5 dicembre 2016

#Cristianinmoschea, Foad Aodi: “Mano per mano con Papa Francesco e con tutte le religioni contro il terrorismo”

“A nome delle Co-mai e del Movimento internazionale Uniti per Unire ringraziamo tutti coloro che ci sostengono liberamente in questa sfida diventata mondiale, volta ad un rinascimento inter-religioso fondato sul dialogo e sulla buona convivenza tra le religioni e le culture”: lo dichiara il Focal Point per l’integrazione in Italia per l’Alleanza delle Civiltà UNAoC, Foad Aodi, Presidente delle Comunità del Mondo Arabo in Italia (Co-mai) e del Movimento Uniti per Unire, tre giorni prima dell’iniziativa #Cristianinmoschea, lanciata dalle Co-mai e Uniti per Unire e prevista per l’11 e il 12 di settembre. L’appuntamento è doppio: l’11 di settembre le moschee aderenti – come illustrato in un elenco in continuo aggiornamento sino a sabato 9 – apriranno le porte ai visitatori cristiani, agli osservanti delle altre fedi e ai laici, dalle 17.00 alle 20.00, per consentire ai partecipanti di scambiarsi un messaggio di pace dedicato alle vittime degli attacchi terroristici e a quelle del recente terremoto che ha colpito l’Italia.

Oltre 1500 Confederazioni, Federazioni, Associazioni, Comunità, Istituti e Università internazionali appartenenti a tutte le religioni sostengono l’iniziativa #Cristianinmoschea lanciata dalle Co-mai e Uniti per Unire per un rinascimento inter-religioso

Inoltre, nella giornata del 12 di settembre, alla ricorrenza della grande festività musulmana dell’Eid Al Adha, a partire dalle 9.00, le moschee e i luoghi di preghiera di tutte le città italiane saranno liete di ospitare uno scambio di auguri. Ad oggi – secondo le parole del Focal Point – sono oltre 1500 i sostenitori che compongono una lunga lista di Confederazioni, Federazioni, Associazioni, Istituti, Università, Comunità arabe, italiane, di origine straniera, di immigrati e rifugiati appartenenti a tutte le religioni e provenienti dai diversi Paesi. Come illustrato in dettaglio, numerose sono le Associazioni e i centri culturali islamici in Italia che insieme al Consiglio Supremo dell’Islam in Italia (CSI) e il Congresso Europeo Imam e predicatori in Italia contribuiscono alla realizzazione delle due giornate in collaborazione con le Co-mai, il Movimento Uniti per Unire e il Comitato Organizzativo.

“Siamo onorati di aver dato il via ad un’onda di rinascimento, nella quale tutte le culture e le religioni si incontrano e si rispettano”, dichiara Aodi. “Un’onda – aggiunge – che si muove dal popolo, per una buona convivenza, senza paura e senza pregiudizi. Vogliamo accogliere dentro quest’onda tutti i mari, tutti i fiumi, i laghi e le gocce che se ne sentano parte per costruire insieme dei ponti di dialogo con i nostri Paesi di origine. E’ proprio questo il senso dell’alleanza tra le civiltà”. Conclude il Focal Point indicando che si troverà l’11 di settembre presso la Moschea Al Fath di Roma, in V. della Magliana 76, dalle ore 17.00, per raccogliere i messaggi di pace assieme agli esponenti delle Associazioni e delle Comunità aderenti.