (prenotazione obbligatoria). Alle 18 è in programma Rubbish Rabbit. Quinto passo, performance site-specific a cura della compagnia Tony Clifton Circus. Frammenti di provocazioni che tentano di incrinare la dittatura del quotidiano

Giovedì 22 settembre alle 18 Acquaragia Drom in Rom Kaffe, concerto di musica popolare tra ritmi gitani e melodie tradizionali. www.pav-it.eu

All’Anfiteatro di Villa Lais, in zona Tuscolana, fino a domenica 18 Fondamenta Teatro e Teatri porta in scena Mostellaria – La commedia del fantasma, di Tito Maccio Plauto. Composta tra il 194 e il 191 a.C, la commedia ripropone l’eterno scontro tra servi e padroni, vecchi e giovani. Qui l’intreccio si complica con una casa infestata da un fantasma, un usuraio che reclama un prestito speso in bagordi, un’altra casa acquistata da chi però non l’ha mai venduta. Inganni, sorprese, trabocchetti e come sempre un lieto fine che riafferma il potere della finzione teatrale sulla realtà della vita. I quattro attori, attraverso l’uso delle maschere interpretano – in un vorticoso e di per sé esilarante gioco teatrale – tutti i dodici ruoli del testo. La formula riprende con coerenza e rigore l’esperienza dei primi anni ’90 con l’Istituto Nazionale del Dramma Antico di  Siracusa intorno a Curculio e Truculento di Plauto con la regia di Giancarlo Sammartano.

Una compagnia in grado di farsi letteralmente in quattro vuole riportare oggi, con scrupolo filologico e libertà di pensiero, alla dimensione originaria il teatro plautino restituendogli da un lato il divertimento degli intrecci, delle situazioni, dei caratteri, degli scontri verbali e dall’altro guardando alla grande lezione del teatro classico che ha nel rapporto con il pubblico – sia nel tragico che nel comico – il valore di un’esperienza conoscitiva sulla natura del mondo sociale. Gli spettacoli hanno inizio alle 18.

www.fondamentateatroeteatri.it

Continua la programmazione al Teatro Villa Pamphilj, spazio della Rete Teatri in Comune di Roma Capitale diretto da Veronica Olmi.

Venerdì 16 alle 18 la Compagnia Magazzini di Fine Millennio (Napoli) presenta Cunto, di e con Fioravante Rea. Uno spettacolo dedicato all’arte del racconto popolare e alla sua tradizione sociale e culturale. Un viaggio nell’universo della fiaba e della leggenda; si esploreranno insieme, attraverso la narrazione, alcune tra le storie più fantastiche ed espressive della tradizione regionale.

Sabato 17 alle 17 la Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia propone Pamphjlistock, una kermesse musicale che si propone come punto di riferimento per i gruppi giovanili del territorio e prevede la partecipazione di almeno 50 ragazzi sotto i 30 anni. Questo a poche centinaia di metri dal luogo dove nel maggio del 1972 si svolse il Festival pop di Villa Pamphilj, evento al quale parteciparono almeno centomila spettatori.

Domenica 18 alle 17 è in cartellone L’Orfeo di Claudio Monteverdi. Composta nel 1607 per essere eseguita alla corte di Mantova nel periodo carnevalesco, L’Orfeo è uno dei più antichi Drammi per musica ad essere tuttora rappresentati regolarmente. Musicisti: Gabriele Benigni violino, Humberto Orellana viola da gamba, Gianluca Schingo Tiorba, Fabrizio Cardosa clavicembalo. Con Esercitazioni Corali e Coro polifonico della Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia diretti da Fabrizio Cardosa e il Vocal Ensemble diretto da Cecilia Amici. Fino a domenica 18 il Teatro Villa Pamphilj ospita la prima esposizione mondiale dedicata ai Godonti di Alfonso Alfonsi, in cui verranno presentate le opere di un maestro che allo studio e alla raffigurazione di questa affascinante ed elusiva specie fantastica  ha dedicato la maggior parte della sua produzione artistica.

www.teatrovillapamphilj.it

Sipario aperto al Teatro Biblioteca Quarticciolo, spazio della Rete Teatri in Comune di Roma Capitale diretto da Veronica Cruciani, che presenta un’anteprima della stagione 2016/2017.

Venerdì 16 alle 21, in replica sabato 17 alle 21 e domenica 18 alle 18, la Compagnia Isola Quassùd Liquid Company diretta da Emanuela Pistone presenta Life is Beautiful. Un rito di comunione per le vittime del Mediterraneo, progetto vincitore del bando MigrArti promosso dal MiBACT. I protagonisti di questa creazione collettiva narrano i personali viaggi e raccontano la propria storia con un linguaggio poetico che si esprime anche attraverso le parole di autori come Gianni Rodari, Erri De Luca, e i testi di alcuni degli stessi interpreti, come Mustafa Abdelkarim e Yrghalem Teferi Abraha.

Sabato 17 alle 16 la Compagnia TeatroViola diretta da Federica Migliotti propone Fiabe, canti e filastrocche, merenda animata per tutti i bambini del quartiere. Ingresso gratuito.

Lunedì 19 alle 21 va in scena Hansel e Gretel. Il giorno dopo, spettacolo fiore all’occhiello della ‘Trilogia dell’attesa’ della Compagnia Lafabbrica diretta da Fabiana Iacozzilli. Mercoledì 21 alle 21 c’è Jazabel da Irène Némirovsky, adattamento per parole e musiche di e con Lisa Ferlazzo Natoli e Gabriele Coen a raccontare il segreto di una donna che ha desiderato più di ogni altra cosa rimanere immutabilmente bella ed essere amata per sempre.

Giovedì 22 alle 21 la Compagnia Francesca Caprioli in collaborazione con Mariagrazia Pompei presenta Er caffè. Da Teresa – Lotto Primo. Storie di Borgata, un progetto teatrale e video appositamente concepito per il Teatro Biblioteca Quarticciolo.

www.teatrobibliotecaquarticciolo.it

Per la Stagione 2016 del Silvano Toti Globe Theatre da venerdì 16 è in scena Romeo e Giulietta, per la regia di Gigi Proietti, che porta in scena un gruppo di giovanissimi attori e ambienta la storia in due epoche: nella prima parte dello spettacolo ci troviamo nei nostri giorni, con Mercuzio e i suoi amici che si esprimono a ritmo di rap e una Giulietta amante del rock. La festa è un ballo in maschera. Qui, dopo il primo sguardo tra i due ragazzi, la magia proietta la storia in un’epoca lontana dove nessuno dei due giovani supera il confine della maturità e nessun adulto li sa guidare su questo sentiero. Due realtà, due secoli, due mondi in cui si passa dal gioco alla tomba – come può accadere in ogni tempo – nella distruzione del futuro.

Lunedi 19 alle 21 l’appuntamento è con Sonetti d’amore, ideazione e regia di Melania Giglio (traduzione di Alfonso Veneroso e Melania Giglio). Un viaggio tra i più bei versi di William Shakespeare accompagnato da una ricca contaminazione musicale: da Marvin Gaye a Amy Winehouse, da Leonard Cohen ad Alanis Morissette. Spettacoli tutti i giorni con inizio alle 20.45 (domenica inizio ore 18, lunedì chiusura settimanale). www.globetheatreroma.com