5 dicembre 2016

Calcio, Eccellenza, Serpentara, Baiocco: “La vittoria di domenica è tutta di società e giocatori”

Sette reti per ricominciare. Il Serpentara BellegraOlevano ha scagliato sul malcapitato Città di Monte San Giovanni Campano la rabbia accumulata in un’estate assurda, al limite del grottesco: un 7-0 eloquente che ha portato le firme di Tozzi (tripletta), del giovane Giustiniani (doppietta) e di Bellucci e Spaziani. Il mancato (e terribilmente ingiusto) ripescaggio in serie D dopo tutta una serie di situazioni quasi paradossali, poi l’esordio in Eccellenza da preparare in tre giorni e mezzo e la richiesta di rinvio della gara non accolta dalla squadra ciociara: tutto ciò ha fatto scendere in campo un Serpentara col sangue agli occhi nonostante mister Enrico Baiocco avesse diretto il primo allenamento solo venerdì scorso.
«Ho trovato la squadra in buone condizioni e di questo va dato atto a mister Antonio Aiello che ha lavorato qui per un mese prima del mancato ripescaggio. I giocatori e la società hanno tutti i meriti di questo ottimo inizio di campionato, mi hanno dimostrato in poche ore di avere una mentalità e un’organizzazione assolutamente da serie D. E’ stato importante anche aver giocato a Bellegra (anche se l’ingresso è stato limitato a 200 persone per motivi di ordine pubblico, ndr), d’altronde questo è il campo di casa del Serpentara». Tra i motivi che hanno convinto il “Sir Alex” di Roviano ad accettare la proposta del Serpentara ce n’è anche uno significativo. «Qui ci sono persone che hanno una fortissima voglia di rivalsa. E’ chiaro che dobbiamo ricostruire una prima squadra condizionata dalle mille difficoltà estive, ma credo si possa fare bene. L’obiettivo? Mai come in questo caso è realmente valida una frase che si usa spesso: guardiamo domenica dopo domenica e cerchiamo di capire come cresce questa squadra». Nel secondo turno di Eccellenza, il Serpentara farà visita a un Racing Club che nella partita d’esordio ha rifilato un netto 3-0 sul campo di un’Aprilia data come una delle favorite del girone B.
«Non sarà una gara semplice, ma in questo momento ci interessa concentrarci su noi stessi – conclude Baiocco – L’organico è da completare in modo logico e non frettoloso: abbiamo una base di ottimi giovani e bisogna aggiungere esperienza e qualità».