3 dicembre 2016

Aperte le iscrizioni alla Scuola di Teatro Accademia delle arti Bertolt Brecht

Dal 3 Ottobre riprendono i corsi della scuola di teatro – accademia delle arti Bertolt Brecht fondata nel 1993, un punto di riferimento importante per la didattica teatrale nel territorio del sud pontino e non solo.
Una scuola- accademia di teatro di ricerca, popolare, di strada, di figura e di immagine per bambini, ragazzi, giovani, adulti e aspiranti professionisti. Non un’impostazione rigida e quotidiana ma con contenuti e proposte per tutte le esperienze e per tutte le generazioni all’interno del progetto “Officine culturali” della Regione Lazio e del riconoscimento del Ministero ber i beni e le attività culturali.
“I diversi sono sempre cattivi? Mostri e mostruosità dalle favole al teatro”: questo il filo conduttore delle tradizionali 4 classi di scuola di teatro per bambini ed adolescenti: dai 7 ai 9 anni, dai 10 ai 13, dai 14 ai 17. Nel momento in cui i ragazzi sono bombardati sulla diversità come problema, il teatro con la sua carica ironica ed emotiva può aiutare ad analizzare e conoscere. Partendo, infatti, dalla letteratura di tutti i tempi e dalle favole, la scuola di teatro Bertolt Brecht vuole far vivere quest’anno un’esperienza di rielaborazione della diversità come necessità e non come un problema. Oltre ai corsi di teatro si ripropone l’esperienza della “Ludobrecht”, un corso di propedeutica teatrale per bambini di 5 e 6 anni con fiabe, letture animate, giochi, burattini, e laboratori creativo-espressivi mentre si aggiungono un corso di organetto per i primi approcci allo strumento e di danze popolari.
Per gli adulti per l’anno 2016/2017 tante le proposte oltre il tradizionale corso di teatro di prosa per immagini: danze popolari, dizione, organetto e storia del teatro. Occasioni da non perdere sono i tre workshop con professionisti nazionali ed internazionali: dal 20 al 22 Gennaio “La commedia dell’arte \ La maschera e l’azione” a cura di Claudia Contin del Porto Arlecchino di Pordenone, dal 3 al 5 Febbraio “Scenografia \ Ombre e lavagna luminosa” a cura di Dora Ricca del Teatro dell’Acquario di Cosenza, dal 3 al 5 Marzo “Regia \ La drammaturgia dei grandi spazi” a cura di Pino Di Buduo del Teatro Potlach di Fara Sabina.
“Visti gli ottimi risultati dell’anno scorso con il passaggio dalla scuola di teatro ad una vera accademia, crediamo nella necessità di una scuola delle arti nel nostro territorio. Anche quest’anno abbiamo puntato ad alzare la qualità dei corsi e dei docenti ospitando anche dei workshop con maestri internazionali su tematiche a noi vicine”, afferma il direttore artistico Maurizio Stammati e continua: “Attraverso una scuola di teatro è possibile approfondire i percorsi e la formazione di un gruppo, allenare le proprie capacità creative, gestire al meglio le proprie emozioni e relazioni”.
INFO: www.teatrobertoltbrecht.it – tbbcomunicazione@gmail.com – 3273587181