5 dicembre 2016

Rifiuti sulle strade extraurbane, una semplice soluzione all’inciviltà: cestini sulle piazzole di sosta

 

Un problema cronico delle strade, specie del Sud Italia, sono le montagne di rifiuti che si accumulano sulle arterie più e meno trafficate che rendono meno ameni i percorsi di chi le attraversa. Al di là dello scarso senso di civiltà che é dato riscontrare ancora in diverse zone d’Italia, come si diceva, in particolar modo nel Mezzogiorno, dove ogni tipo di residuo viene ancora abbandonato sul ciglio delle strade ed in particolare nelle piazzole di sosta, un esempio di come si possa, se non risolvere, quantomeno attenuare, questo scempio é dato dalla messa a disposizione di cestini da parte degli enti “custodi” e proprietari delle vie con la ovvia necessità di raccolta periodica dei sacchi d’immondizia. Tale prassi, infatti, é ormai consolidata in alcune regioni come documentano le fotografie scattate in Toscana sulla Senese Aretina che appare oltremodo pulita e sgombra da rifiuti, mentre in altre pare che non si conosca, sottolinea Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”,, che ricorda comunque che costituisce illecito amministrativo l’abbandono di oggetti sulle strade – sanzionabile con multe che variano a seconda del tipo – ma soprattutto una manifestazione di grande inciviltà. L’invito, quindi, alle amministrazioni che gestiscono le strade, oltreché d’incentivar i controlli per sanzionare chi getta rifiuti, di compiere un semplice gesto: dotare le piazzole di sosta di cestini.

Giovanni D’AGATA