11 dicembre 2016

Il ritorno di Lorenzo: pole a Misano

Jorge Lorenzo torna ‘il Martillo’ e domina le qualifiche del GP di San Marino. Il pilota Movistar Yamaha firma la pole e abbatte il record che lui stesso aveva segnato la scorsa stagione. Il rivale di scuderia Valentino Rossi è secondo mentre Maverick Viñales chiude la prima fila. Un’altra bella prova per il giovane catalano del team Suzuki Ecstar dopo la vittoria inglese. Marc Marquez, Repsol Honda e leader iridato è questo

Il pomeriggio di qualifiche è caratterizzato da condizioni climatiche buone, con una temperatura di circa 30 gradi dell’aria e oltre 44 quella de’’asfalto. La quarta sessione di libere è stata nel segno di Marc Marquez, il pilota HRC ha segnato il miglior tempo delle prime libere mentre nella FP4 il più veloce è stato Rossi.

Due i piloti delle derivate di serie a questa tredicesima prova stagionale, Alex Lowes che sostituto Bradley Smith con i colori Monster Yamaha e Javi Fores, con i colori Avintia Racing al posto di Loris Baz. A fine delle loro qualifiche (Q1) saranno quattordicesimo e 21esimo.

Nelle Q2 inoltre entrano Michele Pirro, pilota del team Ducati e sostituto a tutti gli effetti dell’infortunato Andrea Iannone e Hector Barbera del team Avintia Racing su GP14.2. Resta fuori Danilo Petrucci, il pilota Octo Pramac scatterà dalla quinta fila della griglia di partenza.

Partono le seconde qualifiche, la prima pole provvisoria la segna Marquez, 1:32.783s per il numero 93 che è subito spodestato da Jorge Lorenzo con il tempo di 1:32.310s, dietro i due spagnoli si posiziona Pirro. Ma il maiorchino è deciso a fare sue le qualifiche e a tornare il più forte; migliora ancora con il crono di 1:32.076s, è il nuovo record della pole. Lorenzo è tornato e dal primo giorno di GP ha mostrato la condizione di inizio stagione.

Per ora il suo rivale di box Valentino Rossi è settimo mentre Dovizioso apre la quarta fila provvisoria, poi Viñales davanti al compagno di box Espargaro. I piloti rientrano ai box per le ultime modifiche e riprendono la via della pista.

Fasi conclusive, il Dottore prova a spingere e segna il secondo tempo alle spalle di Lorenzo. Il numero 99 allora che si lancia in un altro giro da fulmine chiuso in 1:31.868s: è primato e la progressione del campione del mondo in carica è impressionate. Rossi resta secondo davanti a Viñales che nel frattempo ha conquistato la prima fila quando sventola la bandiera a scacchi.

Ad aprire la seconda Marquez che precede le due Ducati ufficiali di Pirro e Dovizioso. A seguire Cal Crutchlow, LCR Honda e Dani Pedrosa. Il migliore del venerdì, Pol Espargaro del team Monster Yamaha è decimo davanti al fratello Aleix che è caduto nelle fasi finali di Q2.

Per Lorenzo è la terza pole della stagione e diventa il pilota con più partenze al palo della classe regina.

Fonte: motogp.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5996 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.