10 dicembre 2016

Attribuita per la prima volta a un italiano – l’imprenditore e collezionista veneziano Inti Ligabue – la Presidenza onoraria di Parcours des mondes

Quest’anno, per la prima volta dalla sua istituzione, è attribuita a un italiano la Presidenza onoraria di Parcours des mondes
il più importante Salone internazionale di Arti Primitive e Arti Asiatiche, giunto alla XV edizione.

Un onore assegnato all’imprenditore e collezionista veneziano Inti Ligabue che oggi, a Parigi ha inaugurato la prestigiosa manifestazione, che dal 6 all’11 settembre 2016
“invade” e trasforma il VI Arrondisment della capitale francese, intervenendo alla conferenza stampa di presentazione dell’esposizione,
insieme al Direttore Generale Pierre Moos e il Direttore artistico Alexander Arthur
.

Prima di Inti Ligabue (Venezia, 1981) – Presidente e Amministratore delegato del Gruppo Ligabue e Presidente della “Fondazione Giancarlo Ligabue” –
alte personalità del mondo della cultura e del collezionismo hanno ricoperto la presidenza onoraria del Salone, da Jacques Chiarc a S.M. lo Sceicco Saoud Al-Than.

Parcours des mondes è la più importante manifestazione nel settore per numero, qualità e varietà dei suoi partecipanti.
Quest’anno sono ben 80 le gallerie specializzate nell’Arte dell’Africa, dell’Asia, dell’Oceania e dell’America che espongono nel cuore di Parigi e oltre il 50 % proviene da altri Paesi: sono gallerie belghe, americane, australiane, canadesi, spagnole, italiane, marocchine, olandesi, svizzere ecc.

Una concentrazione eccezionale d’opere ed esperti che prende la forma di un Salone aperto a ingresso libero, con i visitatori che possono percorrere le strade pittoresche
dello storico quartiere di Sant-Germain-des-Prés con le gallerie situate lungo tutte le principali vie
rese, come ogni settembre, uno scrigno delle arti primitive.

“ E’un grande onore presiedere una manifestazione divenuta negli anni punto di riferimento internazionale per gli esperti del settore” ha dichiarato Inti Ligabue.

E’ il riconoscimento di un’importante tradizione collezionistica familiare che, avviata da mio padre Giancarlo, prosegue da oltre 40 anni e ha dato vita alla Collezione Ligabue,
un patrimonio d’arte che la Fondazione, istituita in suo ricordo, sta rendendo fruibile a un pubblico sempre più vasto,
perché possa essere fonte di piacere e conoscenza, occasione per nuovi studi e ricerche”.
“Ma è anche il riconoscimento della passione di un giovane collezionista che sta seguendo un proprio percorso, con l’innesto di nuovi  stimoli.
Sono questi i due valori che vorrei testimoniare a Parcours des mondes: una tradizione da salvaguardare e valorizzare – consapevole della responsabilità che comporta conservare beni artistici di culture e tempi lontani – e una passione per l’arte, in particolare l’arte primitiva, che sa rinnovarsi e aggiornarsi”

I complimenti per il prestigioso ruolo e per l’occasione – che rende “protagonista” Venezia econferma la millenaria vitalità della città nel campo dell’arte e del collezionismo artistico– sono giunti anche dal Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e dal Presidente della Regione Veneto Luca Zaia.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5989 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.