6 dicembre 2016

Le Commissioni Ambiente e Cultura sulle azioni di intervento a tutela dell’ambiente in città

Aggiornamenti settimanali sulle principali linee di intervento programmate dall’Amministrazione in materia ambientale. Tutte le azioni già messe in campo, a partire dalla ripartizione delle competenze tra cento e Municipalità per la tutela del verde, sono state illustrate oggi dall’Assessore Raffaele Del Giudice alle Commissioni Ambiente (presidente Marco Gaudini) e Cultura (presidente Elena Coccia) per l’occasione riunite in seduta congiunta. Nuovo incontro già fissato per lunedì prossimo.
Tutela del verde cittadino, raccolta dei rifiuti, contrasto agli sversamenti abusivi, roghi di materiali pericolosi, ipotesi di utilizzo di cave all’interno del territorio cittadino nell’ambito del piano regionale di smaltimento delle ecoballe. Questi i punti principali dell’intervento dell’Assessore all’Ambiente che, rispondendo alle domande di alcuni consiglieri intervenuti – Brambilla e Menna (Movimento 5 Stelle), De Majo (Dema), Rinaldi (Napoli in Comune a Sinistra), Buono (Verdi Sfasteriati) – ha preliminarmente insistito sulla necessità di sblocco del turn over del personale per far fronte alla mancanza di addetti alla tutela del verde cittadino, carenza che si accentuerà nei prossimi mesi con il pensionamento di centinaia di lavoratori. Molte le novità messe in campo negli ultimi mesi: tavolo tecnico per la ripartizione delle competenze in materia di verde tra centro e Municipalità, con divisione chiara dei compiti tra dipendenti comunali, Lsu, cooperative e ASIA; collaborazione tra ASIA e Napoli Servizi per gli interventi sul verde a ridosso delle scuole; avvio del piano di diserbo; interventi nei parchi a partire dal censimento e dall’affidamento di quelli chiusi da anni e, per la Villa Comunale, ripristino degli impianti di irrigazione danneggiati, ripiantumazione delle vecchie alberature rimosse per i lavori, sostituzione graduale, in accordo con la Soprintendenza, della pavimentazione in battuto di tufo con un nuovo materiale che non crea problemi a verde e persone; ipotesi di protocollo d’intesa con le associazioni di Protezione Civile per la tutela della sicurezza.
Sul fronte del contrasto ai roghi, i sistemi di raccolta e smaltimento di copertoni e abiti usati messi in campo, oltre alla bonifica delle discariche abusive esistenti, sono le misure di contrasto già avviate, affiancate dalla costante collaborazione con la Polizia Ambientale sul fronte dei controlli. Sull’utilizzo di cave nel territorio cittadino nell’ambito del piano regionale ecoballe, infine, Del Giudice ha chiarito di non avere notizie in tal senso, ribadendo piuttosto la necessità di conoscere i risultati delle analisi del materiale e la propria contrarietà all’invio in discarica degli inerti che possono essere invece recuperati.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5959 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.