8 dicembre 2016

Esquilino, sigilli ad un ostello abusivo gestito da un cittadino indiano

 

In pieno centro di Roma esercitava la sua attività di affittacamere senza la necessaria autorizzazione amministrativa. Il responsabile, un cittadino indiano di 30 anni aveva allestito un piccolo dormitorio con nove posti letto, in un appartamento vicino al Colosseo.

Ad accertare l’illecito sono stati gli agenti del commissariato Esquilino, che nel corso di un controllo amministrativo hanno trovato quattro persone alloggiate al suo interno.

I turisti hanno confermato agli agenti di aver corrisposto all’indiano una somma di 20 euro al giorno, per la loro permanenza. Per questa ragione oltre che per la mancanza delle necessarie condizioni igieniche, l’ostello abusivo è stato chiuso con provvedimento del Questore di Roma.

Sanzionato inoltre il titolare per l’esercizio abusivo della attività. Fra i clienti, anche un cittadino brasiliano che successivamente al suo soggiorno nella capitale, aveva segnalato sulla pagina Facebook della Questura di Roma, un ammanco di circa 500 euro sulla propria carta di credito.

Tempestive indagini, hanno permesso ai poliziotti di di individuare il collegamento tra la truffa segnalata e l’affittacamere clandestino. Ulteriori verifiche sono tutt’ora in corso, per accertare se nella trappola dell’indiano siano finiti altri turisti.

 

About Emanuele Bompadre 8266 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.