4 dicembre 2016

Fiumicino, Aeroporto: emergenza o sicurezza?

Altro episodio “fantozziano” al Leonardo da Vinci, oggi verso le 12:00 un Transporter di Alitalia/Etihad, veicolo operativo adibito al trasferimento dei contenitori dei bagagli sotto bordo si è piantato in mezzo alla via di scorrimento che divide le piazzole 400 dalle 500, sullo sfondo la nuova torre di controllo ENAV da poco ristrutturata.

Invece di usare un mezzo idoneo per effettuare le rimozioni si è pensato bene, ancora una volta, di “violentare” il rigido e preciso regolamento di scalo (CHE VIETA E SANZIONA TALI EPISODI) e il Dlgs 81/2008, quindi è intervenuto un forklift adibito alla movimentazione merce per trainare il mezzo guasto, naturalmente in pieno giorno e sotto gli occhi dei molti passeggeri.

Per rendere l’operazione ancora piu’ pericolosa è stata usata una fascia tessile non idonea per tali operazioni, che faceva fare al mezzo guasto un pericoloso effetto “pendolo”, quindi con il rischio ulteriore di danneggiare anche il forklif.

Purtroppo, ancora episodi che non fanno altro che aumentare le perplessità di chi, ogni giorno si trova a lavorare in un aeroporto che, diventa sempre piu’ selvaggio e specchio del Paese,parafrasando Renato Zero “il carrozzone va avanti da sè”…..purtroppo.

Riceviamo e pubblichiamo