Roma, Garau: “Caos e disorganizzazione negli uffici anagrafici, dalla semplificazione alla difficoltà supplementare”

“Tra pochi giorni i cittadini romani potranno disporre  della carta d’identità in formato elettronico, ma Roma Capitale rischia di fare una nuova figuraccia per il caos e la disorganizzazione che sta caratterizzando questa novità” dichiara Mary Garau RSU nei servizi anagrafici del IX Municipio (Laurentino).

“Quanto sta accadendo assume contorni paradossali: le disposizioni normative che ne regolano l’erogazione non sono state messe a disposizione degli operatori, la formazione per il rilascio è stata effettuata mentre il personale era impegnato nel servizio elettorale e quindi impossibilitato a partecipare; a ciò si aggiunga la quasi contestuale chiusura degli sportelli bancari presenti nei municipi per la fine della convenzione con gli istituti di credito” prosegue la sindacalista Mary Garau.

“Tanto i Lavoratori di questi servizi che i cittadini sono sulla stessa barca: noi colpiti con orari inutili e soggetti ad una riduzione di stipendio derivante dall’atto unilaterale residuo della Giunta Marino e della gestione commissariale di Tronca e i cittadini colpiti dal l’improvvisazione e dall’incapacità di gestione e programmazione della dirigenza” puntualizza la rappresentante sindacale.

“Alla richiesta di incontro alla segreteria della Sindaca Raggi di Asbel-Cnl, RSU Indipendenti e SGB, al pari di altre sigle sindacali di base, prospetteremo soluzioni adeguate anche nell’interesse dell’utenza che dalla semplificazione potenziale riceve invece una difficoltà supplementare” conclude la Garau.

I video del giorno

Informazioni su Emanuele Bompadre 10592 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.