4 dicembre 2016

Il Ducati Team arriva a Misano per il Gran Premio TIM di San Marino

Dopo l’appuntamento oltremanica a Silverstone di domenica scorsa, il Ducati Team torna in Italia per la tredicesima tappa del Campionato Mondiale MotoGP 2016. Il Gran Premio TIM di San Marino e della Riviera di Rimini si svolgerà infatti sul Misano World Circuit, il circuito romagnolo che si trova a poco più di un’ora di autostrada dalla sede storica della Ducati a Borgo Panigale.

Andrea Dovizioso e Andrea Iannone sono reduci dalla sofferta gara inglese in cui, a causa di un indolenzimento all’avambraccio destro patito da entrambi i piloti verso metà gara, non sono riusciti ad ottenere i risultati che erano alla loro portata. I due Andrea dovrebbero comunque riuscire a recuperare in tempo per affrontare la gara sammarinese nelle migliori condizioni fisiche. A Misano sarà presente in gara anche Michele Pirro, schierato come wild-card con la terza Desmosedici GP del Ducati Test Team. Il pilota pugliese scenderà in pista per l’ottava volta in questa stagione della MotoGP.

Nonostante sia la sua vera gara “di casa”, Dovizioso non è ancora riuscito a salire sul podio a Misano nelle sue otto partecipazioni in MotoGP dal 2008 in poi, e il suo miglior risultato è stato il quarto posto ottenuto quattro volte, nel 2009, 2010, 2012 e nel 2014. Andrea Iannone invece ha partecipato tre volte alla gara sammarinese in MotoGP, ottenendo come miglior risultato il quinto posto nella gara del 2014. Michele Pirro è arrivato due volte al decimo posto e dodici mesi fa si era qualificato in quinta posizione, partendo per il GP dalla seconda fila.

Il programma del weekend di Misano inizierà venerdì mattina con la prima sessione di prove libere alle 9.55 mentre la gara, sulla distanza di 28 giri, è prevista per domenica pomeriggio alle 14.00.

Andrea Iannone (Ducati Team #29) – 6° (96 punti)
“Non credo che a Misano avrò problemi in gara con l’avambraccio. Non avevo mai più sofferto di sindrome compartimentale dopo l’operazione del 2013 e adesso guardo alla gara di casa con fiducia. Le condizioni meteo dovrebbero essere migliori che in Inghilterra, e ciò ci consentirà di portare avanti il nostro lavoro con continuità durante tutto il weekend. Credo che la Desmosedici GP potrà essere competitiva su questo tracciato, dove due settimane fa abbiamo svolto un test con buoni riscontri. E’ vero che non abbiamo avuto un confronto diretto con i nostri principali avversari, ma il feeling è stato molto buono e credo che avremo delle ottime possibilità per ben figurare in gara.”

Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 7° (89 punti)
“Peccato per domenica scorsa, perché avremmo sicuramente potuto ottenere di più senza il mio problema all’avambraccio, ma sono contento di scendere di nuovo subito in pista qui a Misano, dove le mie aspettative sono sicuramente migliori che a Silverstone. Su questo circuito abbiamo svolto un test a fine agosto e, al di là della mia caduta a fine giornata, abbiamo lavorato molto bene e quindi sono fiducioso, anche se scopriremo la verità solo durante il weekend.”

Michele Pirro (Ducati Team #51) – 21° (23 punti)
“Spero che a Misano potrò togliermi qualche soddisfazione, soprattutto dopo quello che è successo nel CIV. In ogni caso questo è un weekend importante per il nostro team, perché dopo la prima vittoria a Zeltweg abbiamo dimostrato che possiamo essere competitivi su tutte le piste. Sono pronto ad affrontare al meglio questo weekend con il Test Team e darò come sempre il massimo per ottenere un buon risultato per me e per la Ducati.”

Il Misano World Circuit
Costruito nel 1972, il circuito di Misano è stato la sede di numerosi gran premi negli anni ottanta e novanta, prima di uscire dal calendario per quattordici anni. Dopo una serie d’interventi per migliorare la struttura e il cambio della direzione di marcia, Misano è tornata nel calendario MotoGP nel 2007. Come sempre succede per le ‘gare di casa’, i piloti del Ducati Team potranno contare sul supporto dei numerosi tifosi presenti sulla Tribuna Ducati.

Giro più veloce: Lorenzo (Yamaha), 1’32”146 (165.1 km/h) – 2015
Record del Circuito: Lorenzo (Yamaha), 1’33”273 (163.1 km/h) – 2015
Miglior Pole: Lorenzo (Yamaha), 1’32”146 (165.1 km/h) – 2015
Velocità massima: Dovizioso (Ducati), 299.5 km/h – 2015
Lunghezza pista: 4.2 km
Lunghezza gara: 28 giri (118.3 km)
Curve: 16 (6 a sinistra, 10 a destra)
Inizio gara: 14.00 ora italiana

Così nel 2015
Podio: 1° Marquez (Honda), 2° Smith (Yamaha), 3° Redding (Ducati)
Pole: Lorenzo (Yamaha), 1’32”146 (165.103 km/h)
Giro più veloce: Lorenzo (Yamaha), 1’33”273 (163.108 km/h)

Andrea Dovizioso
Moto: Ducati Desmosedici GP
Numero di gara: 04
Età: 30 (nato il 23 marzo 1986 a Forlimpopolì)
Residenza: Forlì (Italia)
Gare: 252 (154 x MotoGP, 49 x 250cc, 49 x 125cc)
Primo GP: 2001 Gran Premio d’Italia (125cc)
Vittorie: 10 (1 x MotoGP, 4 x 250cc, 5 x 125cc)
Prima vittoria: 2004 Gran Premio di Sudafrica (125cc)
Pole: 16 (3 x MotoGP, 4 x 250cc, 9 x 125cc)
Prima Pole: 2003 Gran Premio di Francia (125cc)
Titoli Mondiali: 1 (1 x 125cc)

Andrea Iannone
Moto: Ducati Desmosedici GP
Numero di gara: 29
Età: 27 (nato il 9 agosto 1989 a Vasto, Italia)
Residenza: Vasto (Italia)
Gare: 190 (63 x MotoGP, 51 x Moto2, 76 x 125cc)
Primo GP: 2005 Gran Premio di Spagna (125cc)
Vittorie: 13 (1 X MotoGP, 8 x Moto2, 4 x 125cc)
Prima vittoria: 2008 GP di Cina (125cc)
Pole: 10 (2 x MotoGP, 5 x Moto2, 3 x 125cc)
Prima Pole: 2008 GP di Malesia (125cc)

Michele Pirro
Moto: Ducati Desmosedici GP
Numero di gara: 51
Età: 30 (nato il 5 luglio 1986 a San Giovanni Rotondo, Italia)
Residenza: Cesena (Italia)
Gare: 91 (44 x MotoGP, 18 x Moto2, 29 x 125cc)
Primo GP: 2003 Gran Premio d’Italia (125cc)
Vittorie: 1 (1 x Moto2)
Prima vittoria: 2011 GP di Valencia (Moto2)
Pole: 1 (1 x Moto2)
Prima Pole: 2011 GP di Valencia (Moto2)

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5942 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.