4 dicembre 2016

Baldassarri trionfa a Misano

Grande gara di Lorenzo Baldassarri al GP di San Marino. Il pilota Forward Team batte Alex Rins, Paginas Amarillas HP 40 nei giri finali. Takaaki Nakagami del team Idemistu Honda è terzo mentre il leader iridato Johann Zarco, Ajo Motorsport, conclude al quarto posto e per tre punti mantiene il primato in classifica.

La gara romagnola si apre con condizioni meteo favorevoli, il sole splende sul tracciato di Misano e il migliore del warm up è stato proprio il corridore transalpino. La griglia di partenza è comandata dal leader della classe affiancato da Nakagami e migliore del warm up. Terzo Baldassarri e Sam Lowes apre la seconda fila, il britannico del team Federal Oil Gresini ha iniziato il fine settimana con qualche difficoltà, ha recuperato passo dopo passo ma la sua gara sarà deludente. Quelifiche di sostanza invece per Franco Morbidelli, il pilota Estrella Galicia 0,0 ha segnato il quinto tempo mentre dietro di lui in ottava posizione c’è il secondo iridato Alex Rins.

Le condizioni climatiche e la temperature alte di hanno contribuito in modo determinate alla scelta delle gomme, Dunlop medie davanti dietro per i protagonisti della classe intermedia.  Si spegne il semaforo e Nakagami parte veloce ma sbaglia la staccata e alla prima curva perde posizioni. Zarco è in testa davanti a Baldassarri e Luthi. Quarto Morbidelli con Lowes poco dietro. Il gruppo è compatto e nel primo giro il pilota marchigiano prova già ad impensierire il leader della categoria. Mattia Pasini, del team Italtrans scivola alla curva quattro mentre Rins sale al quinto posto.

Cadono anche Alex Pons, Isaac Viñales (Tech3 Racing) e Xavier Simeon (QMMF Racing); il pilota AGR Team sarà trasportato al centro medico per accertamenti. Stessa sorte alla curva quattro per Simone Corsi Speed Up Racing ma senza conseguenze.

Al meno 23 giri dalla fine Morbidelli è al terzo posto e vicino al connazionale, insieme incalzano Zarco. Baldassarri prova l’attacco al transalpino e ne approfitta Morbidelli che sale al comando. Zarco accusa il colpo e scivola al quinto posto scavalcato da Rins e Luthi. Morbidelli è davanti e prova ad allungare mentre Baldassarri subisce l’attacco di un arrembante Rins che è secondo. Luthi segue a ruota al quarto posto mentre sono scintille tra Zarco e Lowes per la quinta piazza davanti a Nakagami.

Le fasi iniziali della gara sono emozionanti e Rins prova l’attacco all’italiano del team Estrella Galicia 0,0, è il nuovo leader della corsa e Morbidelli scivola al terzo posto difendendo la posizione dal minaccioso Luthi. Il pilota Paginas Amarillas HP 40 allunga e dopo sette giri dall’avvio ha oltre 1.5 secondi di vantaggio su Baldassarri, seguono Morbidelli, Lowes, Luthi e Zarco che adesso sembra attendere in coda al gruppo di testa il momento migliore per risalire. Duello ruvido tra Morbidelli e Lowes per la seconda posizione mentre Nakagami ha superato Luthi e Zarco. Il romano ha la meglio ma la lotta avvantaggia il pilota nipponico che entra nella sfida. Proprio nella tenzone Lowes ha la peggio e scivola alla curva 15. In precedenza erano caduti Danny Kent e Miguel Oliveira del team Leopard Racing.

Zarco prova a reagire e recuperare; Rins sembra distante ma il transalpino deve fare punti per evitare il sorpasso in campionato del pilota catalano. Ora il portacolori Ajo Motorsport è quarto davanti a Morbidelli. A dieci giri dal termine Luca Marini è quattordicesimo mentre il suo compagno di box prova a ricucire sul leader della corsa. Il numero 7 è a 0.6s da Rins dopo aver recuperato 0.5s circa negli ultimi due giri quando ne mancano dieci al termine della gara.

A meno cinque tornate dalla fine il divario tra i due e minimo e di 0.4s mentre Nakagami segue al terzo posto staccato di oltre tre secondi. Il pilota VR46 studia per qualche giro l’attacco e lo mette a segno al 24esimo passaggio. È il nuovo primo quando mancano due giri alla bandiera a scacchi. Ma Rins non si stacca ed è pronto alla risposta, Baldassarri si difende e il pilota barcellonese sbaglia e perde terreno. Per Baldassarri è una sicura e prima vittoria. Nakagami è terzo davanti a Zarco. Chiude le prime cinque posizioni Morbidelli.

Per il giovane di San Severino Marche è il secondo podio della stagione dopo il secondo posto, sempre davanti al pubblico di casa, al Mugello.

Il suo compagno di box Luca Marini chiude al tredicesimo posto, poi Mattia Pasini sedicesimo dopo la caduta nelle fasi inziali dai gara e diciottesimo Federico Fuligni, wild card del Team Ciatti.

Con la gara a Misano Zarco resta in testa alla classifica iridata ma subisce il ritorno di Rins che ora è a tre punti, 194 contro 191. Luthi (141 punti) sorpassa Lowes (137 punti) con Morbidelli sesto (125 punti) poco dietro a Folger (127 punti).

Fonte: motogp.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5933 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.