10 dicembre 2016

Iannone fa suo il venerdì di libere a Silverstone

Il venerdì a Silverstone emette il primo verdetto della classe regina e  Andrea Iannone del Ducati Team è il più veloce davanti a Viñales, portacolori Suzuki Ecstar e a Cal Crutchlow, LCR Honda. Un’altra prova di grande carattere per il pilota di Vasto che si cinferma il più veloce della massima cilindrata su una DesmosediciGP ormai moto da inseguire.

La FP della massima cilindrata va in scena nel pomeriggio britannico, le condizioni meteo sono stabili dopo la costante minaccia della pioggia che è arrivata a fine mattinata. Il cielo resta nuvoloso, la temperatura è venti gradi e quando i protagonisti della massima cilindrata escono l’asfalto è asciutto.

Il primo tempo di riferimento è proprio quello di Iannone. Il pilota Ducati ha chiuso la FP1 al settimo posto e ora metta a referto il miglior crono di 2:02.312s. Sarà il protagonista del pomeriggio nonostante la concorrenza agguarrita. Secondo temporaneo è Dani Pedrosa, Repsol Honda e terzo Viñales. Il numero 25 è stato il migliore della FP1 e farà bene anche nella seconda sessione di libere. Marc Marquez, leader iridato portacolori HRC è sesto mentre Valentino Rossi è ottavo quando mancano trenta minuti alla fine.

Il vento che è comparso sulla pista inglese nel corso della FP2 della Moto3™ non sembra lasciare il tracciato ma il pericolo pioggia è ormai scongiurato. Andrea Dovizioso, del team Ducati, è quarto mentre Danilo Petrucci, Octo Pramac Yakhnich è undicesimo. Per alcuni minuti la classifica delle FP2 resta stabile, Viñales prova a girare con lo pneumatico anteriore a mescola dura ma senza migliorare il suo quarto tempo. Nel frattempo Jorge Lorenzo è salito al terzo posto ritardato di 0,431s da Iannone.

Anche Valentino, al nono posto quando mancano sette minuti alla fine delle prove, tenta di studiare le gomme e compie qualche giro con la doppia mescola morbia. Il numero 46 Movistar Yamaha precede Cal Crutchlow, al decimo posto. Ma il pilota inglese è protagonista di un giro al limite e strappa il primato temporaneo delle libere, 2:02.046s migliorato a 2:01.917s, il tempo del pilota LCR Honda. Il finale di seconde libere si accende e Viñales spodesta il numero 35 con il tempo di 2:01.721s. Come spesso capita è protagonista di ottime prove anche Hector Barbera, il pilota Avintia Racing si pone al quarto posto prima di essere costretto a perdere posizioni dopo il nuovo miglior tempo di Rossi. La classifica cambia ancora, Iannone sale in seconda piazza e Marquez è quarto mentre Lorenzo per ora è undicesimo.

Sono i giri finali, Iannone prova a lanciarsi all’assalto del primato del venerdì e mette a referto il miglior tempo, 2:01.421s per The Maniac che fa suo il venerdì inglese confermandosi ancora il più veloce della classe e relativamente della stagione se si guardano le libere e le qualifiche. Poi Viñales e terzo Crutchlow. Lorenzo migliora ed è quarto a 0,611s dal pilota di Vasto. Poi Marquez, quinto e sesto Rossi. Dovizioso è settimo seguito da Alex Espargaro, Suzuki Ecstar. Nono Pedrosa mentre Danilo Petrucci è tredicesimo.

Alex Lowes, sostituti di Bradley Smith con i colori Monster Yamaha Tech3, alla fine della giornata sarà diciannovesimo.

Fonte: motogp.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5989 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.