6 dicembre 2016

Roma, Sen. Augello: “La Raggi ha sottovalutato la complessità del ruolo che è andata a coprire”

Andrea Augello, Senatore di Idea, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano. 

“L’assessore Muraro ha detto una cosa gravissima, cioè che lei è stata testimone del fatto che i vertici dell’Ama venivano informati anticipatamente dalla Magistratura riguardo quello che dovevano fare –ha affermato Augello-. Se fosse vero, sia lei che il sindaco avrebbero dovuto correre in Procura. Sostenere che la Muraro sia un assessore all’ambiente che non ha una preparazione tecnica non lo direi. Il punto è che in tutta questa vicenda il sindaco Raggi, una volta caduta la maschera dell’innovazione, l’ha sostituita con una maschera stanca, provata, incapace di gestire anche la sua comunicazione. Nel giro di 5 ore ha cambiato versione riguardo l’indagine sulla Muraro. Questo dà l’impressione di una persona che ha largamente sottovalutato la complessità del ruolo che andava a ricoprire. Non è successo nulla che giustifichi tutto questo stress, è lì soltanto da due mesi. Se noi guardiamo con attenzione questi primi due mesi, tutte le difficoltà dell’amministrazione nascono tutte all’interno della giunta. Non è un’amministrazione che ha dovuto fare i conti con l’esondazione del Tevere o con un’opposizione intransigente. Questa guerra civile interna al M5S nessuno la sospettava. E’ una compagine violentemente separata e divisa e ferocemente attenta ad ogni mossa dell’avversario interno. Se è vero che il vertice nazionale è stato avvertito tramite mail di questa cosa, allora bisognerebbe rivedere la posizione della Raggi, che a questo punto diventerebbe una vittima della ragion di Stato. La vicenda dello studio Sammarco? Questa descrizione di Marra tipo Rasputin dei noattri è improbabile soprattutto per chi l’ha conosciuto. Marra non può essere il grande burattinaio come ci vogliono far credere i giornali. E’ una persona molto abile nel far valere la propria personalità. La faccenda dello studio Sammarco è un po’ enfatizzata, quest’equazione tra Sammarco e Previti è forzata. Che poi l’avvocato Sammarco voti per il centrodestra e alle elezioni comunali abbia votato la Raggi sono incidenti che capitano”.

Fonte: Radio Cusano Campus