8 dicembre 2016

La storia di Pozzuoli tra inciuci e mare

Secondo fine settimana di eventi per l’XI edizione di Malazè, l’evento enoarcheogastronomico dei Campi Flegrei ideato ed organizzato da Rosario Mattera. La manifestazione continua con decine di eventi a Pozzuoli (si segnala: storie di mare ed inciuci, visite teatralizzate nel centro storico e nei siti archeologici, in bici alla scoperta dei vigneti a piede franco, la rassegna di cortometraggi a tema enogastronomico “La Grande Abbuffata”, il Premio fotografico Campi Flegrei, visite alla casa delle api) a Bacoli (tra gli eventi: Terra Madre con Slow Food, visita alla Città Sommersa), a Quarto (la Grotta dei pipistrelli e conserve di pomodoro fatte dai bambini) e a Napoli (visita agli Astroni).

Di seguito il calendario completo degli eventi da giovedì 8 a mercoledì 14 settembre.

Giovedì 8. (Ore 19) A Pozzuoli “Abbascio ‘o Valjone. Inciuci, storie e sapori di mare”. Storie di tempi andati, nobili squattrinati e inciuci raccontati dagli attori dell’associazione Artemide e dal maestro Antonio Isabettini. Aperitivo e degustazione dal sapore di mare al ristorante O’Valione. (Ore 19) A Baia, Bacoli c’è “Socrate e la Nuvola Rosa” con l’associazione La Danza delle Farfalle e i Fondi di Baia. Corto animato su Socrate scritto, diretto e musicato da Andrea Lucisano e interpretato da Carlo Rivolta. Segue discussione e laboratorio live arts and performance.

Venerdì 9. (Ore 18) A Pozzuoli “I campi ardenti tra mito, mistero e arte” a cura dell’Associazione Quo Vadis Napoli. La lettura di brani scelti dal libro Korallion di Fiorella Franchini guiderà il visitatore alla scoperta del paesaggio inimitabile della Solfatara. (Ore 19) A Baia, Bacoli, Il Cantico dell’Uva a cura dell’associazione La Danza delle Farfalle e i Fondi di Baia. Spettacolo musicale e poetico che porta in scena musicisti che volano nell’Anima del Vino. La ricerca di nuove sonorità prevede l’utilizzo di botti di legno suonate come percussioni e grandi calici che generano accordi.

Sabato 10. (Dalle ore 9 alle 13) A Bacoli “Mani nella Terra Madre” a cura di Slow Food Campi Flegrei e Iocisto. Appuntamento col Paniere Flegreo, prodotti che parlano del territorio e della sua gente. (Ore 9,30) A Pozzuoli “In bici sulle strade del piede franco” a cura di Napoli Pedala. Lungo il percorso sono previste soste in aziende vitivinicole per degustare i vini doc locali. Il totale dei km percorsi è di circa 30 Km con visita alle Terme d’Agnano, al Cratere Astroni e alla Necropoli San Vito. (Dalle 10 alle 13) A Pozzuoli “Caccia ai miti, colori e profumi nella foresta incantata tra fate ed elfi” a cura di Legambiente Circolo di Pozzuoli Campi Flegrei. Nella Foresta di Cuma visita naturalistica, storica e mitologica a cui seguiranno un percorso Ludico per i bambini e un percorso Sensoriale per gli adulti e ragazzi. (Ore 10) A Quarto c’è “La Grotta dei pipistrelli”, una visita con il Gruppo archeologico dei Campi Flegrei. In uno scenario immerso nel verde della macchia mediterranea, sul fianco della collina di Costalonga si apre la grotta dei pipistrelli: nuovo percorso storico-naturalistico in una grotta scavata nel tufo e degustazione al ristorante Arcadia. (Ore 10) A Pozzuoli c’è “Quattro passi per Pozzuoli… le sette chiese”. Passeggiata in compagnia dei personaggi interpretati da Arturo Delogu e Luisa Perfetto dell’associazione Artemide accompagnati dagli archeologi del Gruppo Archeologico Kyme. Cicerone d’eccezione sarà il maestro Antonio Isabettini che racconterà la storia, i segreti e le curiosità di Pozzuoli. Caffè di benvenuto, pizza e bibita al Cuba Libre Cafè. (Dalle ore 10 alle 13). A Quarto “Bimbi, facimme‘e bbutteglie‘e pummarole” al Centro per l’Infanzia Hakuna Matata in collaborazione con l’associazione Dialogos. La tradizione meridionale che unisce tutta la famiglia. I bambini laveranno i pomodori, li imbottiglieranno e porteranno a casa il loro barattolo. (Ore 17) A Pozzuoli “Snorkeling nella Città Sommersa e cena tipica dell’epoca dell’Impero Romano”. Immersioni al tramonto nella città sommersa di Baia, aperitivo e cena Romana. Il diving center fornirà tutta l’attrezzatura necessaria per l’escursione. Brindisi al tramonto e cena in riva al mare al lido Montenuovo a Lucrino. (Ore 17) A Pozzuoli “La Grande abbuffata – concorso di cortometraggi a tema enogastronomico” a cura di A Corto di Donne, rassegna di cortometraggi al femminile. Nella Tenuta Cantine Matilde Zasso presentazione di opere di finzione e documentari che esaltano il legame tra il linguaggio delle immagini e il mondo del cibo e dell’enologia. Scopo dell’iniziativa è quello di promuovere, attraverso il cinema, una riflessione sul rapporto dell’uomo con la natura, il territorio e l’ambiente. Visita guidata all’azienda, proclamazione del miglior cortometraggio e la degustazione di vini e prodotti tipici dei Campi Flegrei, offerti in collaborazione con la salsamenteria Sarracino Sciaccuttiell di Marano di Napoli. (Ore 17,30) A Pozzuoli premiazione e inaugurazione mostra per la IV edizione del Premio Fotografico Campi Flegrei a cura di Flegrea Photo. L’evento – che quest’anno ha come tema l’acqua – si terrà a palazzo Migliaresi al Rione Terra. In collaborazione con la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche e con Terme Stufe di Nerone Bacoli. (Ore 17,30). A Pozzuoli “ArcheoDinner” con Curiosity Tour e Homeating. Visita guidata all’Anfiteatro Flavio e apericena in location segreta. Un mix di cultura, natura e buon cibo. (Ore 18) A Pozzuoli “Miti, storie e culti” alla Necropoli e alla Chiesa di San Vito. Le associazioni Nemea e Vivara accompagneranno alla scoperta della cultura funeraria sepolcrale pagana e paleocristiana. Un percorso con “i piedi nella storia” che sarà arricchito da un buffet a Villa Elvira. (Ore 19) A Pozzuoli “In vino itineras…”, a cura delle associazioni Flegreando, Collettivo Lunazione e Cantine dell’Averno. Sulle sponde del lago d’Averno, scoprendo miti e leggende di questa terra… si incontreranno figuri surreali che narreranno l’anima dei vini campani. Visita al vigneto storico Mirabella e alle cantine di Cantine dell’Averno e vini doc e cena a km 0. (Ore 19) A Baia, Bacoli c’è “Socrate e la Nuvola Rosa” con l’associazione La Danza delle Farfalle e i Fondi di Baia. (Ore 19) A Pozzuoli “Il futuro è memoria” a cura delle associazioni Lux in Fabula e Controsegno. Proiezione di rarissimi video che raccontano il passato e il presente dei Campi Flegrei a cura di Claudio Correale.

Domenica 11. (Ore 9) A Pozzuoli “ShootTime” a cura dell’associazione Snap! La Photo Marathon è un evento culturale che coniuga la passione per la fotografia e la promozione del territorio. E’ aperta a chiunque con qualsiasi mezzo fotografico digitale. Verranno assegnati temi fotografici da sviluppare con originalità. Una giuria valuterà le immagini scegliendo le migliori per coerenza al tema, correttezza formale e creatività. (Ore 9,30) A Pozzuoli “La casa delle api” con Dolci Qualità. Appuntamento all’apiario di Monteruscello, i quali con il supporto di attrezzature e racconti introdurranno i bambini alla conoscenza della straordinaria vita delle api e di questo prelibato alimento. Seguirà una dimostrazione di smielatura e un assaggio di diversi tipi di miele, propoli e polline. I bambini visiteranno l’interno di un arnia e saranno guidati nell’apiario dagli esperti Giuseppe ed Alessandra, per la loro sicurezza i bambini saranno dotati di un giubbino e di una maschera. (Ore 10) A Pozzuoli “Bimbi cumani in bici” a cura di Percorsi Cumani e Fiab. Il centro storico di Pozzuoli ritornerà ad essere il luogo di gioco dei bimbi per l’avvincente scoperta dell’antica città, accompagnati da sapienti maestri che ne racconteranno la storia… In pazza della Repubblica, prima di cominciare a pedalare, verrà offerto a tutti i bimbi che parteciperanno a questa giornata a due ruote, un dolce genuino ed un succo. (Ore 10) A Pozzuoli “I sentieri del Gauro” con GeaVerde Escursioni. Passeggiando lungo le pendici del secondo cratere flegreo si potrà godere di una splendida vista su panorami mozzafiato, ascoltando la leggenda secondo la quale il Gauro era la sede del Santo Graal. (Ore 10) Con Napoli flegrea c’è il “Trekking nel Sito Reale degli Astroni”insieme all’associazione per i Siti Reali e le Residenze Borboniche e Wwf. In occasione delle celebrazioni dei 300 anni della nascita di Carlo di Borbone per raccontare delle passioni venatorie dei sovrani borbonici. (Ore 10) A Quarto c’è “La Grotta dei pipistrelli”, una visita con il Gruppo archeologico dei Campi Flegrei. In uno scenario immerso nel verde della macchia mediterranea, sul fianco della collina di Costalonga si apre la grotta dei pipistrelli: nuovo percorso storico-naturalistico in una grotta scavata nel tufo e degustazione al ristorante Arcadia. (Ore 12) A Bacoli “Brindando alla costa flegrea con attori e miti” con CulturAvvenuta, Aretmide e Ais Napoli. Lezione in canoa ammirando le meraviglie naturali della baia flegrea, segue una performance attoriale dal nome “attori e Miti ” e degustazione vino e gastronomia. (Ore 17,30) A Pozzuoli “TrekkingYoga all’ombra dell’antica Puteoli” con Curiosity Tour e Miramare Residence. Alla scoperta della Romana Puteoli, dal rione Terra al porto, dal mercato coperto alle vestigia di epoca vicereale. Alla fine del tour relax all’interno di un giardino segreto. (Ore 19) A Baia, Bacoli, Il Cantico dell’Uva a cura dell’associazione La Danza delle Farfalle e i Fondi di Baia. (Ore 20) A Pozzuoli c’è “Panem et Circenses” con le Scale di Pozzuoli. Un percorso tra storia, archeologia e gastronomia, alla scoperta di antichi ed attuali sapori della tradizione flegrea al “Collegio dei Tibicini”. Ci saranno cibo sano, musica, spettacolo, arte, scontri tra gladiatori e tanto altro alla luce delle fiaccole nel giardino recuperato del Collegio dei Tibicines. Tibīcen era il musico che suonava il flauto (tibia) e la musica e la gastronomia saranno il tema conduttore della serata.

Martedì 13. (Ore 19) A Baia, Bacoli c’è “Da Orfeo al rave’ tra suoni e poesia” a cura dell’associazione “La Danza delle farfalle” e i Fondi di Baia. La poesia diventa suono e spettacolo per nuove suggestioni; invenzione per una rappresentazione sul mito di Orfeo ed Euridice. Una lettura originale e affascinante in cui si fondono musica classica ed elettronica, percussioni, reading, danza, arte, rap in una contaminazione che spazia fino all’ uso del greco antico che s’ incontra con la cultura metropolitana.

Mercoledì 14. (Ore 20,30) A Pozzuoli la Cucina del Sannio incontra I Campi Flegrei. Nando Salemme, faro della gastronomia dei Campi Flegrei, e la sua Osteria da sempre luogo per gli amanti dei sapori e dei profumi flegrei, come fa da anni si apre a confronti e scambi enogastronomici di altri territori, quest’anno lo fa invitando per una serata speciale, uno dei più grandi protagonisti della cucina del Sannio Raffaele D’Addio. Raffaele D’Addio proporrà la sua buona cucina che porta da anni con successo a Puglianello un borgo slow del Sannio, dove Il Foro Dei Baroni qui è una vera e propria istituzione.  (Ore 21) A Baia, Bacoli “Mangiare con le mani… un piacere senza tempo”. Dopo oltre 2000 anni, a Baia, mangiare con le mani e leccarsi le dita sarà ancora sinonimo di piacere. La Locanda del Testardo proporrà una degustazione di prodotti e vini tipici del territorio dove sarà vietato l’uso delle posate. Alcune delle proposte gastronomiche saranno fredde oppure morbide e si “squaglieranno”, tanto da rendere necessario il gesto spontaneo di ripulire con le labbra i polpastrelli deliziosamente impiastricciati. Il mangiare con le mani è un modo di degustare che valorizza l’importanza del tatto e del contatto diretto col cibo e esalta l’aspetto conviviale e di condivisione del pasto, dove gli ospiti di ogni tavolo prenderanno da un vassoio comune le preparazioni.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5987 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.