8 dicembre 2016

Baldi: “Olimpiadi: la parola ai romani, la Sindaca indica un referendum”

Credo che Virginia Raggi debba decidere se vuole essere l’Ambra Angiolini della politica, teleguidata da Tizio, Caio e Sempronio, o se vuole veramente essere il sindaco di tutti i romani“. Così in una nota Michele Baldi, Capogruppo della Lista Civica Nicola Zingaretti al Consiglio Regionale del Lazio. “E allora, – continua Baldi – stufo di tante discussioni sul tema Olimpiadi, alla Sindaca voglio dare un consiglio, ‘a gratisse’ come si dice a Roma: sulla vicenda Olimpiadi non si faccia più tirare la giacca nè da una parte nè dall’altra ma rimetta la parola al popolo. Indica immediatamente un referendum popolare, in tempi brevissimi, e che sia il popolo a decidere. Così non ci saranno nè suggeritori milanesi nè poteri forti. Lei è stata votata dal 70% della popolazione, non abbia paura e ascolti tutti i cittadini romani non solo quelli del blog. E così non ci saranno nemmeno alibi di poteri forti. Peraltro, e senza polemica, il potere più forte di Roma di questi anni, l’ha portato lei dentro la Giunta con l’Assessore Muraro, quella che io attaccavo da molti anni, e non da ieri, per essere ‘amicissima’ di Fiscon, referente di Panzironi e tutti insieme legati a Manlio Cerroni, con Vignaroli nuovo regista. E io questo lo dicevo già dal 2010” conclude Baldi.